Giorno: 6 agosto 2011

6 agosto 2011 0

Dimenticano il figlio di 18mesi nell’auto sotto il sole, genitori denunciati

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Erano le ore 17.50 circa quando due genitori dell’est europa residenti in provincia di Teramo da qualche anno, hanno pensato bene di parcheggiare la loro autovettura sul Lungomare Zara di Giulianova, all’altezza del Kursal, chiudendola regolarmente a chiave e lasciando il figlio minore di soli 13 mesi all’interno dell’abitacolo allontanandosi. Alle ore 18.30 circa successive un ausiliario del traffico nel controllare il regolare pagamento della sosta da parte del veicolo, resosi conto della presenza del bambino incustodito nell’autovettura sotto il sole, non esitava a chiamare i Carabinieri. Immediatamente giungeva sul posto una pattuglia della locale Stazione e i due militari vedendo il bambino che respirava affannosamente non esitavano a rompere il vetro della macchina tirandolo fuori dall’abitacolo. Il bambino dopo aver bevuto due bicchieri di acqua ha cominciato a stare meglio ma veniva comunque trasportato al Pronto Soccorso del locale Ospedale Civile dove i sanitari fortunatamente non riscontravano patologie in atto. Sul posto [dove era parcheggiato il veicolo] poco dopo sono giunti i due genitori accompagnati in Caserma dove gli è stato affidato il minore. I due genitori saranno denunciati alla Procura della Repubblica di Teramo per abbandono di minori ai sensi dell’art. 591 del Codice Penale che prevede una pena dai 6 mesi a 5 anni.

6 agosto 2011 0

Violentarono una 16enne nei boschi, due ventenni in manette

Di admin

I fatti risalgono alla fine dello scorso mese di giugno, quando una ragazza sedicenne denunciò di essere stata violentata nelle campagne di Sora dove era stata condotta da due sconosciuti a bordo di una macchina.

Gli autori furono subito individuati dagli investigatori della Squadra Mobile in due ventenni di Sora e vennero denunciati.

Le indagini, però, non si sono mai fermate e al termine di complessi ed articolati accertamenti gli uomini della Polizia di Stato sono riusciti a ricostruire meglio la triste vicenda ed a raccogliere ulteriori determinanti elementi da sottoporre alla Procura della Repubblica di Cassino diretta dal Procuratore Capo Dott. Mercone.

Fondamentale in questo contesto è stato il comportamento della vittima che ha sempre ribadito e confermato quanto accaduto quella terribile notte.

Nel pomeriggio di oggi, quindi, si è data esecuzione all’Ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti dei due responsabili che sono stati subito associati alla Casa Circondariale di Cassino.

L’Ordinanza emessa dal G.I.P. di Cassino Dott. Lanna è stata richiesta dal Pubblico Ministero Dott. Suriano che sta coordinando le indagini.

6 agosto 2011 0

Scooter contro camper, nello schianto ferito un 23enne

Di admin

Un ragazzo di 23 anni di Fossacesia è rimasto ferito oggi pomeriggio schiantandosi con il suo scootercontro un camper. L’incidente è avvenuto poco dopo le 16.00 sulla superstrada adriatica nel territorio di Marina di Fossacesia. Il giovane immediatamente soccorso dagli operatori del 118 è stato trasportato in ambulanza nell’ospedale Renzetti di Lanciano. Lo scooterista ha riportato diversi traumi e per questo è stato sottoposto ad una serie di esami radiodiagnostici per accertarne l’esatta condizione fisica. I rilievi del caso sono stati effettuati da agenti di polizia.

6 agosto 2011 0

Assestamento di bilancio, Abbruzzese: “Il problema è lo scontro politico in aula, non io”

Di admin

“Mi dispiace molto che le opposizioni abbiano abbandonato l’Aula spostando il tiro sulla Presidenza del Consiglio. Loro sanno benissimo che il problema non è la Presidenza dell’Aula, ma uno scontro politico che si è generato in Consiglio, su una proposta di giunta”. Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, dopo l’approvazione dell’assestamento di bilancio.

