Realizza due rotatorie a Cassino e si fa pagare Comune rifiuti che smaltisce illegalmente

Realizza due rotatorie a Cassino e si fa pagare Comune rifiuti che smaltisce illegalmente

8 Febbraio 2020 Off Di Ermanno Amedei

Cassino – Un truffa ai danni del Comune di Cassino, perpetrata da una società operante nel cassinate, che si era aggiudicata i lavori per la realizzazione e messa in sicurezza di due rotatorie del centro città è stata scoperta dalla guardia di finanza di Cassino.

In particolare, l’imprenditore aggiudicatario della commessa, un cinquantenne del cassinate, attraverso l’utilizzo di false dichiarazioni ed attestazioni, ha illecitamente smaltito i rifiuti speciali derivanti dai lavori realizzati, truffando in questo modo il Comune di Cassino e ottenendo rimborsi per spese che, in realtà, non ha sostenuto.

Le indagini eseguite hanno consentito di rilevare che la società appaltatrice ha ottenuto indebitamente una somma pari ad oltre 23mila euro, corrispondente a quella che avrebbe dovuto utilizzare per il conferimento dei rifiuti in una discarica autorizzata. All’attenzione dei finanzieri è finito anche il proprietario del terreno situato in un comune limitrofo a Cassino sul quale sono stati sversati i rifiuti speciali senza alcuna autorizzazione ambientale: entrambi dovranno rispondere a vario titolo di truffa aggravata e di attività di gestione di rifiuti non autorizzata.

Condividi