Tag: allontanato

12 Aprile 2019 0

Cassino, tenta di truffare un’anziana, 57enne campano allontanato dal territorio

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Nella giornata di ieri  i militari della Sezione Radiomobile della locale Compagnia Carabinieri deferivano in stato di libertà un 57enne di Napoli, censito per reati di falso, truffa, e ricettazione, per “tentata truffa”.

Nel tardo pomeriggio, nel rione Colosseo, il predetto avvicinava una pensionata residente a San Giorgio a Liri e con artifizi e raggiri tentava di indurla in errore, accusandola di essersi appropriata della somma di euro 50, denaro che a suo dire gli era caduto a terra e la donna aveva raccolto. L’intervento dei militari operanti consentiva di appurare che quanto affermato dall’uomo non corrispondeva al vero, poiché la vittima non era in possesso delle banconote in questione.

Ricorrendone i presupposti di legge, lo stesso veniva altresì proposto alla Questura di Frosinone per la misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio dal comune di Cassino, per anni tre.

 

23 Settembre 2018 0

Marito violento minaccia moglie e figli a Pontecorvo, allontanato da casa

Di admin

PONTECORVO – Ubriaco e violento, manteneva la famiglia sotto la cappa della paura. O almeno questo hanno riscontrato i carabinieri della Compagnia di Pontecorvo che hanno indagato sulle dinamiche interne alle mura domestiche di una famiglia del posto e che hanno portato il Gip del tribunale di Cassino ad allontanare il marito violento dalla casa.

IL FATTO

Qualche giorno fa i Carabinieri di un Comando Stazione della Compagnia di Pontecorvo, sono intervenuti su richiesta di una donna nella cui casa il marito, in evidente stato di ebrezza alcolica, stava minacciando la famiglia. Il tempestivo intervento dei militari ha consentito non solo di riportare l’uomo alla calma, ma anche di tranquillizzare la moglie che finalmente ha trovato il coraggio di denunciare quello che lei e i figli subivano da tempo. Le immediate indagini hanno portato prima al deferimento dell’uomo per il “reato di maltrattamenti in famiglia e minacce” e poi, nella serata di ieri, alla notifica del provvedimento emesso dal GIP del Tribunale di Cassino del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati alle persone offese e ai luoghi dalle stesse frequentati. In particolare lo stesso dovrà rispettare la distanza di 300 metri ed evitare qualsiasi tipo di contatto anche telefonico e via internet.

20 Luglio 2018 0

Allontanato da casa ma sorpreso a citofonare alla ex moglie, arrestato marito violento

Di admin

FROSINONE – Nonostante gli fosse stato fatto il divieto di avvicinare alla sua ex e ai due figli minori, è stato sorpreso davanti al portone di casa a citofonare con insistenza alla ex consorte. Come se non bastasse, il 32enne di Frosinone si sarebbe scagliato contro gli agenti di polizia.

Per questo l’uomo è stato inizialmente denunciato e, successivamente, su disposizione del tribunale, il divieto di avvicinamento è stato trasformato in una ordinanza di custodia cautelare in carcere con la conseguente sospensione dell’autorità genitoriale.

Una vicenda nata alcuni anni prima, quando l’uomo, secondo quanto denunciato dalla ex moglie e secondo le risultanze investigative degli agenti della questura, si era reso protagonista di continue violenze tra le mura domestiche.

 

31 Maggio 2018 0

Minacciata dall’ex che la voleva sposare per ottenendo la cittadinanza, allontanato a Latina 29enne nigeriano

Di admin

LATINA – Gli agenti della Seconda Sezione della Squadra Mobile, hanno dato esecuzione all’ordinanza del divieto di avvicinamento alla casa famigliare ed alla convivente, emessa dal gip del Tribunale di Latina dr. Pierpaolo Bortone, come da richiesta del Procuratore aggiunto dr. Carlo La Speranza, a carico di O.N.D. cittadino nigeriano 29 anni, residente a Latina.

Il provvedimento è stato emesso a seguito dell’attività investigativa scaturita dalla denuncia formalizzata dell’ex convivente italiana, nel corso della quale sono state raccolte e documentate prove circa l’esistenza dei reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni aggravate ed estorsione, poste in essere in più circostanze dal prevenuto a carico della convivente, anche per costringerla a contrarre matrimonio al fine di ottenere la cittadinanza italiana.

10 Marzo 2018 0

Denunciato e allontanato dalla polizia, per porto abusivo di armi, un 20enne rumeno

Di redazionecassino1

CASSINO – La Polizia di Stato di Cassino unitamente alla squadra cinofili di Napoli e al reparto prevenzione crimine di Roma ha effettuato dei controlli straordinari sul territorio della città Martire.

I risultati conseguiti sono i seguenti: una persona di 20 anni, rumeno,ma residente a Napoli denunciato alla procura della Repubblica di Cassino,per possesso ingiustificato di porto o armi ad offendere.

Il ragazzo è stato sorpreso alla stazione di Cassino, tra auto in sosta,con fare sospetto. Il ragazzo è stato anche munito di fvo da Cassino.   Due ragazzi di Roccasecca sono stati trovati nel quartiere di San Bartolomeo, senza patente e senza assicurazione,e sono stati muniti di fvo da Cassino.

I controlli antidroga hanno segnalato 2  persone al Prefetto di Frosinone ,trovati con alcuni grammi hashish. I controlli alla stazione ferroviaria,villa comunale e centro cittadino.

