Aquino, Gran Concerto di fine anno. Attesa per il 29 dicembre

Aquino, Gran Concerto di fine anno. Attesa per il 29 dicembre

27 dicembre 2017 0 Di redazione

Anche quest’anno, per il quinto anno di seguito, l’Amministrazione Comunale Assessorato alla Cultura organizza il “Gran Concerto di Fine Anno” , appuntamento oramai consolidato nell’organigramma degli eventi culturali nel periodo natalizio ad Aquino, atteso da numerosi appassionati di musica lirico-sinfonica.
Il Concerto, per il quale quest’anno è stata selezionata la prestigiosa Orchestra Filarmonica di Luganks, si terrà nella Chiesa Concattedrale san Tommaso e San Costanzo Vescovo in piazza San Tommaso ad Aquino venerdì 29 dicembre 2017 ore 20,30 e vedrà la partecipazione oltre che del Direttore Maestro concertatore Pasquale Aiezza, anche del tenore Mauro de Santis, del soprano Carla Mazzarella e del mezzo soprano Chiara Marrone e, per la prima volta, anche della famosa corale “Città di Castelvenere” che accompagnerà l’esecuzione di alcuni brani.
Il repertorio lirico-sinfonico della serata contempla l’esecuzione delle più belle e famose arie della tradizione operistica italiana, scelte dalla vasta produzione di Rossini, Verdi, Puccini, Donizetti, oltre ovviamente, in omaggio alle correnti festività, a quella dei famosi valzer viennesi di Strauss o delle suggestive melodie di Bizet.
“La musica, in tutte le sue poliedriche e varie manifestazioni – afferma l’assessore alla cultura Carlo Risi – è stata sempre, fin dal nostro insediamento, al centro della politica culturale di questa amministrazione ed i numerosi eventi musicali che, in ogni periodo dell’anno, sono organizzati dalla Amministrazione o con il suo decisivo contributo e sostegno, ne sono la prova. L’appuntamento con il concerto di fine anno, in uno con quello estivo, in occasione con altra ricorrenza civica, sono oramai eventi che sono entrati nella tradizione di questa città e nelle aspettative di tanti, e sempre più numerosi, cittadini, appassionati della musica e del bel canto, aspettative che non potevamo deludere”.