Tag: amministrative

27 Marzo 2019 0

Amministrative 2019: Indette elezioni dal Prefetto di Frosinone. Cassino e Veroli, comuni più grandi

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Sono state indette le elezioni amministrative nella provincia di Frosinone. Secondo le indicazioni del Ministro dell’Interno, il Prefetto in data 25 marzo ha indetto le elezioni comunali per il giorno 26 maggio e l’eventuale ballottaggio il 9 giugno. Di seguito l’elenco dei comuni coinvolti. Di seguito i comuni dove si voterà con sistema maggioritario. Numero di abitanti, consiglieri comunali da eleggere e numero di sezioni.

ACUTO 1.910 10 2 ARCE 5.783 12 6 ARNARA 2.379 10 3 AUSONIA 2.650 10 3 BROCCOSTELLA 2.807 10 3 CASALVIERI 2.867 10 4 CASTELLIRI 3.533 12 4 CEPRANO 8.740 12 7 COLFELICE 1.853 10 2 COLLE SAN MAGNO 744 10 1 CORENO AUSONIO 1.671 10 2 FALVATERRA 567 10 1 FONTECHIARI 1.318 10 2 GALLINARO 1.246 10 2 GIULIANO DI ROMA 2.343 10 3 ISOLA DEL LIRI 11.963 16 12 MOROLO 3.267 12 32 ​ PALIANO 8.146 12 7 PESCOSOLIDO 1.552 10 3 PIGLIO 4.657 12 4 POSTA FIBREN O 1.217 10 2 RIPI 5.346 12 5 ROCCA D’ARCE 971 10 2 S. DONATO VAL DI COMINO 2.122 10 2 SAN GIORGIO A LIRI 3.166 12 3 S. AMBROGIO S. GARIGLIANO 994 10 1 S. ANDREA DEL GARIGLIANO 1.566 10 2 SANT’APOLLINARE 1.931 10 2 SANT’ELIA FIUMERAPIDO 6.227 12 8 SANTOPADRE 1.410 10 2 SAN VITTORE DEL LAZIO 2.679 10 2 SETTEFRATI 792 10 2 STRANGOLAGALLI 2.501 10 3 VALLEMAIO 1.002 10 1 VALLEROTONDA 1.671 10 4 VICO NEL LAZIO 2.256 10 2 VILLA SANTO STEFANO 1.707 10 2

Con sistema proporzionale CASSINO 33.658 24 33 VEROLI 20.763 16 19 Foto d’archivio

21 Novembre 2018 0

Denuncia il furto dell’auto ai carabinieri, ma… per non pagare le sanzioni amministrative

Di redazionecassino1

CERVARO –  I Militari del locale Comando Stazione Carabinieri, al termine di specifica attività info-investigativa, deferivano in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Cassino, un 60enne del luogo, poiché resosi responsabile del reato di  “simulazione di reato”

Le indagini erano state avviate dai militari operanti a seguito della denuncia di furto dell’autovettura di proprietà del 60enne avvenuta a suo dire nel pomeriggio del 19 novembre u.s.. Siccome alcuni particolari riferiti nella redazione dell’atto di denuncia,  avevano fatto  insospettire gli operanti, il denunciante veniva invitato nuovamente presso gli uffici della Stazione e nel corso della verbalizzazione, il sessantenne ammetteva che quanto denunciato il giorno prima non corrispondeva al vero in quanto l’autovettura non era stata mai asportata e che lo stesso si era inventato il tutto allo scopo di evitare il pagamento di alcune sanzioni amministrative che gli erano pervenute.

 

24 Settembre 2018 1

Ettore Urbano, candidato sindaco alle elezioni amministrative di Piedimonte,finisce agli arresti domiciliari