Abbruzzese è stato oggetto di critiche da parte dell’opposizione, per la sua gestione dell’emiciclo.

“Per quanto riguarda il rispetto del regolamento – ha spiegato Abbruzzese – non ho consentito la votazione di una pregiudiziale perché quando una proposta di legge è stata incardinata ed è in discussione, è necessario fare questa richiesta con l’apposizione della firma di tre presidenti dei gruppi. Questo non è avvenuto, e per questo ho ritenuto opportuno, nel rispetto dell’articolo 29, sospendere la seduta per consentire all’opposizione di esercitare il loro legittimo diritto di presentare i subemendamenti al maxiemendamento di giunta”. A chi gli chiedeva, a fronte delle dichiarazioni del centrosinistra che ha annunciato la rottura dei rapporti tra maggioranza e opposizione, che clima si aspettasse alla riapertura del Consiglio a settembre, Abbruzzese ha risposto: “Spero che questo tempo ci serva a riflettere e calmare gli animi. Bisogna ritrovare serenità e deve primeggiare la politica. In Aula si deve discutere di politica, perché quando si ricorre continuamente all’uso del regolamento vuol dire che essa manca, e che non c’è né dialogo né confronto civile e serio all’interno di una assemblea importante come quella della Regione Lazio”.

6 agosto 2011 0

Incendio doloso, a Lanciano prese di mira le auto di un imprenditore e di una artigiana

Di redazione

Sembra essere doloso l’incendio che questa notte ha rischiato di disruggere tre automobili parcheggiate in via Torino a Lanciano. Si tratta di una Peugeot, una Focus di proprietà di un imprenditore edile e di una Fiat Panda di proprietà, invece, di una artigiana. L’allarme è stato lanciato alle 3 circa, ma l’incendio ha danneggiato solo esternamente e marginalmente le vetture. Nessun dubbio sulla natura dolosa, nei pressi del rogo la polizia ha trovato alcune stecche di diavolina.

6 agosto 2011 0

Regione Lazio, approvato l’assestamento di bilancio 2011

Di admin

Il Consiglio Regionale del Lazio ha approvato la Manovra di Assestamento del Bilancio annuale e pluriennale per l’Esercizio finanziario 2011-2013. “Abbiamo condotto in porto una manovra complessa che, attraverso misure concrete e rigorose, garantisca la correzione dell’eccessivo disavanzo 2010, il cui ammontare è di quasi 6 miliardi di euro. “Sarà un lavoro difficile ma che, comunque, continueremo a portare avanti con tenacia per la sicurezza dell’economia della nostra Regione e la garanzia dei diritti degli stessi cittadini”. E’ quanto dichiara il consigliere del centro destra Annalisa D’Aguanno.

Tra le azioni da lanciare, Il Vicepresidente della Commissione lavoro e politiche sociali D’Aguanno ha sottolineato come la manovra estiva di oltre 200 milioni di euro abbia un maggior riguardo per la salvaguardia di una serie di servizi essenziali. Primi tra tutti gli interventi in materia di politiche sociali, tesi a promuovere da parte della Regione la realizzazione di centri di accoglienza per stranieri o rifugiati, impossibilitati a provvedere ai mezzi di sostentamento primari. “Non soltanto garantiamo – continua l’esponente del centrodestra – la tutela dell’esercizio dei diritti civili e sociali, ma attuiamo la piena uguaglianza dei cittadini stranieri immigrati”.

“Altre significative misure nel sociale, all’insegna dello sviluppo, sono previste in favore di persone affette da gravi disabilità e delle loro famiglie, attraverso il potenziamento delle prestazioni erogate sul territorio e l’attuazione di progetti speciali finanziati dalla regione, coadiuvata da istituzioni e soggetti privati. Con la nostra proposta di legge sui servizi sociali nel Lazio, in procinto di approvazione in aula, si sta procedendo nella direzione di una riforma strutturale nel settore delle politiche sociali e della famiglia. Riforma che mirerà a promuovere percorsi assistenziali personalizzati e finalizzati ad una piena inclusione sociale, grazie ad una migliore integrazione tra prestazioni sociali e sanitarie”.

