Tag: Arpino

7 Agosto 2019 0

ArtCity 2019; gli “Anonima Armonisti” in concerto alla Torre di Cicerone ad Arpino

Di felice pensabene
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ARPINO – Venerdì 9 agosto, alle ore 21.00, gli “Anonima Armonisti” in concerto alla Torre di Cicerone ad Arpino (FR).

Lo spettacolo fa parte della rassegna “Palcoscenico” a cura di Marina Cogotti, realizzata dal Polo Museale del Lazio e dall’Istituto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali: un viaggio tra i tesori del Lazio, ben 23 siti d’eccellenza, tra musei, palazzi nobiliari e complessi religiosi, legati da un programma vario, declinato secondo suggestioni dettate dai luoghi.

Per il settetto vocale “Anonima Armonisti” basato sul canto armonizzato a più voci, Gabriele D’Angelo, Daniele D’Alberti, Alien Dee, Sergio Lo Gatto, Jacopo Romei, Fernando Tofani e Dodo Versino riportare in vita il genere “a cappella” (ovvero senza alcun accompagnamento musicale) ha significato riscoprire un nuovo modo di leggere i capisaldi della musica da tutto il mondo, mettendo insieme la passione per i generi musicali più vari, dalla musica leggera al canto popolare italiano e internazionale, dai classici vintage ai più recenti successi del pop e del rock.

Per restituire una esperienza live sempre originale e in grado di soddisfare un pubblico più vasto, i concerti dell’Anonima Armonisti inseriscono l’esecuzione musicale in una vera e propria performance di intrattenimento. Non è però uno spettacolo scritto a tavolino, quanto piuttosto il tentativo di ricreare in scena lo spirito goliardico, ironico e irriverente che caratterizza le prove.

La rassegna “Palcoscenico” continua sabato 10 agosto a Palazzo Farnese di Caprarola, con La Vertuosa Compagnia de’musici, questa volta, con “Scienza Mundi: Keplero” un intreccio di voci maschili e viole da gamba in Consort, a rappresentare l’unione perfetta tra la dimensione umana e quella trascendente. Tutti gli altri appuntamenti possono essere consultati sul sito www.art-city.it

 Informazioni per il pubblico:

Torre di Cicerone Località Civitavecchia

03033 Arpino (FR)

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Si consiglia l’uso di calzature adeguate

 

10 Luglio 2019 0

Auto si ribalta tra Fontana Liri e Arpino

Di Comunicato Stampa

Un incidente si è verificato intorno alle ore 12.00 sulla strada sr 82 nel territorio tra Fontana Liri e Arpino. Per cause da chiarire, un’auto è finita fuoristrada ribaltandosi, probabilmente dopo che l’autista ha perso il controllo. La persona che era alla guida è stata immediatamente soccorsa. Sul posto infatti sono prontamente arrivati i mezzi del 118 e i vigili del fuoco, squadra 4A del distaccamento di Sora. I vigili hanno provveduto a liberare la persona dalla macchina e a consegnarla alle cure dei sanitari.

19 Febbraio 2019 0

Individuato e multato ad Arpino 39enne straniero che scaricava rifiuti nei boschi

Di Ermanno Amedei

ARPINO – I carabinieri di Arpino hanno individuato e contravvenzionava un cittadino marocchino 39enne, (già gravato da vicenda penale specifica nonché da una vicenda penale per reato contro la persona) e da tempo residente a Casalvieri, poiché- resosi responsabile della violazione di “abbandono di rifiuti non pericolosi”, in una località di proprietà comunale. Nei giorni scorsi, nel corso di un normale servizio perlustrativo nel territorio del comune di Arpino, i militari operanti individuavano una sorta di discarica abusiva con oltre un metro cubo di rifiuti gettati in una scarpata. A seguito delle specifiche attività info-investigative, l’uomo veniva individuato quale autore dell’abbandono di rifiuti. Gli immediati accertamenti, consentivano inoltre di accertare che l’uomo era già stato deferito in tato di libertà – nel 2013 – dal personale del Comando Stazione Carabinieri di Casalvieri “per aver bruciato materiale plastico e di gomma provocando l’emissione di fumi densi e maleodoranti”. Nei suo confronti gli è stata contestata quindi la violazione di “abbandono di rifiuti non pericolosi” nonché la sanzione amministrativa di euro 600 con l’obbligo dell’immediata bonifica dell’area interessata.

11 Giugno 2018 0

Elezioni 2018, i sindaci eletti in provincia di Frosinone

Di Ermanno Amedei

PROVINCIA DI FROSINONE – Ad Amaseno il sindaco eletto è Antonio Como ad Aquino il sindaco uscente Libero Mazzaroppi ha ottenuto la riconferma, così come Renato rea ad Arpino.

