Tag: questa

20 Giugno 2019 0

Nuovo stop all’Alfa Romeo di Piedimonte S. Germano, questa volta il fermo sarà di due mesi

Di felice pensabene
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Estate rovente per i dipendenti dello stabilimento Alfa Romeo di Piedimonte S. Germano. Un solstizio d’estate caldo e amaro non soltanto sotto l’aspetto meteo, ma per l’ennesimo stop alla produzione e per la cassa integrazione a cui dovranno sottostare per due mesi i dipendenti. Si dovrebbe riprendere a lavorare l’ultima settimana di agosto.

Due mesi di stop forzato tra ferie e cassa integrazione. La comunicazione è arrivata nella giornata odierna: a partire da domani, venerdì 21 giugno, e fino al prossimo 21 agosto, le tute rosse varcheranno aperti i cancelli solamente sedici giorni su sessanta.

Si lavora regolarmente fino a giovedì prossimo, poi venerdì 28 giugno scatta la cassa integrazione che proseguirà anche nei giorni 1, 5, 8, 12, 18, 19, 22, 25 e 26 luglio. Fermo restando le ferie per tutto lo stabilimento dal 1 al 18 agosto, ulteriori giorni di stop sono previsti il 29, 30, 31 luglio e il 19, 20 e 21 agosto.

Si riprenderà a lavorare regolarmente, quindi solo l’ultima settimana di agosto con la speranza, poi, che durante l’autunno o comunque entro la fine dell’anno ci sia la messa in produzione del nuovo modello da commercializzare durante il 2020, altrimenti il calvario della cassa integrazione continuerà anche nei prossimi mesi con pesanti ripercussioni sull’indotto e quindi sull’economia del territorio.

Per affrontare la crisi, Fca proprio stamattina ha diramato l’invito ai consiglieri regionali e ai parlamentari eletti sul territorio per invitarli alla consulta dei sindaci in programma martedì 25 giugno alla 16 a Cassino che intende avere certezze dalla governance di Fca e dal Ministero dello Sviluppo Economico sul futuro dello stabilimento di Cassino. F. Pensabene

 

17 Settembre 2018 0

Autostrada, questa notte casello (sud) di Ceprano chiuso per lavori

Di Ermanno Amedei

CEPRANO –  A causa di necessari lavori di manutenzione e messa in sicurezza, questa notte resta chiusa l’uscita autostradale di Ceprano in direzione Sud.

A comunicarlo è la stessa società Autostrade che in una nota scrive: “Autostrade per l’Italia comunica che sulla A1 Milano-Napoli, dalle ore 22 di lunedì’ 17 alle ore 6 di martedì 18 settembre, sarà chiusa l’uscita della stazione di Ceprano, per chi proviene da Roma, per lavori di rimozione di un portale. In alternativa si consiglia di uscire alla stazione autostradale di Frosinone”.

27 Luglio 2018 0

Questa sera occhi al cielo per la Luna Rossa da record

Di felice pensabene

Romantica e misteriosa, la Luna sarà protagonista indiscussa dei nostri cieli nella notte di questo venerdì 27 luglio.

A partire dalle ore 20.24 (ora italiana) si svilupperà una singolare eclissi lunare che vedrà colorito di un rosso intenso il celebre astro per una durata record di 103 minuti, la più lunga dell’ultimo secolo. In particolare la cosiddetta Luna Rossa potrà essere ammirata nel suo massimo splendore dalle ore 21.30 alle 23.13. Nuvole permettendo, l’eclissi sarà perfettamente visibile da ogni punto d’Italia. Inoltre l’eclissi parziale a chiusura del fenomeno durerà fin oltre la mezzanotte, protraendosi per i primi 19 minuti di sabato 28 luglio. 

Gli esperti rivelano che l’orario migliore per godersi lo spettacolo sarà alle 22.22, momento in cui la caratterista colorazione rossa dell’astro sarà più intensa e meglio visibile, dovuta alla piccola quantità dei raggi solari filtrati dall’atmosfera terrestre e riflessi proprio sulla Luna. Per gli appassionati di astronomia un’ulteriore piacere: saranno visibili anche Venere, Giove, e Saturno sin dal tramonto, mentre Marte dalle 21.00, più luminoso che mai poiché si troverà nella posizione opposta al Sole rispetto alla Terra.

Consigliamo quindi di recarsi presso i punti più alti della propria città per una visuale ottimale, ma certamente basterà alzare gli occhi alla volta celeste per lasciarsi ammaliare dal fascino di questo raro fenomeno astronomico.

