Categoria: Ceprano

10 dicembre 2018 0

Incontro di calcio Sora-Arce a Ceprano: ferito carabiniere nel dopopartita

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CEPRANO – Disordine ieri a Ceprano durante la partita tra il Sora e L’arce valevole per la 14esima giornata del campionato del girone B di Eccellenza.

Durante l’uscita i tifosi del Sora a quanto pare intenzionati a raggiungere quelli della tifoseria avversaria sarebbero venuti a contatto con le forse dell’ordine impegnate proprio nell’evitare scontri.

Un carabiniere di Ceprano è rimasto ferito e costretto alle cure ospedaliere di Frosinone.

Ermanno Amedei

21 novembre 2018 0

Intercettati ed inseguiti dai carabinieri fuggono nelle campagne gli autori di un furto in un’abitazione

Di redazionecassino1

CEPRANO – Proseguono senza interruzione  i servizi preventivi attuati da parte del Comando Compagnia di Pontecorvo in tutta la sfera giurisdizionale di competenza al fine di prevenire i reati in genere, con particolare attenzione ai reati predatori  consumati nelle ore serali e principalmente ai danni di abitazioni, oltre che per garantire sempre più maggiori standard di sicurezza ai cittadini.

Nella serata di ieri durante l’espletamento di un articolato servizio di prevenzione realizzato nei principali snodi e arterie della giurisdizione, i carabinieri della Stazione Carabinieri di Ceprano, intercettavano una vettura A3 S Line con targa tedesca con quattro persone a bordo i quali avevano appena consumato un furto ai danni di un’abitazione del posto. I militari intuivano l’atteggiamento sospetto dei predetti ed effettuavano una veloce inversione di marcia e ne scaturiva un inseguimento. I malviventi al fine di eludere l’inseguimento dei Carabinieri, attuavano pericolose manovre di guida andando a collidere contro un muretto di recinzione. Il tempo di fuga guadagnato con la potentissima auto, consentiva ai malviventi di dileguarsi a piedi nelle campagne limitrofe. I militari accertavano che il veicolo era stato asportato a Bologna il 15 novembre 2018 e a seguito di perquisizione veniva rinvenuto specifico materiale utilizzato per lo scasso (una cesoia  di grosse dimensioni, una mazzuola, due flex con nr. 3 dischi, due 2 piedi di porco, una pinza, sei radioline portatili, varie punte di trapanano modificate, una chiave inglese due borsoni, due 2 zainetti e tre 3 paia di guanti).

Il veicolo e il materiale veniva sottoposto veniva sottoposto a sequestro per il prosieguo dell’attività investigativa.

Si ribadisce ai cittadini l’importanza della collaborazione segnalando in tempi celeri la presenza  di persone o autoveicoli sospetti che stazionano nelle vicinanze delle loro abitazioni.

 

2 ottobre 2018 0

Barricata in casa minaccia di tagliarsi la gola, donna salvata da irruzione dei carabinieri

Di admin

CEPRANO – Dalle 16 di oggi fino a tarda serata, una donna di Ceprano barricata in casa, ha mantenuto occupati carabinieri e soccorritori minacciando di suicidarsi se qualcuno fosse entrato.

La donna di circa 50 anni minacciava di tagliarsi la gola con un coltello che aveva già usato per crearsi lesioni al collo. Una lunga trattativa durata ore con i carabinieri ha permesso ai militari e ai vigili del fuoco di guadagnare tempo e decidere una modalità di intervento.

Questa sera è scattata l’irruzione e, i militari, agevolati dal lavoro dei pompieri, sono entrati nell’appartamento immobilizzandola e affidarla alle cure degli operatori del 118.

Ermanno Amedei

26 settembre 2018 0

Tre studenti universitari di Ceprano indagati per aggressioni a sfondo razziale a stranieri

Di admin

CEPRANO – Tre studenti universitari di Ceprano sono indagati per lesioni e danneggiamento con l’aggravante della discriminazione razziale ai danni di strutture di accoglienza e di cittadini stranieri.

L’indagine, condotta dalla Digos e dalla Squadra Mobile, ha preso avvio nei mesi scorsi a seguito di segnalazioni fatte dai responsabili delle cooperative sociali, che gestiscono l’accoglienza di cittadini extracomunitari, venuti a conoscenza da alcuni stranieri, che riferivano di essere stati aggrediti per strada da giovani a bordo di autovetture, il più delle volte fatti oggetto di insulti a sfondo razziale.

Ieri, le perquisizioni hanno permesso di acquisire e sequestrare materiale che al momento è al vaglio della polizia scientifica. Si tratta di personal computer, una mazza da baseball, un bastone fasciato con nastro isolante, due coltelli, e opuscoli di propaganda del “blocco studentesco”, questi ultimi ritrovati a casa di uno solo dei tre indagati.

L’indagine prosegue per accertare l’eventuale coinvolgimento di altri soggetti e chiarire l’esatta dinamica dei fatti denunciati.

25 settembre 2018 0

In viaggio sull’A1 con batterie per impianti di telefonia rubate, due campani denunciati

Di admin

CEPRANO – Due persone sono state fermate dalla polizia stradale delle sottosezioni di Frosinone e Cassino, sull’A1 all’altezza del casello di Ceprano. I due viaggiavano su un furgone il cui controllo ha permesso di trovare nel vano posteriore del mezzo noleggiato da una società campana, ben 32 batterie per impianti di telefonia simili a quelle già recuperate in altre operazioni di polizia, oltre a chiavi alterate e altre attrezzature da cantiere comprensive di scale in alluminio

I due fermati non hanno dato informazioni circa la provenienza della merce,  contraddicendosi anche sulla destinazione della stessa.

