pubblicato il24 giugno 2017 alle 11:53

Mercato immobiliare del sesso a Cassino, prostitute pagano mille euro di affitto

Cassino – Lo sfruttamento della prostituzione a Cassino passa per l’affitto degli appartamenti a giovani prostitute. Emerge dall’ultima indagine svolta dagli agenti del commissariato di Polizia che hanno messo sotto la lente il mercato del sesso.

faccedivita.it

Nell’epoca in cui l’indotto della prostituzione sembra spostarsi sempre più dalle strade asfaltate, a quelle telematiche, costituite dagli annunci su siti internet specializzati, sembra cambiare anche laa figura del protettore, meglio noto con il nome del “pappone”.

Le due ragazze individuate a Cassino dagli uomini del vicequestore Alessandro Tocco, adoperavano come “vetrina” proprio internet e dopo la trattativa telefonica, accoglievano i clienti in tre appartamenti presi in affitto in pieno centro.

Il via vai di persone sempre diverse non facevano stare tranquilli i condomini. Gli unici soddisfatti della situazione erano i proprietari degli appartamenti che percepivano mille euro al mese di affitto, ben al di sopra del valore di mercato delle case. Probabilmente conoscevano le attività delle donne perchè, come riferisce una nota della polizia, tre di loro sono stati denunciati per favoreggiamento delle prostituzione in concorso. Uno di loro anche per estorsione dato che si era impossessato delle chiavi dell’auto di una delle ragazze.

Le due donne, invece, una straniera originaria del Venezuela si sta verificando la sua regolarità sul territorio nazionale; e una campana per la quale è stato proposto il foglio di via.

Ermanno Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07