Piante di edera con sorpresa, nascondevano calzini “ripieni” di eroina

21 febbraio 2011 0 Di admin

Questa mattina, gli agenti del Commissariato di P.S. di Sora hanno arrestato due cittadini albanesi, un venticinquenne ed un ventenne, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Le indagini degli investigatori hanno preso il via ad agosto dello scorso hanno quando anno arrestato, per il medesimo reato, un loro connazionale.

I poliziotti, dopo una lunga attività di appostamenti e pedinamenti dei due albanesi, stamattina hanno assistito ad una scena davvero inusuale.

I due stranieri, a bordo di un’auto, si sono recati presso un casolare abbandonato, situato nel comune di Castelliri, le cui pareti erano ricoperte di edera.

Il passeggero, sceso dall’auto si è avvicinato all’abitazione ed alzata l’edera ha tirato fuori, da un vano ricavato nella parete, un calzino rigonfio.

A quel punto gli agenti sono intervenuti ed hanno bloccato i due, trovando occultato all’interno del nascondiglio anche un altro calzino.

Dentro i due singolari “contenitori” sono stati trovati in totale circa 260 grammi di eroina, contenuti in un barattolo per marmellata e divisi in circa 100 confezioni da dieci ed un grammo, pronte per essere vendute sul mercato.

La vendita avrebbe reso ai due malviventi circa 30/35 euro a grammo, per un totale di circa 9.000 euro.

Addosso al venticinquenne è stata trovata una somma di denaro pari 2.050 euro, con taglio da 100 e e 50, provento dell’attività di spaccio, e 33 euro in monete da un euro.

La perquisizione effettuata presso l’abitazione del venticinquenne ha consentito il rinvenimento di altri 12.000 euro.

Le indagini proseguono per individuare possibili complici degli arrestati e per accertare, visto il possesso di tante monete, se gli stessi siano anche gli autori di alcuni recenti furti commessi in zona ai danni di slot machine.