pubblicato il27 novembre 2016 alle 11:26

La LUISS Roma si aggiudica il big match battuta la Virtus Cassino. La società cassinate in silenzio stampa

Il tabellone al termine dei 40 minuti di gioco recita 87-83 . La LUISS Roma ha vinto al termine di una partita vibrante , tosta e combattuta, punto a punto fino all’ultimo secondo . E così consolida il primo posto in classifica .
Ma la BPC Virtus Cassino non ci sta e proclama il silenzio stampa a fine gara per evitare di incorrere in sanzioni disciplinari ovviamente riferite a commenti su una direzione arbitrale decisamente insufficiente .
Ha prevalso la LUISS Roma dunque ma la Virtus Cassino si conferma in tutto il suo splendido momento di forma guidando il match per larghi tratti e facendosi sopraffare solo dalla seconda metà del terzo quarto ed il risultato finale risulterà difficile da digerire per Luca Vettese ed i suoi ragazzi che pure fino ad ora avevano dimostrato di avere stomaco buono .
Una gara vibrante dicevamo. E la vigilia aveva seminato curiosità tra gli addetti ai lavori e non solo presenti in buon numero sugli spalti del PalaLUISS romano.
La BPC Virtus Cassino è scesa in campo al PalaLuiss determinata a vendere cara la pelle. La palla a due è alle 18.00
Arbitri dell’incontro due marchigiani : Vittori Marco di Castorano (AP) e Bertuccioli Nicolo’ di Pesaro (PU). Ebbene lo diciamo subito questi due fischietti saranno o meglio assurgeranno al ruolo di protagonisti assoluti allorquando la contesa era sempre punto a punto .
Decisioni cervellotiche e poco realistiche (eufemismo, ndr) , fischi a gogo e soprattutto minacce a gogo alle due panchine , il cosiddetto “metro” arbitrale ? Inesistente .
Quasi 60 , dicasi sessanta falli sanzionati , 58 in tutto distribuiti equamente tra le due formazioni .
Insomma un disastro. E al termine della gara la dirigenza della BPC Virtus Cassino ha deciso di indire un silenzio stampa a tempo indeterminato per evitare problemi di sorta con le dichiarazioni post gara dei propri tesserati.
Il commento sul metro arbitrale dovrà arricchirsi però di un dato numerico alquanto suggestivo .
La Virtus Cassino prima della gara di stasera con la LUISS Roma aveva una media di 17 falli commessi per gara . Solo stasera ha commesso , di squadra ben 28 sanzioni . Insomma uno sproposito per una direzione arbitrale senza senso appunto senza metro, ma soprattutto non consona per una gara di tale livello.
Tornando agli aspetti tecnici le due squadre hanno prevalso per due frazioni a testa . Le prime due alla BPC Virtus Cassino , la terza e la quarta frazione se le sono aggiudicate i padroni di casa.
Dunque un equilibrio perfetto che combacia anche con i dati statistici del match . Ad ogni modo l’equilibrio perfetto è stato sicuramente influenzato da alcune decisioni arbitrali che dovranno essere rivalutate ma sulle quali sin d’ora possiamo dire che si deve stendere un velo pietoso. Soprattutto negli ultimi minuti di gioco.