Di redazionecassino1

PIEDIMONTE SAN GERMANO – Nella mattinata odierna personale della Squadra Informativa del Commissariato di PS Cassino e della Squadra di Polizia Giudiziaria della Sostituto Procuratore della Repubblica dott. Roberto Bulgarini Nomi ha eseguito la misura cautelare personale degli arresti domiciliari emessa dal GIP dott. Gabriele Montefusco nei confronti URBANO Ettore, 63 anni, candidato sindaco al comune di Piedimonte San Germano (FR) nelle tornata elettorale dell’11 giugno 2017. Al termine delle operazioni elettorali era risultata vincente per soli 32 voti la lista “Piedimonte Ora” collegata al candidato Sindaco FERDINANDI Gioacchino nei confronti della lista “Azione Comune” collegata al candidato URBANO Ettore. L’attività investigativa condotta, coordinata dal Sostituto Procuratore della Repubblica dott. Roberto Bulgarini Nomi, ha consentito di acquisire univoci elementi probatori in ordine alla condotta dell’Urbano e di altri soggetti indagati, il quali, al fine di predisporsi una valida motivazione per presentare ricorso elettorale presso il Tribunale Amministrativo Regionale (ricorso successivamente presentato dal candidato sindaco Urbano Ettore) alteravano 59 schede elettorali riportanti il voto a favore della lista “Piedimonte Ora”, apponendo su ciascuna di esse un disegno geometrico all’interno del simbolo di tale lista. L’alterazione delle schede è avvenuta allorquando queste, dopo le operazioni di voto, erano custodite negli uffici del comune di Piedimonte San Germano in attesa di essere successivamente consegnate alla Prefettura di Frosinone. Sono stati acquisiti, inoltre, elementi probatori a carico di altri soggetti indagati, i quali, a vario titolo, hanno contribuito alla realizzazione dell’illecito intento. Le risultanze di indagine hanno accertato il ruolo di ideatore ed istigatore del disegno criminoso attuato dell’indagato URBANO Ettore. La misura cautelare personale è stata emessa per i gravi indizi di colpevolezza nonché per il pericolo di reiterazione di reati della medesima specie rivestendo l’Urbano Ettore attualmente cariche pubbliche.

20 Aprile 2018 0

Amministrative 2018 a Velletri, Fede: “Programma elettorale di Greci illuminato anche sulla mobilità”

Di admin

REDAZIONALE – “La viabilità a Velletri è a tratti drammatica, ma è la mobilità nel suo complesso che va rivista e su cui va investito”. Lo dichiara Paolo Fede, candidato al consiglio comunale nella lista “Con Voi Per Velletri” che sostiene la candidatura di Giorgio Greci a Sindaco di Velletri.

“Nel programma elettorale che Greci ha illustrato proprio su questo giornale on line (Leggi), l’argomento mobilità, inteso come viabilità stradale e ferroviaria va ben oltre un semplice programma di manutenzione delle buche. Greci ha parlato di rotatorie, quelle che tutti sanno essere necessarie in alcuni punti critici della città per snellire il traffico come ad esempio a Santa Maria Dell’Orto e in via 5 Archi. Aggiungo che anche piazza Garibaldi, con alcune modifiche, potrebbe essere decongestionata. Abbiamo idee chiare su cosa fare. Serve inoltre un rapporto diverso con Anas per dare risposte concrete a problematiche esistenti in zone dell’immediata periferia; soluzioni che servono per rendere più razionali e sicure le strade che danno accesso alla città.

Ma la grande intuizione di Greci – continua Fede – è certamente lo snodo ferroviario in via dei 5 Archi. Realizzarlo significherebbe rendere veramente Velletri una città vicina a Roma, con un collegamento ferroviario che con 30 minuti permetterebbe di arrivare alla stazione Termini. Non è certamente un’opera che si realizza in poco tempo, ma è necessario cominciare a gettare le basi per poterla realizzare. Nel frattempo, però, si potrebbe pensare ad alcuni treni diretti roma Velletri. Del resto, c’è chi progetta insediamenti per il trattamento di rifiuti e chi invece, come Greci, pensa allo sviluppo della città”.

18 Aprile 2018 0

Amministrative 2018 a Velletri, Greci: tra S.T.O.R.I.A. rotatorie e snodo ferroviario, così voglio cambiare la città

Di admin

VELLETRI – La s.t.o.r.i.a. è al centro del programma elettorale di Giorgio Greci, 44 anni, candidato a sindaco di Velletri alle elezioni amministrative del 10 giugno.

Alla testa di un movimento civico, lui che non ha tessere di partito, dice di attirare l’attenzione dei partiti di centro destra, da Forza Italia a Fratelli d’Italia passando anche per la Lega e per altre forze civiche non partitiche.

