Giorno: 21 novembre 2013

21 novembre 2013 0

Tre omicidi efferati in due settimane in provincia di Latina

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

All’omicidio di questa notte della 59enne Silvana Cerro di Fondi, uccisa ieri sera nella sua casa e ritrovata dalla figlia 13enne, vittima, pare, di un tentativo di rapina sfociato in tragedia, si sommano altri due efferati fatti criminosi.

Il 9 novembre, il 37enne Emiliano Bollini ha ucciso a Cisterna di Latina, con un Colpo d’ascia, il suo padrone di Casa, il 54enne Ruggero D’amata per motivi riconducibili a questioni economiche. L’uomo é stato arrestato.

Il 18 novembre, appena lunedí scorso, un uomo di 45 anni é stato ucciso davanti la sua abitazione a Terracina. Vincenzo del Prete stava rincasando e i suoi killer lo hanno aspettato davanti al cancello di casa sparandogli e uccidendolo quando era ancora alla guida dell’auto. Non si conoscono gli autori.

21 novembre 2013 0

Prima neve nel frusinate, primi disagi. Campocatino autocisterna con gasolio esce di strada

Di redazione

Primi disagi dovuti alla neve in provincia di Frosinone. A Campocatino, nota stazione sciistica nel comune di Guarcino, una cisterna che trasporta gasolio é uscita di strada rimanendo in bilico su un burrone. I vigili del fuoco stanno lavorando sotto una fitta nevicata per rimetterlo sulla sede stradale ed evitare perdite di combustibile nell’ambiente. L’incidente é avvenuto sulla strada regionale che collega Guarcino a Trevi nel Lazio

21 novembre 2013 0

Omicidio di Fondi, con due arresti i carabinieri svelano il mistero

Di redazione

In meno di 24 ore i carabinieri della compagnia di Latina hanno dato soluzione al mistero dell’omicidio di Silvana Cerro, la 59enne di Fondi trovata morta nella sua abitazione e al pestaggio della sua vicina di casa di 78 anni. In queste ore gli uomini del colonnello De Chiara hanno eseguito due ordini di fermo di indiziato di delitto. Gli indagati si chiamano Salvatore Guglietta e Achour Taleb e sono i due ritenuti responsabili, insieme ad un terzo da identificare, dell’omicidio di Silvana Cerro di Fondi e della violenta aggressione alla 78enne Concetta Lauretti. La ricostruzione fatta dai carabinieri del comando provinciale di Latina sembra essere chiara e precisa. Salvatore Guglietta avrebbe citofonato alla madre Concetta Lauretti, il vero obiettivo della rapina, per farsi aprire il portone dello stabile all’interno del quale si trovano le abitazioni delle due vittime, consentendo ad Achour Taleb, 43enne marocchino, di introdursi nell’abitazione della Lauretti per rapinarla con una inaudita violenza, di 900 Euro e di cinque anelli d’oro. Sempre il Taleb, con un’altra persona ancora da identificare, sono arrivati all’abitazione sovrastante abitata dalla Cerro che, nella circostanza, é stata aggredita violentemente, legata con le mani dietro la schiena con nastro adesivo e imbavagliata con una federa fino a provocarne la morte per soffocamento. I due fermati sono stati associati presso la Casa Circondariale di Latina.