E’ quindi scattata la denuncia  per ricettazione e possesso di chiavi alterate e grimaldelli.

Tutto il materiale è sequestrato a disposizione dell’A.G. al fine di riconsegnarla al legittimo proprietario.

19 settembre 2018 0

A caccia di droga, carabinieri trovano marijuana e disagio sociale. Appartamento inagibile

Di admin

CEPRANO – I carabinieri di Ceprano hanno denunciato un 46enne del posto, già censito per reati contro la persona ed il patrimonio, per coltivazione, produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Gli operanti, nel corso della perquisizione  domiciliare, oltre a rinvenire e sequestrare due piante di canapa indiana in fioritura dell’altezza di circa 70cm, hanno riscontrato gravissime carenze igienico sanitarie consistenti in pavimenti sporchi con a terra escrementi di topo e dei circa 10 gatti allevati dai proprietari di casa; odore nauseabondo di urina; locali disordinati e panni accatastati su vecchie sedie. Nella circostanza hanno allertato personale dell’A.S.L. di Frosinone, che ha dichiarato l’inagibilità dell’appartamento ed i servizi sociali del comune, poiché nell’abitazione vive anche una minore.

17 settembre 2018 0

Autostrada, questa notte casello (sud) di Ceprano chiuso per lavori

Di admin

CEPRANO –  A causa di necessari lavori di manutenzione e messa in sicurezza, questa notte resta chiusa l’uscita autostradale di Ceprano in direzione Sud.

A comunicarlo è la stessa società Autostrade che in una nota scrive: “Autostrade per l’Italia comunica che sulla A1 Milano-Napoli, dalle ore 22 di lunedì’ 17 alle ore 6 di martedì 18 settembre, sarà chiusa l’uscita della stazione di Ceprano, per chi proviene da Roma, per lavori di rimozione di un portale. In alternativa si consiglia di uscire alla stazione autostradale di Frosinone”.

4 luglio 2018 0

Donna 83enne cade nella propria abitazione per un malore, salvata dai Carabinieri

Di redazionecassino1

CEPRANO –  Un uomo di Falvaterra si recava  presso la locale Stazione dei Carabinieri per chiedere aiuto, in quanto una sua conoscente del luogo non era rintracciabile a casa.

L’uomo, infatti, era andato a far visita, ma nonostante avesse suonato più volte, la donna non aveva aperto. Conoscendo le abitudini dell’anziana donna 83enne e le condizioni di salute, aveva  temuto che fosse successo qualcosa di grave.

I militari dell’Arma immediatamente si attivavano e dopo aver individuato l’abitazione facevano intervenire sul posto il personale del 118 e dei Vigili del Fuoco. Grazie all’intervento di quest’ultimi era possibile accedere all’interno dell’abitazione e sul pavimento della camera da letto veniva trovata la donna, caduta verosimilmente per un malore, ma fortunatamente vigile.

La stessa, dopo le prime cure del caso, veniva trasportata all’Ospedale Civile di Frosinone per ulteriori accertamenti.

foto di repertorio

 

4 maggio 2018 0

Ceprano, corpo recuperato nel fiume Sacco: operazioni rese complesse dalle avverse condizioni meteo

Di admin

CEPRANO – Duro lavoro, ieri, per i vigili del fuoco di Frosinone in località Campo di Cristo, sulla strada provinciale 129 che collega Ceprano a Falvaterra. Gli uomini diretti dal comandante provinciale, l’ingegner Stefano Lucidi, hanno dovuto recuperare il corpo di un uomo, probabilmente suicidatori nel fiume Sacco, nello stesso punto in cui, alcuni giorni prima avevano trovato la morte a causa di un incidente, una coppia di Ceprano.

“Il personale dei Vigili del Fuoco, allertato dai carabinieri, è prontamente intervenuto con due squadre, di cui una in assetto operativo specialistico”.

Lo si legge in una nota del comando provinciale dei vigili del fuoco di Frosinone.

“Infatti, a causa della larghezza dell’alveo del fiume in quel tratto, circa 40 metri, si è reso necessario l’intervento del squadra del nucleo specialistico SAF Fluviale dei Vigili del Fuoco di Frosinone. L’intervento è stato reso complicato dalla geometria dell’alveo in quel tratto e dalle avverse condizioni meteorologiche. La squadra “di terra” ha dovuto operare un doppio lavoro: di monitoraggio e di supporto alla squadra fluviale. La squadra fluviale ha operato nell’alveo con l’ausilio del gommone e dopo aver raggiunto il corpo lo ha trasportato in prossimità della riva per il recupero. Nelle attività sono state impegnate complessivamente n. 9 unità operative VVF . Ad intervento ultimato, il corpo dell’uomo, residente in Ceprano, è stato consegnato alle forze dell’ordine intervenute per i successivi accertamenti. Le operazioni si sono concluse alle ore 15.00 con il rientro di tutti gli assetti operativi presso le sedi di appartenenza”.

3 maggio 2018 0

Altro morto nel fiume Sacco a Ceprano, il terzo nello stesso specchio d’acqua

Di admin

CEPRANO – Tre morti in pochi giorni nello stesso specchio d’acqua. I vigili del fuoco di Frosinone si sono dovuti nuovamente calare, questa mattina, nel fiume Sacco a Ceprano per recuperare il corpo senza vita di un uomo.

Il luogo è lo stesso, località Campo di Cristo dove, il 1° maggio, hanno perso la vita Umberto Patriarca e Anna Minchella, moglie e marito di Ceprano finendo con l’auto nel fiume, nello stesso punto dove adesso i soccorritori stanno recuperando un corpo.

Al momento, per l’uomo, non si esclude l’ipotesi del suicidio.