Convenzione fra Comune e Carabinieri per l’accesso alla banca dati della popolazione

Convenzione fra Comune e Carabinieri per l’accesso alla banca dati della popolazione

18 gennaio 2018 0 Di redazionecassino1

Cassino – E’ stata siglata questa mattina la convenzione tra il Comune di Cassino e il Comando Compagnia Carabinieri della città martire per avviare un rapporto di collaborazione al fine di attuare il processo di accesso ai dati della popolazione residente per ricerche correlate all’attività istituzionale che svolge la suddetta Compagnia. A rappresentare le parti il Sindaco del comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro, l’assessore alla Gestione delle Risorse Umane e Servizi Demografici, Benedetto Leone, il Dirigente dell’Area Amministrativa, Gianni Lena, il Dirigente dell’Area Tecnica, Giancarlo Antonelli, il Responsabile dell’Ufficio Anagrafe, Marcello Canessa, il Comandante della Compagnia, Capitano Ivan Mastromanno e il Comandante di Stazione, luogotenente Gennaro Raucci.

“Tale iniziativa trova fondamento nell’ambito della progettualità avviata per la modernizzazione e digitalizzazione del comune, – ha detto il Sindaco Carlo Maria D’Alessandro – in coerenza con le recenti disposizioni sull’innovazione tecnologica e sulla sburocratizzazione dei processi, tesi al miglioramento dei servizi, al contenimento dei costi e alla semplificazione dell’utilizzo delle procedure operative. Il documento firmato quest’oggi permetterà alla compagnia dei Carabinieri di Cassino di accedere telematicamente alla banca dati dell’anagrafe e dello stato civile

Sicurezza, controllo del territorio, tempestività negli interventi: queste sono le prerogative che ci hanno spinto, nel pieno spirito collaborativo con le forze dell’ordine che ci contraddistingue, a mettere in campo, nel più breve tempo possibile, tutte le azioni per permettere alla Compagnia dei Carabinieri di Cassino di accedere ai dati dell’anagrafe di questo ente.

“Quando ci siamo insediati l’anagrafe aveva a disposizione soltanto una persona che si sobbarcava tutto il lavoro relativo alle carte d’identità e che venivano, tra l’altro, emesse solo in formato cartaceo. Ora, invece, ci sono cinque postazioni attivate e tre persone che lavorano quotidianamente per l’emissione del documento d’identità elettronico. Cassino è stato il primo comune della provincia di Frosinone, il 21 settembre 2017, ad essere operativo per quanto concerne questo servizio. – ha dichiarato, invece, l’assessore alla Gestione delle risorse Umane e ai Servizi Anagrafici, Benedetto Leone – Oggi, abbiamo fatto un ulteriore passo in avanti importante per la sburocratizzazione dell’ente e per un sempre più efficace processo di collaborazione con i Carabinieri della Compagnia di Cassino per ridurre le distanze fra cittadini e forze dell’ordine e per il raggiungimento di risultati operativi in tempi più rapidi, con una conseguente e auspicabile maggiore percezione della sicurezza”.