Buona la partenza dei padroni di casa che con Beretta e De Dominicis , dopo aver subìto il canestro iniziale di Birindelli, si portano sul 6-2 dopo 2’ di gioco. La partita è sicuramente equilibrata e la BPC Virtus Cassino non ci sta a subire la verve dei padroni di casa impattando sull’8-8 con capitan Del Testa . Siamo giunti a metà della prima frazione. Cassino passa in vantaggio con Valesin, ma la LUISS è lì e a 3’ dalla fine(12-10) rimette il muso avanti. Gli ultimi due minuti del quarto iniziano con ben quattro triple consecutive: una a testa per Di Fonzo, Birindelli, Giampaoli e Del Testa: 15-21. La frazione si chiude con la BPC Virtus Cassino in vantaggio 25-20 con Giampaoli da oltre l’arco.
Prima Pozzetti e poi Bagnoli (22-27) danno il via ai fuochi della seconda frazione ; sono però De Dominicis e Faragalli, quest’ultimo con una tripla, a riportare la situazione in parità al terzo minuto di gioco: 27-27. Cassino allunga sul +5 (27-32) grazie ai propri lunghi ed alla precisione di Sergio dalla distanza lunga , ma Pozzetti tiene la LUISS a stretto contatto: 29-32 , a metà della frazione. Due liberi di Ramenghi consentono alla LUISS di portarsi sul -1 (38-39) nell’ultimo minuto di frazione, ma 5 punti consecutivi di Birindelli riportano la Virtus sul +6 a 40’’ dalla fine del tempo: 38-44. La tripla di Del Testa poi realizzata sulla sirena manda tutti al riposo sul 47-38 in favore degli ospiti.
Dal riposo lungo esce però una LUISS molto determinata. La BPC Virtus Cassino però non molla e a metà frazione è ancora avanti di 5 lunghezze . Ramenghi realizza il meno tre (53-56) da dentro l’area appena si è passata la boa di metà tempo. Poi Valesin contesta giustamente una decisione arbitrale per una infrazione di campo letteralmente inventata dal duo arbitrale e subisce per le proteste un fallo tecnico, con la LUISS che va a canestro con Pozzetti . Scuderi ai liberi ritrova il pareggio al sesto minuto di gioco : 56-56. E’ uno splendido Potì con due liberi a sancire una quasi perfetta parità sulla sirena di fine quarto. 66 a 65 per i padroni di casa .
Nella quarta frazione di gioco Potì dall’arco dei 3 punti tiene la BPC Virtus Cassino ad una lunghezza di distanza al terzo minuto: 71-70. Gli arbitri fischiano l’ennesimo fallo tecnico, questa volta a Di Fonzo della LUISS per un flop su tiro da oltre l’arco dei 3 punti , ma la BPC Virtus Cassino non ne approfitta e così Scuderi realizza il 75-71 a metà quarto. Bagnoli a quattro minuti dalla fine riporta la gara in perfetta parità (75-75), ed è Potì che suggella la sua magnifica prestazione consentendo a Cassino di rimettere il naso avanti (75-77). D’ora in poi il disastro arbitrale , ma questa è un’altra storia . La LUISS si aggiundica il match per 87 ad 83 .
La Virtus Cassino tornerà in campo sabato prossimo , 3 dicembre, al PalaVirtus contro Patti alle ore 18.30.

ASD LUISS Roma – BPC Virtus Cassino 87-83
Parziali : 20-25, 18-22, 28-18, 21-18
ASD LUISS Roma: Ramenghi 21 (6/10, 1/2), Faragalli 15 (3/5, 1/4), Scuderi 14 (2/3, 2/3), Beretta 11 (4/6, 0/1), Di Fonzo 11 (2/5, 2/2), De Dominicis 10 (5/6, 0/0), Pozzetti 5 (2/3, 0/1), Bonaccorso 0 (0/0, 0/1), Miriello 0 (0/0, 0/2), Faccenda 0 (0/0, 0/0)
All.Paccariè
Tiri liberi: 21 / 32 – Rimbalzi: 37 11 + 26 (Ramenghi 16) – Assist: 18 (Faragalli 5)

BPC Virtus Cassino : Simone Bagnoli 23 (10/17, 0/0), Gianluca Valesin 13 (4/8, 1/2), Maurizio Del testa 10 (1/3, 2/5), Duilio ernesto Birindelli 9 (4/6, 0/1), Stefano Poti 9 (2/3, 1/4), Andrea Giampaoli 8 (0/0, 1/2), Biagio Sergio 6 (0/3, 2/4), Renato Quartuccio 3 (1/1, 0/0), Valerio Marsili 2 (1/2, 0/0), Filippo Serra 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 16 / 23 – Rimbalzi: 23 6 + 17 (Simone Bagnoli 8) – Assist: 14 (Gianluca Valesin 3)
All. Luca Vettese
Arbitri dell’incontro : Vittori Marco di Castorano (AP) e Bertuccioli Nicolo’ di Pesaro (PU)

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07