Controlli alle pescherie a Frosinone, commerciante aggredisce i carabinieri Forestali e viene arrestato

Controlli alle pescherie a Frosinone, commerciante aggredisce i carabinieri Forestali e viene arrestato

10 Gennaio 2020 0 Di Ermanno Amedei

Frosinone – Il marito della titolare di una pescheria è stato arrestato per aver aggredito i carabinieri Forestali di Frosinone impegnati in un controllo all’attivitá commerciale della moglie. Il figlio invece, è stato denunciato a piede libero per minacce a pubblico ufficiale. Un arresto e una denuncia, dunque, oltre a 11.100 euro di sanzioni, è il bilancio dell’attivitá di controllo svolta dai Forestali alle percherie della provincia ciociara nel corso delle festivitá natalizie e di capodanno. Gli uomini del colonnello Luisa Corbetta, comandante del Gruppo, e i militari del Nipaf, al Comando del Maggiore Vitantonio Masi, hanno controllato 23 esercizi accerttando irregolaritá di varii genere tra cui la mancata indicazione in etichetta delle informazioni al consumatore relative alla provenienza ed all’origine del pescato. È stata inoltre riscontrata la presenza di pesce in cattive condizioni di conservazione ed in un caso sono stati sequestrati 20 chili di alimenti.