Morto Guglielmo Mollicone, per 20 anni si è battuto per far giudicare gli assassini della figlia Serena

Morto Guglielmo Mollicone, per 20 anni si è battuto per far giudicare gli assassini della figlia Serena

31 Maggio 2020 Off Di Ermanno Amedei

ArceGuglielmo Mollicone non ce l’ha fatta e a 72 anni, quando ormai la lotta della sua vita sembrava essere giunta ad un punto di svolta, oggi è morto dopo aver lottato contro le conseguenze dell’infarto che lo ha colpito a novembre. Guglielmo, per 20 anni si è battuto contro il meccanismo perverso della menzogna che copre ancora oggi l’efferato omicidio della figlia Serena, uccisa a 18 anni ad Arce e gettata in un bosco all’Anitrella.

Cinque persone, tra cui il comandante della stazione dei carabinieri di Arce che diresse le ricerche della ragazza nelle prime ore della scomparsa, il figlio, la moglie e altri due carabinieri, sono indagati per l’uccissione della ragazza e per l’occultamento di cadavere.

La loro posizione è al vaglio del Gip di Cassino che sta valutando la richiesta del pm di rinvio a giudizio. Un processo che Guglielmo chiede da 20 anni e che, purtroppo, per un destino beffardo, non vedrá mai.

Ermanno Amedei

Condividi
  • 13
    Shares