21 novembre 2013 0

Insieme per la salvaguardia dell’affresco del cristo ne labirinto di Alatri

Di admin

Il 17 novembre scorso grazie alla collaborazione tra diverse associazioni, senza alcuno scopo di lucro, si è svolta la prima giornata di incontri per la salvaguardia e l’interazione a favore dell’affresco medievale del labirinto di Alatri. La giornata si è svolta alla presenza di tanti cittadini della Ciociaria, tutti collegati ad una nascente rete nazionale che attraverso i mezzi web, interagisce a favore delle opere artistiche e storiche della amata provincia di Frosinone. L’associazione “CI VEDIAMO IN PROVINCIA!”, attraverso il suo responsabile Paolo Ruggeri ha presentato il percorso cronologico che ha riportato alla ribalta i temi di emergenza che legano tutti i più importanti beni di interesse culturale dell’ Italia Centrale, approssimativamente dislocati nella fascia geografica che si estende dalla antica città di Alba Fucens, fino alle coste tirreniche del Lazio. Attraverso i riferimenti storici mostrati nel corso del dibattito moderato da Paolo Ruggeri, tanti gli interventi degli studiosi e ricercatori con collegamenti web, tra gli altri, Alessandro Moriccioni (Terraincognitaweb Magazine), Isabella Dalla Vecchia (www.luoghimisteriosi.it), si è parlato dell’importanza di porre in essere un sistema capace di creare un indotto turistico tradizionale basato sulle vie di comunicazione millenarie esistenti, unico vero collante effettivo tra la cultura delle città disseminate a cavallo delle province a sud di Roma di Lazio e Abruzzo. Favorevoli gli interventi e le opinioni raccolte tra il pubblico sulle proposte di sviluppo di nuovi cicli produttivi a costo zero per la crescità del mercato del lavoro volontario e associativo in materia di turismo. Tra i presenti, i portavoce del Movimento 5Stelle, unici esponenti politici che hanno aderito all’iniziativa, il deputato Luca frusone, e la consigliera regionale Gaia Pernarella, i quali hanno appoggiato il progetto di rilancio del territorio tanto da decidere di adoperarsi affinchè i temi cari alle associazioni culturali possano divenire una valida risposta alla richiesta di innovazione del mercato fino ad ora rimasta inevasa dagli enti preposti. I nuovi temi di sviluppo dediti alla tutela di un territorio rimasto isolato e poco valorizzato passano attraverso le tappe fondamentali dell’impegno civico per la tutela dei patrimoni culturali basati sul rispetto della natura e le tradizioni, infatti a vigilare saranno gli stessi cittadini senza dover delegare a nessuno lo sviluppo di lavoro ed economia. Al termine, alcuni dei partecipanti, guidati da Paolo Ruggeri, hanno visitato il Chiostro di S Francesco ad Alatri, per rendersi conto di persona in quali condizioni si trovi il celeberrimo affresco del “Cristo nel Labirinto”. Tutti hanno espresso la propria preoccupazione per le condizioni nelle quali l’hanno trovato. In particolare per la forte umidità dell’ambiente e per le macchie di acqua e umido visibili sull’affresco e per il forte decadimento dei colori. Auspicando un intervento per garantirne la sopravvivenza e la tutela. Paolo Ruggeri

21 novembre 2013 0

La Sala Operativa Regionale ha diramato l’allerta meteo da stasera per 36-48 ore

Di redazionecassino1
La Sala Operativa Regionale di Protezione Civile ha diramato l’allerta meteo per 36 – 48 ore a decorrere dalle ore 20,00 del giorno 21.11.2013.

Si invita la cittadinanza, in presenza di forti precipitazioni, ad osservare particolare attenzione quali: – se possibile evitare di uscire e trovare riparo in posti chiusi evitando scantinati o ambienti facilmente allagabili; – limitare la velocità di transito considerato che l’asfalto reso viscido dalla pioggia rappresenta un insidioso pericolo per chi si trova alla guida di automezzi, riducendo tanto la tenuta di strada quanto l’efficienza dell’impianto frenante; – fare attenzione al passaggio in sottovia o sottopassi in quanto ci si potrebbe ritrovare con il mezzo in panne o sommerso dall’acqua; – evitare di recarsi o soffermarsi in ambienti scantinati, piani bassi, garage che sono a forte rischio allagamento durante intensi scrosci di pioggia; – i cittadini le cui costruzioni si trovano in aree ove, causa le forti precipitazioni, risulta difficile il deflusso delle acque meteoriche in caso di principio di allagamento provvedano a chiudere le linee gas, elettriche e riscaldamento e si portino ai piani più alti delle abitazioni.