“Sul fronte lavoro e formazione – prosegue la D’Aguanno – abbiamo stanziato 6 milioni di euro per il fondo di garanzia per la salvaguardia dei lavoratori coinvolti nelle crisi aziendali, nonché 5 milioni per il fondo di garanzia per l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate. Si tratta di una risposta concreta all’emergenza occupazionale che dilaga soprattutto nei nostri territori del frusinate. Parliamo, per l’appunto, di interventi di supporto alla ricollocazione e riqualificazione professionale, attraverso specifici progetti, atti a facilitare l’ingresso sul mercato di lavoro di categorie più deboli”.

“La manovra interviene anche a sostegno dei trasporti, favorendo la mobilità dei giovani al di sotto dei 30 anni di età. A tal scopo, la Regione istituisce un fondo per la promozione del trasporto pubblico locale, attraverso agevolazioni tariffarie per i giovani. Ed ancora: è stata prevista la ricapitalizzazione di Cotral S.p.A., a fronte delle perdite accertate dalla nuova gestione commissariale. Un’azione rigorosa e doverosa, finalizzata a salvaguardare un’azienda che vive una drammatica crisi ormai da molti anni”.

Tra gli interventi all’insegna dello sviluppo economico del territorio il consigliere ha accennato allo stanziamento di 5 milioni di euro, per prevenire il rischio di dissesto finanziario, nonché le gravi condizioni di disavanzo di bilancio da parte degli enti locali. “Parliamo di un fondo finalizzato alla concessione di contributi straordinari per il risanamento economio-finanziario dei Comuni, su cui la Regione potrà intervenire solo in situazioni eccezionali. Con il SinfoLazio – il sistema informativo degli investimenti e dei fondi – la Regione Lazio entra nel processo di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di Bilancio delle Regioni, voluto dalla normativa in materia di federalismo fiscale”.

“Uno strumento innovativo, dunque, che si aggiunge al patto di stabilità regionalizzato. A tale proposito, a ciascun Comune e Provincia virtuosi che maggiormente si saranno distinti nell’attuazione del patto di stabilità, verrà concesso un contributo, il cosiddetto premio “Euro d’oro”, da destinare alla realizzazione di un’opera a favore della cittadinanza”.

“Attenzione e volontà di cooperare anche con gli enti locali del nostro territorio”. Così conclude il consigliere regionale. “Ed è proprio in virtù di siffatto spirito di solidarietà che abbiamo previsto una serie d’interventi a sostegno degli enti locali. Al fine di sostenere lo sviluppo economico e sociale delle 5 provincie laziali e per dare un maggior risalto all’immagine del Lazio, sono stati stanziati 10 milioni di euro al “Fondo per la valorizzazione dell’identità territoriale”, finalizzato alla valorizzazione del luogo e al miglioramento delle condizioni di vita della cittadinanza, nel rispetto dell’identità e della vocazione del territorio”.

6 agosto 2011 0

Bonessio (Verd): “La casta colpisce ancora. Assestamento è provvedimento ad personam”