29 Gennaio 2018 0

Maltrattamenti e violenze domestiche sulla compagna, allontanato il convivente

Di redazionecassino1

Frosinone – Un’altra giovane donna vittima di maltrattamenti fisici e psicologici, l’ennesima storia di violenza tra le mura domestiche. Interviene prontamente la Squadra Volante in seguito a segnalazione pervenuta sulla linea di emergenza 113 di una violenta lite in atto. L’uomo, un 32enne del capoluogo, nonostante la presenza degli agenti, continua ad inveire e minacciare la convivente.Scatta la denuncia nei confronti del violento per il reato di lesioni – la vittima è stata refertata presso il locale Pronto Soccorso – con provvedimento di divieto di avvicinamento alla d

17 Ottobre 2017 0

Maltrattamenti in famiglia a Cori, allontanato 42enne di Velletri

Di admin

Velletri – Un 42enne di Velletri, su disposizione della procura di Latina, è stato allontanato dalla casa familiare con un provvedimento urgente eseguito dai carabinieri di Cori (Lt) con contestuale divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dai familiari. I reati contestatigli sono il maltrattamenti contro familiari e conviventi e atti persecutori.

L’immediata attività d’indagine, scaturita a seguito di  denuncia presentata dal coniuge, ha consentito di accertare che il predetto avrebbe reiteratamente molestato, minacciato e usato violenza fisica nei confronti della donna, cagionandole un grave e perdurante stato di ansia.

4 Gennaio 2017 0

Offriva prestazioni sessuali alle donne di Cassino, nigeriano allontanato

Di admin

Cassino – Non sapendo parlare l’italiano, aveva scritto il suo messaggio su un foglio che mostrava alle donne che avvicinava in centro a Cassino.

Il nigeriano 32enne, richiedente asilo politico e residente in un comune della provincia di Caserta, si aggirava intorno ai supermercati come tanti altri stranieri, ma non chiedeva l’elemosina ma proponeva prestazioni sessuali, ovviamente a pagamento, a donne di qualsiasi età.

Gli agenti del commissariato di Cassino diretti dal vice questore Alessandro Tocco, si sono accorti di lui quando, a differenza degli altri che tendevano solo la mano in attesa di spiccioli, lui mostrava un foglietto che la maggior parte delle donne neanche leggeva, chi lo faceva strabuzzava gli occhi e si allontanava velocemente.

Per questo gli agenti hanno deciso di approfondire e nel controllo, hanno verificato che su almeno due foglietti che lo straniero aveva in tasca, erano riportate offerte di sesso esplicito. L’uomo si diceva disponibile a qualsiasi tipo di attività o capriccio sessuale. Temendo che queloo del sesso potessere essere solamente un pretesto per avvicinare donne per derubarle o truffarle, gli agenti hanno proposto per lui un flglio di via obbligatorio da Cassino per tre anni.

Ermanno Amedei

19 Novembre 2016 0

Sindaco allontanato dai vigilanti, la Digos ascolterà gli agenti

Di admin

Frosinone – La vicenda del sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani allontanato dal microfono al Sisto mentre stava intervenendo nel confronto sulla gestione dell’acqua da parte di Acea, oltre al terremoto politico per il quale si è arrivati a chiedere la “testa” del presidente della Camera di Commercio Marcello Pigliacelli, organizzatore  dell’incontro e responsabile, a quanto pare, dell’invio delle guardie private sul palco, ha innescato anche una indagine della Digos.

Gli uomini del vice questore Cristiano Bertolotti hanno visionato le immagini dei momenti più tesi dell’incontro individuando i due agenti della sicurezza che saranno a breve ascoltati per cristallizzare tutte le fasi che hanno portato al loro intervento servito a togliere la parola al primo cittadino di Frosinone.

La vicenda che ha del grottesco, quindi, ha anche un aspetto giudiziario importante.

Il sindaco, in quanto tale è un pubblico ufficiale che ha dovuto sottostare al volere di dipendenti privati.

Ermanno Amedei

7 Luglio 2010 0

Rumeno violento allontanato dall’Italia per 5 anni

Di redazione

Il 42enne rumeno “dal coltello facile”, è stato allontanato dal territorio nazionale con il divieto di varvi ritorno per cinque anni. Si tratta di Costantin Moscalu, lo strniero senza fissa dimora a cui ieri il personale del Commissariato di polizia di Lanciano, ha notificato il Decreto di allontanamento dal territorio nazionale, con accompagnamento coattivo alla frontiera aerea di Roma Fiumicino. I motivi per i quali l’uomo è stato allontanato dall’Italia sono legati alla pubblica sicurezza, poiché ritenuta persona pericolosa ai sensi della legge sulle misure di prevenzione. Il MOSCALU era stato arrestato il 26giugno sempre dagli agenti di Polizia, perché ritenuto responsabile di lesioni personali aggravate. aveva colpito una donna con un coltello da cucina. In altre occasioni aveva assunto comportamenti violenti che avevano reso necessario l’intervento delle Forze dell’Ordine. La normativa in materia prevede la possibilità di allontanare con accompagnamento alla frontiera, quei cittadini comunitari che, per il loro comportamento e sulla base di elementi di fatto, possono essere considerati dediti alla commissione di reati che offendono la tranquillità pubblica, la civile e sicura convivenza o che, non svolgendo alcuna lecita e stabile attività lavorativa possano essere considerate persone socialmente pericolose che vivono abitualmente o in parte di proventi derivanti da attività delittuose. Il MOSCALU, rientrando in tale categoria, è stato destinatario del citato provvedimento amministrativo di allontanamento dal territorio nazionale, con divieto di farvi ritorno per un periodo di anni cinque.