In caso di necessità di aiuto si ricorda di chiamare immediatamente: Sala Operativa della Regione Lazio 803555 oppure Vigili del Fuoco 115.

E’ importante durante le comunicazioni fornire più dati possibili per raggiungere l’abitazione del richiedente pertanto fornire: – Nome e cognome della persona chiamante, – numero persone in difficoltà, – situazione dell’area intorno all’abitazione (strada percorribile o meno), – n° telefonico fisso e di cellulare.

Ufficio di Protezione Civile Comunale 800468999 348-6559596

21 novembre 2013 0

“AlberiAmo la città”, piantati oltre venti nuovi alberi nel quartiere Cavoni

Di redazionecassino1

Nella mattinata odierna, presso il giardino della piastra del quartiere Cavoni, si è svolta la  “Giornata nazionale degli alberi”, in adesione alla iniziativa “AlberiAmo la Città”, patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Alla presenza delle scolaresche delle scuole primarie del capoluogo, del Sindaco Nicola Ottaviani, del Vice Sindaco ed assessore all’ambiente Fulvio De Santis, dell’assessore alla pubblica istruzione Claudio Caparrelli e di tanti cittadini sono stati messi a dimora alcuni salici piangenti  ed alcuni alberi di ambra.

In totale, nel giardino della piastra, tra ieri ed oggi, sono stati impiantati più di 20 alberi che contribuiranno a dare decoro all’intera area e svolgere una funzione  fondamentale per la salute e la sicurezza pubblica.

Si riconosce all’albero, infatti, un ruolo importante nella riduzione delle emissioni di gas, la prevenzione del dissesto idrogeologico e la protezione del suolo nonché un valore culturale e di bellezza la cui difesa nel tempo ha consentito la costruzione del paesaggio italiano.

L’amministrazione comunale e l’Assessorato all’Ambiente in particolare ribadiscono il proprio forte impegno per l’applicazione della nuova legge sul verde urbano  “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani”, in quanto, nonostante  i limiti, rappresenta  una novità importante  nel panorama italiano.

Tale legge conferisce ai comuni compiti, ruoli e funzioni importanti per lo sviluppo degli spazi verdi urbani, come la promozione e l’incremento degli spazi verdi urbani, di «cinture verdi» intorno alle conurbazioni per delimitare gli spazi urbani, risparmio del suolo e della salvaguardia delle aree comunali non urbanizzate. L’Assessorato all’Ambiente, nel ritenere che il verde possa svolgere un ruolo strategico per una diversa qualità della vita all’interno delle aree urbane, sottolinea come in questi mesi sia stato impegnato verso interventi di messa a dimora oltre 100 alberi di media grandezza, migliaia di piante fiorite, di recupero di un importante spazio a verde abbandonato di circa 2 ettari che diventerà un parco urbano: il “Parco delle Sorgenti”.

“L’amministrazione Ottaviani – ha detto il Vice Sindaco Fulvio De Santis – fin dal primo giorno è impegnata costantemente nel recupero del decoro urbano e nella protezione e nella valorizzazione dell’ambiente. Inoltre, con iniziative come questa, l’amministrazione comunale vuole svolgere anche la funzione pedagogica di educare le nuove generazioni ad avere rispetto per l’ambiente in cui si vive e a contribuire fattivamente a fare della propria città un posto sempre migliore dove vivere. Il risultato ottenuto a Cavoni è di grande importanza perché si sta lavorando per ridare la giusta dignità ad un quartiere che merita grande attenzione, dopo essere stato abbandonato per anni. Voglio rivolgere un sentito ringraziamento a tutto il settore ambiente per la preziosa opera svolta con una citazione particolare per Italo Pelagalli, per l’agronomo comunale Giuseppe Sarracino e per il funzionario Domenico Nanè. Un ringraziamento particolare va, poi, al direttore della casa circondariale di Frosinone, dott.ssa Luisa Pesante, poiché i lavori al giardino della piastra sono stati effettuati con il contributo di alcuni detenuti”.

