pubblicato il10 novembre 2016 alle 12:11

Feto nel collettore fognario, la ragazza ascoltata in procura. Si ipotizza giro prostituzione

Ferentino – Le indagini per definire le responsabilità sulla vicenda del feto ritrovato nelle fogne a Ferentino, sono in pieno svolgimento. Il contesto, sembra essere quello della prostituzione ed è in corso in procura a Frosinone l’interrogatorio della ragazza sospettata di essere la madre del feto. La 20enne rumena  è ascoltata dal pm Caracuzzo.

Ieri, in questura, su consiglio del suo avvocato Alessandro Loreto, si era avvalsa della facoltà di non rispondere ma si è sottoposta al prelievo salivare per l’esame del dna.

Il feto, o ciò che ne resta, è stato sequestrato e sarà sottoposto ad esame autoptico per capire se si è trattato di aborto spontaneo, indotto, a che mese di gravidanza è arrivato e quanto tempo fa la vita gli è stata tolta. Intanto gli investigatori avrebbero sequestrato anche la condotta fognaria in cui il corpicino è stato trovato e in cui confluiscono anche gli scarichi di altre case.

Alla ragazza, gli agenti sono arrivati anche perché avrebbero trovato nelle sue disponibilità, delle pillole per abortire. La giovane vive con un connazionale di circa 30 anni che si è detto estraneo ai fatti. Lui ha precedenti per prostituzione e il sospetto è che la ragazza fosse una sua protetta.

Ermanno Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07