Bimbo italiano in coma alle Canarie: è caduto nella fossa scavata con gli amichetti

20 agosto 2010 1 Di redazione

Un gioco estivo, che più estivo non si può: scavare buche sulle spiaggia. Un gioco innocuo; finché per qualcuno non si trasforma in una vera e propria trappola mortale. E’ quanto accaduto alle isole Canarie ad un bambino di appena 10 anni, che era stato fatto entrare dagli amici nella buca scavata nella sabbia, profonda tre metri per un diametro di cinque. Ma una volta dentro, nel tentativo di uscire il piccolo si è visto franare addosso le pareti, che lo hanno travolto, soffocandolo per ben 20 minuti. Tanto, infatti, c’è voluto per attivare i soccorsi e liberarlo dall’imponente massa sabbiosa che lo aveva avvolto; un tempo troppo lungo, che ha determinato l’arresto cardiorespiratorio. Trasportato in elicottero fino all’ospedale di Las Palmas, ora il bambino versa ancora in gravi condizioni ed è in coma con ventilazione assistita.

di Palma L.