S.t.o.r.i.a. è un acronimo scelto dal cardiologo e consigliere comunale di opposizione, che racchiude i sei punti cardini della sua proposta amministrativa all’elettorato illustrati, però, per sommi capi perché, dice, il programma deve essere ancora definito nel dettaglio.

“S di sicurezza – dichiara – che significa più illuminazione pubblica nei punti nevralgici della città e della prima periferia; videosorveglianza delle aree pubbliche e nei principali snodi stradali cittadini; significa anche un assessorato proprio alla sicurezza e al decoro urbano che si occupi di gestire anche le relazioni tra l’amministrazione e forze dell’ordine. A lui il compito anche di una relazione semestrale da presentare al consiglio comunale sulle problematiche della città.

T di tranquillità – continua Greci – Una città è tranquilla quando la sanità è vicina ai cittadini e, quindi un sindaco si deve battere in sede sovracomunale per il potenziamento di pronto soccorso e dei reparti del nosocomio.

O di orgoglio – Prosegue –  Orgoglio dei nostri prodotti tipici, del nostro territorio e quindi, inevitabilmente sostenere l’agricoltura dicendo no al mega impianto di smaltimento rifiuti in località 5 Archi.

R di ricchezza, una città è ricca grazie alla promozione dell’artigianato e del commercio, vero motore pulsante. Ogni serranda che si abbassa ed ogni insegna luminosa che si spegne nel centro cittadino rappresenta una ferita per l’intera comunità. Promuovere quindi, con le associazioni di categoria degli artigiani e dei commercianti un piano per rilanciare le attività.

I di inclusione, una città inclusiva se tutela anche le fasce più deboli e se l’amministrazione è loro vicina con servizi sociali funzionanti: penso agli anziani, alle famiglie disagiate e soprattutto ai disabili che non possono usufruire pienamente dei servizi della città a causa delle numerose barriere architettoniche.

A di attrattiva – Termina la sillabazione – Una città è attrattiva se sa far parlare di se con un progetto turistico all’altezza. C’è bisogno di progetto che veda Cesare Ottaviano Augusto ambasciatore di Velletri in Italia e nel mondo con creazione di eventi, spettacoli e feste che siano attrattive e volano per il rilancio della nostra città con creazione di percorsi turistici in cui Velletri sia inserita in virtù di bellezze artistiche e culturali anche e soprattutto sfruttando vicinanza della Capitale d’ Italia”.

Una vicinanza, però, che non è tanto “vicina” se si pensa che si raggiunge Roma con un’ora e 5 minuti di treno o con altrettanto tempo di auto; Latina la si raggiunge in 20 minuti.

“La mobilità e la viabilità, seppure non è compresa in s.t.o.r.i.a. restano una priorità insieme al decoro urbano. Innanzitutto la creazione, anche grazie a fondi europei e regionali, di uno snodo ferroviario in località 5 archi in modo da aumentare sul territorio l’offerta dei treni inserendoci nella tratta ferroviaria Roma Napoli. La Roma Velletri, invece, potrebbe diventare una metropolita veloce con mezzi leggeri. Sulla viabilità, invece è necessaria una corretta programmazione anche per la manutenzione del manto stradale. Le piogge non sono un fenomeno naturale improvviso ma che coincidono nel periodo che va da novembre ad aprile. Tra gli interventi da fare ci sono sicuramente le rotonde a Santa Maria dell’Orto, in via dei 5 Archi, via Rioli e in via di Cori.

Sui parcheggi il ripristino del senso unico in via Bruno Buozzi, con parcheggi a spina di pesce e riduzione del costo del ticket delle strisce blu oltre all’introduzione di un ticket integrato. Inoltre prevedo anche la necessità di rimodulazione del numero di parcheggi a pagamento e non, in particolare nel centro.

Particolare attenzione a postazioni taxi in piazza Garibaldi, i cui conducenti sono costretti a sostare vicino alla fermata degli autobus respirandone gli scarichi”.

Seppure molto è da definire, Greci sembra avere già molte idee da proporre all’elettorato, come ad esempio l’apertura notturna di una farmacia comunale, il miglioramento del servizio scuolabus, un piano panchine per dotare la città di strutture su cui la gente possa sedersi in particolare nei pressi delle fermate dei pullman; la riqualificazione di Piazza Cairoli e piazza Garibaldi. “In questo caso – dice – vanno ripresi i progetti che da dieci anni dormono nei cassetti anche per il recupero delle due fontane.

