pubblicato il17 novembre 2016 alle 12:04

Elezioni a Cassino, si discute nella sede del Tar del Lazio a Latina il “dentro o fuori”

Cassino – Il grande giorno è arrivato. Dalle 11 di questa mattina, nella sezione del Tar del Lazio di Latina, si sta discutendo il ricorso che potrebbe rimandare Cassino alle urne. Il risultato elettorale di giugno è stato impugnato dall’ex sindaco Petrarcone e Fardelli. Sono loro che in queste ore, si stanno confrontando con i giudici amministrativi esponendo le loro ragioni.

Sotto la lente, il solito seggio numero 30, lo stesso attenzionato anche dalla magistratura di cassino che ha iscritto nel registro degli indagati due persone.

Cosa può accadere? A Cassino se lo chiedono da mesi ma gli scenari possibili sono sempre tre, due dei quali, accoglimento o rigetto, sono semplici da decifrare. Se poi la Corte decidesse di entrare nel merito, gli scenari si amplierebbero. Coisa farebbe? Congelerebbe l’amministrazione fino alla sentenza definitiva o la lascerebbe proseguire?

Ancora pochi minuti e si saprà cosà accadrà.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07