Ad Atina è stato eletto sindaco Adolfo Valente, Enzo Perciballi a Boville Ernica, mentre Gianni Taurisano è il sindaco di Filettino e Alioska Baccarini è sindaco a Fiuggi.

A Pico l’ha spuntata Ornella Carnevale, mentre a Pignataro Interamna vince Benedetto Murro e a Serrone Giancarlo Proietto. A Torrice il sindaco si chiama Mauro Assalti, Luigi Rossi a Villa Latina e Antonio Iannarelli a Villa Santa Lucia.

Ad Anagni, le poche schede scrutinate danno il ballottaggio (provvisorio) tra Daniele Natalia e Daniele Tasca. A Ferentino, Antonio Pompeo viaggia verso la riconferma al primo turno.

Ermanno Amedei

(fonte Ministero dell’Interno ore 7.48)

22 Marzo 2018 0

Causa frana, niente treni per 30 giorni tra Arpino e Arce sulla Roccasecca-Avezzano

Di Ermanno Amedei

ARCE – “Rimarrà sospesa per circa trenta giorni la circolazione ferroviaria fra Arpino e Arce, sulla tratta Roccasecca – Avezzano, interrotta martedì mattina alle 7.30 in via precauzionale, per un movimento franoso, in prossimità di Fontana Liri, provocato dal maltempo che ha interessato il Lazio negli ultimi giorni”.

Lo si legge in una nota di Rete Ferroviaria Italiana.

“L’analisi dei tecnici di RFI ha evidenziato che gli interventi per la messa in sicurezza e il ripristino della sede ferroviaria sono particolarmente complessi.

In particolare dovrà essere realizzata una paratia di sostegno di circa 120 metri, con 240 pali affiancati e inseriti nel terreno con una trivella fino ad una profondità di circa 18 metri.

Al termine della realizzazione della palificazione si dovrà procedere al ripristino dell’armamento ferroviario e successive operazioni per la riapertura all’esercizio della linea.

Una volta ripreso il servizio ferroviario i tecnici di RFI continueranno con le opere civili di ripristino del muro di sostegno, delle opere accessorie e di idraulica.

Sulla linea Roccasecca – Avezzano, non elettrificata, nei giorni feriali circolano 12 treni e nei giorni festivi due. I treni continueranno a circolare fra Sora e Avezzano mentre fra Sora e Cassino la mobilità sarà garantita da Trenitalia con un servizio di bus sostitutivi”.

 

4 Febbraio 2018 0

Arpino: Tragico incidente tra cacciatori, muore un 62enne

Di Comunicato Stampa

Ennesimo tragico incidente, stavolta in agro di Arpino, alle prime luci dell’alba: un cacciatore spara ed uccide un uomo. Immediati i soccorsi del 118 e l’intervento dei Carabinieri della Stazione di Arpino, nonché dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Sora, senza poter far nulla per la vittima, morta praticamente sul colpo. La tragedia è avvenuta in loc. “Morrone”, poco a nord dell’abitato di Arpino, erano le 07,30 circa, quando la vittima, un 62enne del luogo, che si stava aggirando tra i cespugli, è stato ferito a morte da un colpo che lo ha colpito alla gola non lasciandogli scampo, esploso da un altro cacciatore, un 47enne di Sora, incensurato come la vittima. Le armi sono state sottoposte a sequestro e sono al vaglio dei Carabinieri munizionamento e documenti di caccia. Il dott. Emanuele De Franco, Sost. Proc. di Cassino, intervenuto sul posto a coordinare l’operato dei Carabinieri, ha disposto l’autopsia della salma, che è stata traslata presso l’ospedale “Santa Scolastica” di Cassino. Il 47enne è stato deferito in stato di libertà per il reato di omicidio colposo. Foto d’archivio

16 Novembre 2016 0

Catturate in A1 quattro donne nomadi dopo un furto in un’abitazione di Arpino. Bottino 10mila euro

Di felice pensabene

Pontecorvo – Nel contesto operativo di prevenzione dei reati predatori, i Carabinieri di Sora hanno fermato un’autovettura Ford Focus diramata i cui occupanti avevano appena perpetrato un furto in abitazione in Arpino. I militari del NORM della Compagnia di Pontecorvo si immettevano sulla A1 in direzione sud ed intercettavano il veicolo che, nonostante reiterate e pericolose manovre elusive ed intimidatorie, veniva indotto ad uscire al casello di Cassino ove, in collaborazione con i militari delle Stazioni Carabinieri di Pontecorvo ed Esperia, si procedeva all’identificazione e al successivo arresto in flagranza degli occupanti, identificati in quattro donne nomadi dimoranti in un campo nomadi dell’interland napoletano, una 47enne, una 30enne, una 23enne e una 21enne, ritenute responsabili di “concorso finalizzato al furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale”, tutte già censite per reati contro il patrimonio. Le conseguenti verifiche, svolte in collaborazione con i militari della Stazione Carabinieri di Arpino consentivano di accertare che poco prima le tre donne avevano perpetrato un furto aggravato in un’abitazione del centro, asportando monili in oro e denaro in contante per un valore complessivo di euro 10.000 circa. La conducente del mezzo (23enne) veniva anche deferita per guida senza patente. Nelle concitate fasi dell’arresto le nomadi fermate, nonostante il tempestivo intervento delle pattuglie operanti, tentavano comunque di darsi alla fuga strattonando e spingendo i militari intervenuti. Le quattro fermate venivano trattenute nelle camere di sicurezza delle Stazioni Carabinieri ricadenti nella Compagnia Carabinieri di Pontecorvo in attesta del rito per direttissima