Inoltre va creato un polo di pronto intervento. La struttura che ospita la protezione civile in via Appia, è adatta per ospitare anche la postazione 118 e la Croce Rossa. Necessario anche individuare un’area da adibire ad eliporto nei pressi dell’ospedale”.

A tutto questo si aggiunge il capitolo sport.

“Serve individuare un’area per la creazione di un centro sportivo polifunzionale realizzato con project financing e fondi pubblici, ma serve anche censire le associazioni sportive e raccoglierle in un albo delle società sportive stimolandole a lavorare in sinergia per creare una polisportiva “Città di Velletri”. Al PalaBandinelli, invece, è necessario rendere gli spalti più accoglienti. Basterebbe poco, inoltre, per rilanciare la classica corsa podistica del Giro delle Vigne e lavorare per dargli una connotazione Nazionale”.

C’è, a suo parere, un errore commesso dall’amministrazione uscente e che si propone di non ripetere?

“La casa di un sindaco è la città, non il palazzo comunale – Conclude Greci – In questi anni c’è stato uno scollamento tra le decisione del palazzo e le esigenze dei cittadini. Ci sarà grande apertura da parte della mia amministrazione sia ai cittadini ma anche alle forze politiche di opposizione nelle decisioni più importanti e cruciali della nostra città. Troppo spesso, come consigliere di minoranza, non mi sono sentito partecipe di decisioni che potevano essere ampiamente condivise in consiglio comunale”.

Ermanno Amedei

30 Marzo 2018 0

Elezioni amministrative, si vota il 10 giugno

Di admin

DALL’ITALIA – Fissata la data delle elezioni amministrative. I cittadini dei 594 comuni delle regioni a statuto ordinario e dei 203 nelle regioni a statuto autonomo interessati dalle elezioni amministrative 2018 sono chiamati alle urne il 10 di giugno. La data è stata fissata con decreto dal ministro dell’Interno Marco Minniti. L’eventuale turno di ballottaggio si svolgerà domenica 24 giugno.

Le consultazioni amministrative 2018 riguardano in tutto 797 comuni italiani, dei quali 203 nelle regioni a statuto speciale.

Il voto in Sicilia è fissato nella stessa data del 10 giugno, mentre in Friuli – Venezia Giulia, Valle d’Aosta e Trentino – Alto Adige gli elettori interessati andranno al voto rispettivamente il 29 aprile, il 20 maggio e il 27 maggio 2018.

Sul totale dei comuni si contano: 114 comuni “superiori”, cioè con più di 15.000 abitanti (più di 3.000 in provincia di Trento), e 683 “inferiori”; 21 capoluoghi di provincia.

I consigli circoscrizionali interessati sono il III e l’VIII Municipio di Roma Capitale.

30 Marzo 2018 0

Elezioni amministrative (Velletri), Greci inaugura domani la sede elettorale

Di admin

VELLETRI – A Velletri si scaldano i motori in vista delle elezioni di Giugno. A dire il vero c’è chi i motori li ha già caldi e, da tempo, è in campagna elettorale.

Domani si inaugura in via Lata, al civico 7, la sede elettorale del candidato sindaco Giorgio Greci. L’appuntamento pre Pasquale è previsto per le ore 17.30.

Parteciperanno, ovviamente i candidati al consiglio comunale di tutte le liste che appoggiano la candidatura a sindaco di Greci oltre, e tutti i sostenitori.

2 Ottobre 2017 0

Aquino: Amministrative 2018, si scaldano i motori. Maria Rita Scappaticci a sostegno del Sindaco Libero Mazzaroppi