Di admin

Dall’Ufficio Stampa Verdi – Regione Lazio riceviamo e pubblichiamo: La casta colpisce ancora. Con l’unico articolo di 172 commi votato in splendida solitudine dal centrodestra questa notte in spregio a qualsiasi regola elementare di democrazia da oggi in Italia si inaugura la stagione, dopo quella della “legge ad personam”, del “comma ad personam”. – afferma il Presidente dei Verdi del Lazio, Nando Bonessio – Basta scorrere questo allegato all’assestamento di bilancio per verificare che questo dispositivo altro non è che un enorme favore a consiglieri ed esponenti del centrodestra. L’Art 153, per esempio, che da un’interpretazione di una norma per sanare gli abusi serve a salvare una villa costruita in spregio alle regole di un noto esponente della Pdl della provincia di Latina, mentre per la prima volta nella storia della Regione Lazio si modifica una legge non ancora pubblicata sul Burl: il Piano Casa approvato tre giorni fa. C’è una sola spiegazione a tutto ciò. Una voracità senza fine da fine impero, peccato però che tutegionale o ciò si faccia sulla pelle dei cittadini. Per regalare 15 milioni di sovvenzioni ai privati in maniera di asili nido, per esempio, il centrodestra non si fa scrupoli ad abbassare i requisiti essenziali degli asili, cosa che trasformerà gli asili, pubblici e privati, in dei veri e propri pollai-parcheggi. Per quanto riguarda gli sprechi non c’è nulla per limitare i costi della politica, noi Verdi avevamo proposto tagli per 14 mln di euro l’anno, mentre viene riconfermato uno degli enti più inutili dell’intera regione. Il “fondamentale” Irvit, l’Istituto Regionale per le Ville Tuscolane. Appare chiaro che il centrodestra non sa governare se non con i colpi di mano e ci aspettiamo tra cinque mesi che nella legge di bilancio in discussione a dicembre si faccia un maxiemendamento per approvare, tra le altre regalie che si dispenserà il centrodestra, anche il Piano rifiuti. Con buona pace del confronto con cittadini e territorio.

6 agosto 2011 0

Coldiretti Frosinone: aziende agricole in crisi a causa dell’estensione del provvedimento commissariale per la valle del Sacco

Di admin

In relazione all’ estensione del provvedimento commissariale per l’emergenza della Valle del Sacco, fino alla confluenza tra il fiume Sacco ed il fiume Liri che, di fatto, dal 19 novembre 2010, riguarda i comuni di Frosinone, Patrica, Ceccano, Castro dei Volsci, Pofi, Ceprano, Falvaterra, la Coldiretti di Frosinone, nei giorni scorsi, ha inviato una comunicazione al Presidente della Provincia di Frosinone, On. Antonello Iannarilli, ai sindaci dei centri interessati e al Comandante del Corpo Forestale dello Stato di Frosinone. Nella lettera, il direttore Paolo De Cesare, ha reso noto di aver ricevuto, da parte di numerosi imprenditori agricoli che operano nei comuni interessati, numerose ed accorate richieste di intervento in relazione ai notevoli danni economici subiti. In particolare, i suddetti agricoltori lamentano di non essere stati informati dell’estensione dell’area a rischio contaminazione e di aver, pertanto, seminato anche nelle aree interdette, subendo, quindi, i danni del mancato raccolto. In effetti, a detta degli imprenditori agricoli, sembrerebbe che la perimetrazione del territorio sia stata effettuata, dal Corpo Forestale dello Stato, solo a partire dalla metà del mese di luglio. Sicuramente – ha sottolineato De Cesare – una tempestiva perimetrazione dei terreni da parte del Corpo Forestale ed un’ampia divulgazione tra gli agricoltori della disposizione in oggetto da parte degli Enti interessati, avrebbero, invece, senz’altro consentito una diversa programmazione delle operazioni colturali ed un risparmio degli investimenti per le semine e la lavorazione dei terreni”.Coldiretti nella propria richiesta, inviata per conoscenza anche al Presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, nella qualità di Commissario Delegato per l’Emergenza Fiume Sacco, all’ assessore all’Agricoltura della Regione Lazio, Angela Birindelli e alla Coldiretti Lazio, ha chiesto di verificare se siano state avviate nei tempi dovuti tutte le necessarie procedure per informare i soggetti coinvolti e per adottare gli atti di competenza. Inoltre De Cesare si è detto preoccupato in merito al permanere e allo sviluppo futuro dell’attività agricola sui terreni interessati. In particolare Coldiretti ha chiesto di attivare tempestivamente tutto quanto possibile al fine di monitorare l’effettivo stato di contaminazione ambientale. Infatti, proprio perché la disposizione è stata emessa in via provvisoria e cautelativa, occorre analizzare immediatamente i terreni in modo che gli imprenditori agricoli possano pianificare quanto prima le opportune scelte produttive ed imprenditoriali, che comportano evidenti ricadute economiche. In tal senso, tra l’altro, Coldiretti Frosinone ritiene estremamente grave che, a quasi 9 mesi di distanza dall’emanazione della disposizione, ancora non siano stati resi noti i risultati delle verifiche sullo stato di contaminazione dei terreni.