Giulia Guerra

 

 

27 Luglio 2018 0

Cassino: Questa sera è Gran Galà della danza 2018. Appuntamento al teatro romano

Di Comunicato Stampa

Grande appuntamento di spettacolo questa sera al Teatro Romano di Cassino a partire dalle ore 21.00. Dedicata agli appassionati del ballo e non solo, la manifestazione prevede l’ingresso libero e consiste in una serie di esibizioni spettacolari e una mini competizione nell’ambito del secondo memorial Teresina Malaggese. Giunto alla quinta edizione, il Gran Galà della Danza 2018, gode della direzione artistica di Emanuela Di Pasquale, campionessa italiana di danze latino americane. Lo staff tecnico per i balli di coppia è composto da Prete e Di Pasquale. Salime’ si occupa della disciplina hip hop. Per il tango argentino invece Clelia Maisto e Giuseppe Climaco. Le danze popolari sono curate da Serena Petronio. Raffaella Biondi si occupa di posturale. Presenta la manifestazione Melissa Polini. L’evento è organizzato dal gruppo Alma Latina di Cassino e prevede l’esibizione di circa 60 ballerini per un sensazionale appuntamento con lo showdance. N.Costa

24 Aprile 2018 0

In migliaia, questa mattina nella Chiesa Madre per l’ultimo saluto a Lorenzo

Di felice pensabene

CASSINO – In migliaia questa mattina hanno voluto dare l’ultimo saluto a Lorenzo Saggese, deceduto nella notte fra sabato e domenica scorsa per un incidente in pieno centro a Cassino. Un applauso ha accolto l’arrivo del feretro in piazza Corte. Amici, parenti, colleghi di lavoro dei genitori, tanta gente comune, ma soprattutto tanti giovani, i tanti amici di Lorenzo, gli amici di sempre, quelli del lavoro, quelli del calcetto, quelli del liceo. Perchè Lorenzo era l’amico di tutti.

La Chiesa Madre gremitissima ha costretto molti a seguire la funzione su piazza Corte. Don Salvatore Papiro, che l’ha officiata, nella sua omelia ha voluto ricordare la parabola del Giusto, invitando quanti hanno amato Lorenzo in vita a non perdere la speranza, nonostante l’atroce dolore.

La commozione, la tristezza, le lacrime incontenibil dei presenti, si sono sciolti in un lungo applauso ed i palloncini celesti e bianchi liberati nel cielo all’uscita del feretro, lo hanno scortato nel suo ultimo viaggio. L’omaggio ad un giovane tragicamente scomparso, amato e conosciuto per la sua voglia di vivere, il suo carattere solare e spensierato che resterà nel cuore di tutti.

 

     

24 Marzo 2018 0

Alle 2 di questa notte lancette avanti di un’ora, torna l’ora legale

Di felice pensabene

Domenica 25 marzo dormiremo tutti un’ora in meno. Torna, infatti, l’ora legale: alle due di notte bisognerà spostare avanti le lancette avanti di 60 minuti.  L’ora legale serve a sfruttare al massimo la luce solare risparmiando sul consumo energetico.

Secondo i dati rilevati da Terna, la società che gestisce la rete elettrica nazionale, dal 26 marzo al 29 ottobre 2017 l’Italia ha risparmiato complessivamente 567 milioni di kilowattora (quanto il consumo medio annuo di elettricità di oltre 200 mila famiglie), un valore corrispondente a minori emissioni di CO2 in atmosfera per 320mila tonnellate.

Considerando che nel periodo di riferimento – secondo Terna – un kilowattora è costato in media al cliente domestico tipo circa 19,5 centesimi di euro al lordo delle imposte, consentendo, quindi, un risparmio economico per il sistema relativo al minor consumo elettrico nel periodo di ora legale per il 2017  pari a 110 milioni di euro.

18 Marzo 2018 0

Velletri, scomparsa da questa mattina: si teme per la sorte di una 39enne 

Di Ermanno Amedei

VELLETRI – Si teme a Velletri per la sorte di Valentina Leo, una 39enne di cui non si hanno più notizie da oggi. La donna sarebbe scomparsa dalle 9 di questa mattina dalla sua casa situata nella zona del palazzo comunale. Secondo le indicazioni date da amici e parenti che la stanno cercando,

Valentina si è allontanata in pigiama di colore rosa, con indosso una giacca a vento di colore Rame scuro e stivaletti neri.

Non avrebbe con se ne soldi né documenti. La notizia della sua scomparsa e la richiesta di informazioni è diventato tam tam sui social network. Le ricerche sono coordinate dai carabinieri.

11 Marzo 2018 1

Rotatoria di via Di Biasio: questa sarebbe un’opera funzionale…?