Di redazione

Iniziano ad intensificarsi le iniziative politiche mirate a formare i gruppi per le prossime elezioni amministrative della città di Aq “In questi anni Aquino, grazie all’impegno costante del Sindaco Libero Mazzaroppi e ai risultati raggiunti, è tornato rapidamente, dopo un lungo periodo alquanto bui, ad occupare un posto di rilievo tra i paesi leader del territorio. Con la sua competente azione amministrativa, Libero Mazzaroppi, ha scelto di dare segnali importanti e concreti a tutti i settori di crescita e a tutte le categorie di persone, tant’è che questioni che erano ferme da decenni sono state finalmente dipanate. Per questo – dichiara Maria Rita Scappaticci- senza troppo esitare, ho accettato la sua proposta, che mi era stata formalizzata da tempo, di candidarmi nella Lista che ha approntato per concorrere alle prossime consultazioni amministrative. Sono certa – continua la Scappaticci- della riconferma che merita per i risultati ottenuti e per l’impegno costante profuso a favore della collettività per il raggiungimento del bene comune. Sono sinceramente orgogliosa ed onorata dell’invito del Sindaco Libero Mazzaroppi – continua Maria Rita Scappaticci – che stimo come persona ed apprezzo come amministratore; ha fatto tantissimo per la nostra Città e per i concittadini. I risultati sono davanti agli occhi di tutti e per questo merita il nostro sostegno per continuare la sua azione amministrativa. Un impegno costante, il suo, nel campo del sociale dove è stato capace di dare risposte concrete ed efficaci alle situazioni di disagio e di bisogno, senza tralasciare la cultura e leducazione. Gli interventi sull’edilizia scolastica sono stati apprezzati da tutti, hanno suscitato l’ammirazione anche delle altre comunità e quindi assumono il valore di fiore all’occhiello di un’azione amministrativa che merita condivisione. Voglio impegnarmi per continuare, insieme alla compagine disegnata per amministrare, un’opera importante e confrontarmi con i soggetti sociali che continueranno ad essere protagonisti e con chiunque vorrà suggerire, criticare o proporre soluzioni alternative. Tutti conclude come sempre, avranno un punto di riferimento e di ascolto. Abbiamo le idee e siamo pronti ad intervenire tenendo conto, come ha sempre fatto Libero Mazzaroppi, della voce diretta dei protagonisti del futuro, che sono i concittadini”. Il Sindaco si è molto entusiasta della scelta della Scappaticci e ha dichiarato “Maria Rita è una ragazza straordinaria, intelligente che sa stare sempre dalla parte giusta perché capace di discernere e ponderare. Siamo orgogliosi di poterla avere al nostro fianco e sono certo di poterla annoverare tra i volti nuovi del prossimo scenario amministrativo perché ha innate doti di umanità, sensibilità e preparazione. Una persona per bene e giusta”.

13 Novembre 2009 0

Controlli ai cantieri, denunce e sanzioni amministrative

Di redazione

Il nucleo carabinieri ispettorato del lavoro, in appoggio ai militi della Compagnia di Isernia ha effettuato numerosi controlli nel territorio, con riguardo alla sicurezza sui luoghi di lavoro per prevenire il fenomeno delle “morti bianche” ed il rispetto delle normative in materia contributiva ed assicurativa. Durante tali servizi sono stati controllati cantieri edili e ristoranti e sono state rilevate violazioni amministrative per quasi 25.000 euro. Una persona, responsabile di una ditta edile ed il titolare di un ristorante sono stati segnalati, in stato libertà, alla competente Autorità Giudiziaria, per impiego di manodopera “in nero”, con sospensione dell’attività esercitata. A Venafro (Is) invece, nel corso di controlli a cantieri edili, i carabinieri della locale compagnia, hanno individuato un cantiere non in regola. I militari hanno accertato che erano state realizzate modifiche ad uno stabile senza le previste autorizzazioni, mentre in un altro sito era stato realizzato un muro di contenimento in cemento armato senza concessione edilizia ed in area sottoposta a vincoli ambientali. Per questo hanno denunciato tre persone per l’ipotesi di reato di “violazione di disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia”. Sempre a Venafro, i carabinieri, durante l’attività di vigilanza antirapina, tra Pozzilli e il centro venafrano, hanno bloccato tre romeni, due napoletani ed un avellinese che in tre diverse situazioni si aggiravano in quel territorio senza dare contezza dei motivi della loro presenza nei luoghi e con modalità tali da fare presupporre l’intenzione di commettere reati. Dopo la identificazione e gli accertamenti di rito i sei pregiudicati sono stati allontanati con “foglio di via obbligatorio”. Il provvedimento interdittivo fa divieto di ritorno a Venafro per tre anni.