In Croazia la Fiaccola di Pace di San Benedetto Patrono d’Europa

7 marzo 2014 0 Di admin

A Zagabria la delegazione di Cassino, unitamente alle delegazioni giunte da Norcia e da Subiaco, ha iniziato gli incontri internazionali in occasione delle solenni celebrazioni in onore di San Benedetto e in particolare attraverso la Fiaccola Benedettina ed il suo perenne messaggio di Pace e di Fratellanza tra i popoli.
Della delegazione cassinate fanno parte, oltre alla rappresentanza istituzionale del Sindaco accompagnato da consiglieri ed assessori, gli atleti tedofori del CUS Cassino ed una significativa rappresentanza del Corteo Storico “Terra Sancti Benedicti”, con militi, cortigiani e popolo: i primi perché ancora una volta sono i degni portatori della Fiaccola, insieme ai gruppi sportivi di Norcia e Subiaco, con il gesto e lo spirito atletico che li contraddistingue e li anima; gli altri, i figuranti del Corteo Storico, con l’incanto dei loro costumi, delle loro sfilate e delle loro danze medievali.
Giovedì sera c’è stato l’incontro delle autorità religiose e civili italiane con l’Ambasciatore Italiano a Zagabria, S.E. Emanuela D’Alessandro, nella sua sede presso l’Ambasciata Italiana. Venerdì 7 a Viyenac, nella Sala Conferenze dell’Arcidiocesi di Zagabria, si è svolta la presentazione non solo dell’alto significato simbolico della Fiaccola Benedettina portatrice di Pace, ma anche dei territori delle Città Benedettine, presentazione che si è rivolta ai tour operator e alla stampa estera, per promuovere l’immagine e l’attrattività delle nostre terre e poter sperare anche in un giusto ritorno in termini turistici ed economici. La cerimonia è iniziata con la proiezione del video “Sui passi di Benedetto” realizzato da Fabio Pacitti, che mostra le tre città Norcia, Subiaco e Cassino. Poi hanno parlato i rispettivi Sindaci illustrandone il valore e le tipicità storiche, artistiche e culturali, nonché il valore della sinergia con cui si sono uniti per parlare delle “Terre di San Benedetto”, “Land of Saint Benedict” e del loro “Patto di Amicizia”, prontamente tradotti da un interprete.
Poi hanno consegnato alle autorità presenti, l’Ambasciatore croato presso la Santa Sede, il Viceministro delle Finanze ed il Console italiano S.E. D’Autiero, la bella Medaglia commemorativa del 50enario della proclamazione di San Benedetto Patrono d’Europa.
Al termine, il Coro polifonico “Città di Subiaco”, diretto dal M° Fernando Stefanucci, ha eseguito i due Inni nazionali e poi l’Inno alla Gioia, procurando grande emozione.
Usciti nell’atrio, i partecipanti hanno ammirato la danza medievale offerta dalle popolane del Corteo Storico “Terra Sancti Benedicti”, mostrando con grandi applausi la loro ammirazione. La manifestazione si è conclusa con una degustazione di prodotti tipici delle tre Città Benedettine.
La presenza del Corteo Storico “Terra Sancti Benedicti” ha saputo conferire alla manifestazione il colore e il calore, la simpatia, la grazia e lo spessore storico che attesta la tradizione e la rende viva e vivace, attraente ed attuale. Molta attenzione ed ammirazione hanno suscitato le danze medievali soprattutto delle popolane.

Nel primo pomeriggio le delegazioni benedettine si sono spostate a Palazzo Dverce, residenza del Sindaco di Zagabria, Milan Bandić, che ha porto il saluto caloroso della città. I Sindaci delle Città Benedettine hanno fatto omaggio anche al Sindaco della Medaglia commemorativa del Patrono d’Europa, ed egli ha ricambiato con pregiati volumi su Zagabria ed un dipinto ispirato a San Benedetto. Anche in questa circostanza il Coro “Città di Subiaco” ha emozionato i presenti così come le danze medievali del Corteo Storico.