Tag: ancora

3 Luglio 2009 0

Ancora una scossa di magnituto 3.6

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Continua lo sciame sismico che sta interessando ormai da tempo l’Aquilano. Una scossa è stata avvertita questa mattina dalla popolazione delle località Collimento, Villagrande e L’Aquila. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 11.43 con magnitudo 3.6.

29 Giugno 2009 0

Ancora scosse di terremoto: due in pochi minuti

Di redazione

Il terremoto non dà pace alle popolazioni dell’aquilano. Questa mattina altre due scosse sono state registrate nelle località di Pizzoli, Barete e Capitignano. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 07,54 con magnitudo 3.1. La replica è stata registrata alle 08,02 con magnitudo 2.8. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano ulteriori danni a persone o cose.

28 Giugno 2009 0

Maltempo: ancora vento e temporali al centro sud

Di redazione

Persisteranno anche nelle prossime ore le condizioni di instabilità sul Mezzogiorno; infatti la confluenza di correnti temperate provenienti dall’area balcanica, associata al riscaldamento dovuto alle ore diurne determinerà ancora una fase di maltempo per le prossime 24-36 ore. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un ulteriore avviso di avverse condizioni meteo che prolunga ed integra i precedenti avvisi emessi nei giorni scorsi. Dalla mattinata di domani, lunedì 29 giugno 2009, sono previste precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale di forte intensità sulle regioni centro-meridionali. I fenomeni, potranno essere accompagnati da forti raffiche di vento, frequente attività elettrica ed isolate precipitazioni caratterizzate dalla presenza di grandine. Il Dipartimento della Protezione Civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile.

13 Giugno 2009 0

Inquinamento, il fiume Sacco ancora colpito

Di redazione

Numerose segnalazioni da parte dei cittadini di Colleferro sono arrivate all’associazione CODICI, denunciando la presenza di un ponte, chiamato “ponte rotto”, nei pressi del supermercato “Coop”, da cui parte un tubo di scarico che getta rifiuti liquiqqdi nel fiume, quali tratti di melma maleodorante e a tratti schiuma giallognola. “Il preoccupante inquinamento delle acque nella zona di Colleferro è ormai purtroppo agli onori della cronaca- dichiara la Dott.ssa Valentina Coppola, Resp. Ambiente CODICI – Ciò nonostante, avvengono tuttora episodi di grave inquinamento colposo, reso evidente dalle foto che ci hanno inviato gli stessi residenti di Colleferro. Le foto, difatti, mostrano una schiuma densa, segnale che il problema dell’inquinamento nella zona è tutt’altro che risolto”. Pertanto, l’Associazione CODICI ha inviato una nota al Commissario per l’inquinamento del Fiume Sacco, Piero Marrazzo e un esposto alla Procura di Velletri affinché indaghi sulla presenza di uno scarico abusivo o meno nella zona descritta.

3 Giugno 2009 0

Murolo lascia, il calcio a Cassino muore ancora una volta

Di redazione

Era nell’aria da qualche giorno e puntualmente è arrivata la rinuncia ufficiale del patron Clodomiro Murolo al Cassino Calcio. Nel comunicato, emesso il presidente Murolo ripercorre le tappe che lo hanno portato a rilevare la società e tutta l’amarezza per la decisione adottata. I tifosi a fronte della situazione societaria e per il rischio di veder scomparire, per l’ennesima volta, il calcio professionistico a Cassino si sono stretti attorno al presidente Murolo ed hanno organizzato un sit-in di protesta dinanzi al municipio ad iniziare da oggi. “ Al fine di rendere noto alle Autorità competenti – si legge in un comunicato della tifoseria organizzata – la nostra completa adesione al ‘progetto Murolo’ invitiamo tutta la cittadinanza a manifestare mercoledì 3 giugno dalle ore 9 in un sit- di protesta”. Il raduno è previsto per almeno dieci giorni, fino alla positiva conclusione della vicenda. Felice Pensabene

12 Maggio 2009 0

“Ca-Morra”, due diverse strategie difensive. Magliulo ancora latitante

Di redazione

Prime scarcerazioni per gli indagati coinvolti nell’operazione Ca-Morra effettuta di carabinieri nel Cassinate. Era metà febbraio, quando, 18 persone, tra Lazio e Abruzzo, ma particolarmente nel cassinate, vennero arrestate perché ritenute appartenenti ad un sodalizio criminale che, con metodi camorristici, avvano conquistato la leadershisp sul mercato della vendita delle auto usate nella bassa provincia di Frosinone. Sequestri per cento milioni di euro vennero effettuate dai militari insieme alla guardia di Finanza che scoprì, anche, e forse soprattutto, un giro di evasione fiscale e false fatturazioni milionario. Diverse le linee difensive degli avvocati degli indagati. Chi si vvalse della facoltà di non rispondere e non collaborare; chi, invece, decise in sede di interrogatorio di garanzia di rispondere alle domande del gip romano che ha ordinato le misure cautelari. Per gli assistiti di questi ultimi, Francesco Gallozzi e Ferdinando Spada di Cassino, difesi da Mariano Giuliano e Luigi Pascarella, seppur indagati per associazione a delinquere come gli altri, è caduta l’aggravante delle “modalità camorristiche” per cui, allo scadere dei termini dei tre mesi, sono stati rimessi in libertà senza alcuna misura restrittiva. Gli altri, per i quali l’aggravante persiste, restano in carcere. Aperta invece, quasi fosse appesa, è la posizione di Luigi Magliulo, l’uomo che, dal blitz delle forze dell’ordine, è latitante. Nonostante ciò però ha nominato un collegio difensivo composto dagli avvocati Giulia Buongiorno, nota per essere l’avvocato del senatore a vita Giulio Andreotti, e gli avvocati di Cassino Sandro Salera e Antonio Chianta. La famiglia Magliulo, circa 10 giorni fa, ha visto i carabinieri porre i sigilli a due lussuose ville e ad una autoconcessionaria di Aquino, intestate al figlio del latitante. I motivi però sono ben diversi da quelli per cui il padre è latitante, sono infatti legati ad una vicenda di abusivismo edilizio.

28 Gennaio 2009 0

Ancora una frana, altri morti. Due a Caltanissetta

Di redazione

A pochi giorni dal tragico incidente, avvenuto sull’A3 e in cui sono rimasti vittime due appartenenti alla squadra di calcetto di Termini Imerese, di ritorno dopo aver disputato una partita, ancora una frana travolge e uccide. Questa volta è accaduto a Caltanisetta, dove  due operai  – di 32 e 37 anni – impegnati oggi in alcuni lavori di canalizzazione sono stati travolti dal fango. Per estrarre uno dei due corpi è occorsa circa un’ora di scavi. Secondo le prime ricostruzioni, il costone collinare – già reso instabile a causa delle forti piogge di questi giorni – sarebbe stato ulteriormente sollecitato dalle vibrazione di ruspe e mezzi meccanici, così da provocare uno smottamento che si sarebbe abbattuto su un muro sotto il quale stavano lavorando i due operai. Quello del dissesto idrogeologico, evidentemente, è un problema che si tende a sottovalutare, ma che in pochi giorni ha posto in evidenza il fatto che basta veramente poco per rompere delicati equilibri e provocare incidenti mortali.