Tag: polstrada

16 Dicembre 2011 0

Assaltano una villa e picchiano la proprietaria, tre rapinatori arrestati a Cassino

Di Comunicato Stampa
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Tre giovani rapinatori sono stati arrestati questa mattina dagli agenti della polizia stradale della Sottosezione di Cassino nei pressi del casello autostradale di San Vittore del Lazio. I rapinator, due ragazzi e una ragazza di età compresa tra i 21 e i 22 anni, questa mattina hanno fatto irruzione in una villetta a Sessa Aurunca, in provincia di Caserta, dove abita una donna che è stata picchiata, legata e minacciata con un coltello e una pistola finta ma senza il tappo rosso. I malviventi hanno portato via dalla casa pellicce, televisori, gioielli per un valore di oltre 70 mila euro. La loro auto, una Fiat 500, è stata notata dagli agenti della Stradale, arrivare dalla superstrada Cassino Formia e imboccare il casello autostradale di Cassino diretta a sud. A San Vittore è scattato il blocco e la vettura è stata fermata. Tutta la merce è stata recuperata e consegnata alla proprietaria che, tra l’altro, è stata costretta a ricorrere alle cure mediche per ferite giudicate guaribili in 15 giorni. Er. Amedei [nggallery id=373]

10 Novembre 2011 2

Stipati nel bagagliaio di un’auto, la Stradale di Cassino sequestra dieci cuccioli di cane

Di Comunicato Stampa

Il traffico internazionale di animali da compagnia passa per Cassino e finisce nella rete dei controlli della polizia stradale. Gli uomini del sostituto commissario Italo Acciaioli, sotto la supervisione del dirigente provinciale Bruno Agnifili hanno sequestrato questa notte dieci cuccioli di cane di razza costosa che viaggiavano in condizioni disumane, stipati in una Passat Sw. Gli agenti hanno intercettato la vettura che viaggiava in direzione sud proveniente dall’Ungheria, guidata da un ungherese in compagnia di un connazionale. La perquisizione del veicolo ha permesso di trovare, parte nel portabagagli e parte sul sedile posteriore, dieci cuccioli di razza carlino, york shire, pastore boaro. La loro età non superava i quattro mesi e, ovviamente, non avevano alcun certificato di vaccinazione, tantomeno il microcip. Di lì a poco sarebbero finiti sul mercato clandestino di animali ma, invece, sono stati sequestrati e i due ungheresi sono stati denunciati per maltrattamenti e traffico di animali. [nggallery id=365]

4 Ottobre 2011 0

Pusher arrestato in A1 con 18 capsule di coca e 2 di eroina

Di Ermanno Amedei

Verso le ore 3.00 di stanotte all’altezza del km. 601 nord dell’autostrada A1, nel territorio del comune di Anagni, una pattuglia della sottosezione polizia stradale di Frosinone, composta dagli assistenti capo Neri Mario e Greci Fabiano, procedeva al controllo di un’autovettura Lancia Y station wagon con il solo conducente a bordo (I.G. di anni 42 di origini campane ma residente a Pistoia). Il predetto risultava avere diversi precedenti penali, pertanto gli agenti decidevano di approfondire il controllo. All’interno di uno zainetto riposto sul sedile anteriore venivano rinvenute 20 capsule di plastica contenenti sostanza stupefacente. Gli esami narcotest consentivano di accertare che 18 capsule contenevano cocaina e le altre due eroina. La sostanza era stata verosimilmente acquistata poco prima nel capoluogo campano e stava per essere trasportata in Toscana per il successivo smercio. La persona fermata veniva quindi arrestata e condotta presso il carcere di Frosinone a disposizione dell’autorita’ giudiziaria.

26 Marzo 2010 0

Recuperate dalla PolStrada auto di lusso per un valore di 500mila euro

Di felice pensabene

Il Compartimento Polizia Stradale Lazio ha denunciato quattro persone per i reati di appropriazione indebita e ricettazione e ha recuperato delle autovetture di lusso per un valore di oltre 500mila euro. In particolare, lo scorso 16 marzo il titolare di una societa’ di noleggio di autovetture di alta gamma, con sede nella Repubblica di San Marino, ha presentato una denuncia di appropriazione indebita di 6 prestigiose autovetture. L’uomo ha indicato come responsabile dei reati un quarantacinquenne romano, che dopo aver noleggiato i veicoli e corrisposto un piccolo anticipo non aveva pagato le successive rate ne’ aveva restituito le autovetture noleggiate. Tuttavia, grazie alla localizzazione satellitare dei veicoli, gli investigatori hanno coordinato una complessa attivita’ di ricerca su tutto il territorio nazionale che ha consentito, in tempi brevi, il recupero delle autovetture sparse su tutto il territorio e l’identificazione dei responsabili. Le auto sono state ritrovate a Milano, in strada, a Saluzzo (Cuneo), nella disponibilita’ di un noto pregiudicato che dalle indagini e’ risultato essere l’addetto all’esportazione all’estero dei veicoli di provenienza illecita, e a Terracina (Latina), nelle mani di un noto pregiudicato del posto che aveva il compito di ”ripulire” le autovetture in questione con le procedure dei ”falsi acquisti”.