“Instillare fin da piccoli, negli studenti delle nostre scuole, la cultura del rispetto dell’ambiente – ha detto il Sindaco Nicola Ottaviani – è la mossa vincente per creare cittadini modello, animati da lodevole coscienza civica. Questa importante iniziativa di piantumazione di nuovi alberi nell’ambito della Giornata nazionale dell’albero, inoltre, va ad incidere in un quartiere, come quello di Cavoni, cui l’amministrazione comunale sta dedicando grandi attenzioni e continuerà a farlo per il prossimo futuro. L’istituzione di una stazione di bike sharing, che ha ottenuto notevole gradimento da parte dei residenti, e l’iniziativa di oggi stanno a dimostrarlo”.

 

21 novembre 2013 0

Basket Promozione: La N.P. Gaeta si arrende, 58-64, in casa, alla Blu Master Group

Di redazionecassino1

Terza sconfitta stagionale per la N.P. Gaeta di Coach Mordacci che, fra le mura amiche del Palamarina, lascia i due punti al Blu Master Group di Borgo Hermada. Un’occasione sprecata, visto che le possibilità di portare a casa la vittoria c’erano tutte, ma le troppe ingenuità ed i troppi errori hanno prodotto il risultato inverso.

Inizio gara a favore degli ospiti che riuscivano a trovare canestri decisivi da Teni e Lia, ma nella seconda parte del primo quarto esce fuori la squadra gaetana, trascinata da De Vellis, coadiuvato da un buon Luison sotto le plancie, in grado di concludere il primo quarto avanti con il punteggio di 17-15. Quello che succede nel secondo quarto, rappresenta il momento chiave dell’incontro: le rotazioni non premiano la squadra gaetana che fa fatica ad andare a segno e al Blu Master Group basta poco per tornare in vantaggio prima e aumentare il suo vantaggio poi, fino al 22-31 alla fine del secondo quarto. Dopo il riposo lungo si ritorna in campo con la N.P. Gaeta che deve rimontare nove punti e per lo meno, nel terzo quarto, i ragazzi biancoblù ci mettono grinta e sono i soliti De Vellis e Luison a trascinare i ragazzi verso il recupero; 29 punti nel quarto però non bastano per tornare in vantaggio in quanto la squadra ospite, sorretta da Fiori, riesce, a dieci minuti dal termine, a mantenere 4 punti di vantaggio ( 51-55). Nell’ultimo quarto il divario si assottiglia a -3 con la tripla di Petrillo ( 54-57), ma è l’ultimo sussulto della squadra gaetana; infatti, in un quarto avaro di spettacolo, la Blu Master Group non deve impegnarsi tanto per mantenere sotto controllo la situazione, e due canestri importanti di D’Andrea suggellano la vittoria finale della compagine di Borgo Hermada.

Prossimo impegno per la N.P. Gaeta, Domenica 24 Novembre, quando alle 20.30 presso la Palaestra Fabiani farà visita alla Jumbo Bk Formia.

N.P. Gaeta – Blu Master Group B. Hermada 58-64 ( 17-15; 22-31; 51-55)

N.P. Gaeta: Tribuzio Marco 2, Lauriola 8, Tribuzio Giulio, Nocella 3, Petrillo 9, De Angelis, Cipollini 4, Corona, Musmeci , De Vellis 21, Luison 11. Coach: Mordacci.

Blu Master Group B. Hermada: Cardella 9, D’ Andrea 7, Falovo 5, Teni 8, Fiori 19, Iovene, Vitti 5, Lia 11. Accompagnatore: Vitti.

Risultati della VI  giornata: Pall. Cassino –Scuola Bk Frosinone 58-67; Formia Bkball – Virtus Terracina n.d.; Seger Fondi – Jumbo Bk Formia 66-51; P.N.P. Ferentino – Bk Latina 79-59.