Di felice pensabene

CASSINO – Che la rotatoria di via Di Biasio fosse un’ennesima opera inutile di questa città e con soluzioni progettuali estremamente discutibili, anzi a dirla tutta, fuori da ogni logica di buon senso è da molti riconosciuto. Che fosse inutile a rendere meno congestionato il traffico in quel punto e più sicuro il transito di pedoni ed auto è sotto gli occhi di tutti. Le colonne di auto a tutte le ore sono all’ordine del giorno e della sera, mettono a dura prova chi debba arrivare al centro della città. Considerando poi, che non costa poco, ma quasi 500mila euro di soldi pubblici, quell’opera ha delle soluzioni progettuali che considerale pericolose e bizzarre è un eufemismo. È sufficiente, infatti, porre attenzione allo stato delle rampe dei marciapiedi che in diversi punti presentano una pendenza non certo fatta a regola d’arte o ad alcuni attraversamenti per rendersi conto che qualcosa va rivisto, non ci vuole molto a capirlo anche per chi non è un tecnico. Certamente vanno riviste quelle lastre di marmo messe alla fine degli attraversamenti, pericolose durante le giornate di pioggia, su cui chiunque potrebbe scivolare, specie se si tratta di anziani o peggio di persone in sedia a rotelle. Evidentemente quelle realizzate nello stesso modo in centro a Cassino, troppo spesso causa di incidenti, non sono servite ad esempio della loro pericolosità. Alcuni attraversamenti, inoltre, sono posti quasi in prossimità di curve, cosa non di poco conto. Ma le vere “chicche” sono ben visibili su via Di Biasio. Proprio lì, infatti, nel bel mezzo del marciapiede è presente un palo della luce che ne impedisce il corretto uso, peraltro, su un marciapiedi già di dimensioni estremamente ridotte (sicuramente non a norma poiché la larghezza è inferiore a 1,5 metri come prescritto dalla legge).

Se a questo si aggiunge, la rampa che consente l’attraversamento della strada è in prossimità della curva e uno spartitraffico impedisce di raggiungere il lato opposto, il quadro è già sufficientemente completo.

A questo punto i dubbi sul modo di spendere i soldi pubblici, sul controllo dei lavori nel rispetto delle norme e se realizzati a regola d’arte, mi sembrano sacrosanti. Non fosse altro per evitare inchieste giudiziarie, ma per non scadere (almeno) nel ridicolo!

F.Pensabene

 

     

9 Marzo 2018 0

Cisterna di Latina: Questa mattina l’ultimo saluto alle piccole Alessia e Martina

Di Comunicato Stampa

Cisterna Latina- Questa mattina alle ore 11 verranno celebrati i funerali di Martina e Alessia Capasso, le due bambine uccise dal padre nella loro casa. Le bare lasceranno il cimitero alle 10.40 per dirigersi verso la chiesa parrocchiale di San Valentino di Cisterna di Latina dove saranno celebrati i funerali. Tutta la.comunità di Cisterna di Latina è in lutto. Negozi, scuole e uffici sono chiusi per il lutto cittadino. Tutti si sono fermati per salutare i due piccoli angeli. Davanti al cimitero intanto si é raccolta una piccola folla in attesa che escano le bare Presenti davanti all’ingresso dell’obitorio anche un picchetto di Polizia e Finazieri. Oggi mancherà la loro mamma a dare loro l’ultimo saluto perché purtroppo la signora Antonietta è ancora ricoverata in ospedale a causa delle gravi ferite che gli provocò l’ex marito prima di uccidere le bambine.

7 Marzo 2018 0

La “Fiaccola Benedettina” questa mattina in Vaticano per la benedizione di Papa Francesco

Di felice pensabene

ROMA – Il sindaco di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro, ha partecipato questa mattina in Vaticano all’udienza di Papa Francesco per un’occasione molto speciale: la benedizione, da parte del Pontefice, della fiaccola “Pro Pace et Europa Una” che, proprio in questi  giorni, inizierà il suo viaggio in Europa. Presenti all’evento anche le delegazioni delle città di Norcia e Subiaco con a capo i sindaci Nicola Alemanno e Francesco Pelliccia.

“Oggi in Vaticano dal Santo Padre per la benedizione della fiaccola benedettina con i sindaci di Norcia e Subiaco Nicola Alemanno e Francesco Pelliccia, è sempre una grande emozione e una grande responsabilità” ha detto il Primo Cittadino. “San Benedetto rappresenta il faro della nostra civiltà, colui che ha fondato la nostra cultura e l’intero pensiero occidentale. L’Europa esiste anche grazie a San Benedetto che proprio da Montecassino ha posto le fondamenta del nostro presente e del nostro futuro. Come ogni anno si rinnovano le celebrazioni benedettine e la fiaccola, accesa nelle scorse settimane proprio a Norcia, ha iniziato il suo viaggio che oggi l’ha portata davanti al Santo Padre e nei prossimi giorni in Germania a Berlino. Un lungo percorso che, attraverso luoghi ed eventi, riporterà la fiaccola nella sua casa, a Montecassino, dove si trova la reliquia di San Benedetto. In questi giorni invito tutti a ritrovare quel senso di comunità, anche se le criticità quotidiane tendono ad offuscare” Ha concluso Carlo Maria D’Alessandro.

foto di repertorio