11 Ottobre 2016 0

Giornata del Contemporaneo ad Arpino, porte aperte al Castello di Ladislao

Di Ermanno Amedei

Arpino – In occasione della XII Giornata del Conpremporaneo, il 15 ottobre,  la Fondazione Umberto Mastroianni di Arpino accoglie il pubblico negli antichi spazi del Castello di Ladislao con una serie di eventi pensati per imparare, crescere, confrontarsi con gli altri, in nome della libertà creativa, che offre a tutti l’opportunità di superare differenze, limiti e confini, mentali oltre che fisici.

Si comincia con le visite guidate alla Donazione Umberto Mastroianni e alle mostre temporanee Vincenzo Ludovici. Nel blu, lentamente, Gaetano Zampogna. Reality, Ren Wendong. Segni di loto effettuate a piccoli gruppi da personale specializzato.

Dalle ore 16,00 prende il via il laboratorio didattico-creativo Arte libera tutti, durante il quale bambini e ragazzi potranno disegnare, dipingere e sperimentare con materiali messi a disposizione dal Museo, per provare a comprendere  la complessità dei linguaggi artistici legati alla contemporaneità.

La giornata si conclude con una merenda ad arte dedicata ai più piccoli e ai loro accompagnatori.

10 Luglio 2016 0

Cucciolo inghiottito da terreno, salvato dai vigili del fuoco di Sora

Di Ermanno Amedei

Arpino – Una brutta avventura con lieto fine, oggi pomeriggio per un cucciolo di cane di pochi mesi finito accidentalmente in una pozzetta per i sondaggi del terreno nel territorio di Arpino, non molto lontano dalla strada provinciale per Santopadre.

Un passante ha sentito dei guaiti appena percettibili ed alcuni cuccioli che si agitavano su un terreno. Incuriosito si è voluto sincerare dell’accaduto scoprendo che gli animali erano attorno ad un profondo buco circolare dal diametro non superiore ai 20 centimetri.

Profondissimo tanto da non  poter scorgere il fondo, ma era certamente da li che arrivavano i guaiti. E’ stato quindi lanciato l’allarme ai vigili del fuoco e da Sora è arrivata una squadra di pompieri che hanno dovuto trovare un sistema per salvare quell’animale. Impossibile pensare di poter raggiungere direttamente in cane perché il buco era troppo stretto e la misurazione ha indicato ben 5 metri.

E’ stato necessario quindi agire d’astuzia calando nel buco un cappio e, con santa pazienza, aspettare che il cagnolino ne rimanesse incastrato. Quando, però, ciò è avvenuto, il cagnolino è stato tirato in superficie, messo in salvo e affidato ad alcuni residente mentre anche il pozzetto è stato messo in sicurezza.

 

10 Ottobre 2011 0

Arpino, Tedeschi (IdV): “Fiaccolata per non dimenticare”

Di Ermanno Amedei

“La fiaccolata promossa dall’Associazione “Pro Carnello” per il giorno del trigesimo della strage di Arpino sarà importante momento di ritrovo: le famiglie hanno bisogno di sentire vicina la comunità così come hanno bisogno che le istituzioni tengano fede agli impegni assunti. Chi resta è spesso un sopravvissuto che porterà per sempre dentro i segni della strage, così come chi continua a lavorare in un settore ad alto rischio ha bisogno che siano create le condizioni per garantire la sicurezza della vita. Ogni giorno in Italia si verificano sui luoghi di lavoro in media tre incidenti mortali, tre morti bianche che trovano spazio solo sulle pagine dei giornali locali. Le stragi come quella di Arpino e di Barletta fanno più notizia, commuovono tutto il Paese. Ma la commozione non basta. Innanzitutto non dobbiamo dimenticare affinché il sacrificio di tante vite non sia vano e la fiaccolata contribuisce a tenere vivo il ricordo. La mia partecipazione vorrà essere segno di vicinanza di chi non solo si sente parte integrante della comunità locale, ma anche di chi all’interno della Regione Lazio deve dare il suo contributo per scongiurare altre stragi.” Lo dichiara in una nota il consigliere regionale dell’Italia dei Valori, Anna Maria Tedeschi.