Classifica: P.N.P. Ferentino 14(7); Bk Latina 8(5); Blu Master Group 8(6); Seger Fondi 6(5); Scuola Bk Frosinone 6(6); S.M.G. Latina 4(3); Jumbo Bk Formia 4(6); N.P. Gaeta 2(4); Virtus Terracina 2(4); Formia Bkball 2(5); Pall. Cassino 0(5).

 

21 novembre 2013 0

Terremoti, tre scosso tra le province di Pavia ed Alessandria. La più forte di magnitudo 3.8

Di admin

Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia il primo evento sismico è stato registrato alle ore 11.34 con magnitudo di 3.1. Le località prossime all’epicentro sono i comuni di Riva Nazzano (PV), Retorbido (PV) e Casal Noceto (AL).

Il secondo evento sismico, invece, è stato registrato alle ore 11.36 con magnitudo di 3.8. Le località più prossime all’epicentro sono Riva Nazzano (PV), Godiasco (PV) e Retorbido (PV).

Il terzo evento è stato registrato alle ore 11.40 con magnitudo di 2.5. Le località più prossime all’epicentro sono Riva Nazzano (PV), Godiasco (PV) e Retorbido (PV).

Sono in corso le verifiche effettuate da parte della Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile rispetto ad eventuali danni a persone e/o cose.

21 novembre 2013 0

Basket Under 17: Esordio vincente per la A.B. Serapo Gaeta: sconfitta il Bk Scauri

Di redazionecassino1

Esordio vincente per i ragazzi di Coach Imparato che, nella prima giornata del campionato Under 17, sono riusciti a superare i pari età del Bk Scauri, al PalaBorrelli, con il punteggio di 46-48.

I ragazzi gaetani sono sempre stati in vantaggio arrivando anche a superare la doppia cifra di vantaggio.  Il margine conquistato gli permette di rintuzzare il ritorno della squadra locale nell’ultimo quarto, che si è fatta valere sul piano agonistico.

L’arrivo in volata premia l’ A.B. Serapo Gaeta che così inizia nel migliore dei modi il campionato di categoria; una campionato, a detta di Coach Imparato, che servirà ai propri ragazzi per crescere sia dal punto di vista tecnico-tattico che mentale.

Il prossimo impegno per i ragazzi biancoverdi è fissato per Domenica 24 Novembre, con inizio alle ore 16, presso il Palamarina, contro il Bk Itri.

Bk Scauri – A.B. Serapo Gaeta  46-48 ( 11-12; 19-24; 31-39)

Bk Scauri: Migliore 1, Iorio, Romano 4, Tardivi 13, Pimpinella 6, Casaburi, Scampone 1, Morlando 1, Rosato 7, Valletta 13, Pensiero, Ialongo. Coach: Riscolo.

A.B. Serapo Gaeta: Santaniello 1, Calderone 16, De Angelis 1, Riccardelli 11, Antetomaso, Gallinaro 1, Milana, Coscione 18. Coach: Imparato.

21 novembre 2013 0

Aggredita e uccisa in casa a Fondi, rapina finita in tragedia

Di redazione

Il corpo di una 59enne, Silvana Cerro, é stato rinvenuto esanime, ieri sera alle 10, nella sua casa, uno degli alloggi di una palazzina su tre piani in via Giovanni Pascoli a Fondi. La donna é stata legata mani e piedi, e imbavagliata con del nastro isolante. A ritrovarla la figlia 13enne con la quale era stata fino a qualche ora prima fuori casa. Lei, la madre era tornata prima a casa e la ragazzina l’ha raggiunta trovandola morta. Aggredita e pestata anche la vicina di casa che vive al piano di sotto, un’anziana di 78 anni alla quale la vittima faceva da badante. Pare che la donna, sia stata prima minacciata con un coltello e poi sia stata picchiata e scaraventata. Terra fino a romperle un femore. La prima ipotesi, quella piú accreditata dagli investigatori, sembra essere la rapina finita male. La donna, senza compagno, viveva facendo pulizie e assistendo alla 78enne. Al momento gli investigatori stanno ascoltando piú persone tra cui alcune sospette.