6 agosto 2011 0

Nasce il “Club dei single con animali” di Aidaa

Di admin

Da Aidaa riceviamo e pubblichiamo: I single molto spesso cercano occasioni per conoscersi, incontrarsi, discutere di comuni interessi. Da qui l’idea venuta al presidente nazionale di AIDAA Lorenzo Croce di creare un vero e proprio club dei single con animali aperto a single, vedovi, separati e divorziati. L’idea su cui si basa il club è molto semplice, si tratta di mettere in contatto tra loro persone single che hanno come comune obbiettivo l’amore per gli animali in modo che possano scambiarsi informazioni sui pelosi ma che possano anche incontrarsi in veri e propri meeting annuali. Il gruppo nasce su facebook e per iscriversi basta collegarsi alla pagina https://www.facebook.com/event.php?eid=261310013880137 ed aderire al club. L’adesione ovviamente è completamente gratuita, dopo aver aderito entro la fine di agosto saranno create le diverse sezioni di interesse in base agli animali posseduti ed agli interessi dichiarati Le adesione che all’inizio avvengono attraverso facebook dal mese di settembre verrano raccolte anche via email e via telefono. “I single spesso sono in cerca di occasioni per fare conoscenza di altri amici ed altre amiche meglio se con interessi in comune – ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale di AIDAA- da qui l’idea di creare un’occasione di incontro per tutti i single con animali domestici, l’idea del gruppo una volta costituito è quello di organizzare eventi, momenti di incontro e scambio di informazioni tra single con animali. Un modo come un altro per condividere un poco del nostro tempo e per conoscere altre persone che come noi amano gli animali domestici e con le quali scambiare idee ed opinioni Se il gruppo cresce di numero e di interesse possiamo anche pensare ad un raduno annuo nazionale dei single con animali”

6 agosto 2011 0

Prima la Grecia… ora l’Italia. Tutti gli investimenti sono a rischio

Di admin

Da Giovanni D’Agata componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti” riceviamo e pubblichiamo: La crisi del debito europeo si sta diffondendo e colpisce i mercati di tutto il mondo, da qui negli Stati Uniti. L’esperto Jack Barnes di trading Globale macro e lo staff del Money Morning, uno dei servizi più rispettati della nazione di notizie finanziarie, ha compilato un “RAPPORTO SPECIALE PER GLI INVESTITORI “per mostrare esattamente cosa sta per succedere. Questo è l’articolo apparso sul sito del “Money Morning” che riporta Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti”. “I vostri investimenti sono in pericolo – e avete bisogno di proteggerli prima che sia troppo tardi. Capire come giocare questi eventi può anche portare ritorni enormi. Capirete cosa sta succedendo e perché in ogni fase del gioco … e in tempo per salvare la tua pelle. Potrai anche essere in grado di capovolgere queste inversioni di mercato a tuo favore – e farlo per i guadagni non avresti mai immaginato possibile. Come vedrete, la crisi coinvolge Grecia, Italia, Spagna, Portogallo, Irlanda e altri paesi della zona euro. Non meno che il futuro dell’euro – anzi della stessa Unione europea – è a rischio. Essere uno dei primi a beneficiare di questa relazione urgente … Indubbiamente i problemi della Grecia sono stati la materia del fattore urgente per la zona euro. I 27 Stati membri dell’UE ora temono che il loro piano di salvataggio potrebbe essere troppo poco e troppo tardi. Un default della Grecia potrebbe scatenare un contagio finanziario che si diffonderà in tutto il mondo. Stiamo già iniziando a vedere la crisi del debito diffuso in Italia. Questa potrebbe essere la goccia che fa traboccare il retro EG … Germania, membro più potente della UE, sta perdendo la pazienza con i partner UE travagliata … E c’è solo così tanto l’euro può prendere prima di singoli paesi o rinunciare ai loro diritti di sovranità a favore di un’Europa più forte o scaricherà l’UE del tutto. Gli investitori dovrebbero essere preparati ”.