Tag: trovano

2 Febbraio 2010 0

Lo trovano in overdose e in fin di vita in una casa disabitata

Di Comunicato Stampa
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Nel pomeriggio di ieri, un noto tossicodipendente senza fissa dimora, è stato trovato in fin di vita da un amico all’interno di una abitazione abbandonata a Lanciano (Ch). Sul posto è stata chiamata un’mbulanza del 118, l’uomo è stato immediatamente ricoverato in stato di overdose da sostanza stupefacente combinata con ingenti quantitativi di alcool ingeritio. Nella serata, per l’uomo, è stato necessario il trasferimento presso l’ospedale di Teramo. Sul corpo sono state riscontrate anche alcune escoriazioni e un versamento addominale, molto probabilmente provocati durante la caduta. Sono tuttora in corso accertamenti da parte dei carabinieri di Lanciano, coordinati dal Dott. Dicuonzo della Procura della Repubblica di Lanciano.

26 Gennaio 2010 0

Gli trovano un arsenale in casa, arrestati padre e figlio

Di Comunicato Stampa

Avevano in casa un vero arsenale; fucili, pistole ed anche un mitra, e per questo, padre e figlio, sono stati arrestati. I carabinieri di Cervaro (Fr) comandati dal maresciallo Giuseppe De Biase, unitamente ai militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Cassino comandati dal capitano Francesco Maceroni, sotto il coordinamento del capitano Adolfo Grimaldi, coadiuvati da una unità cinofila di Santa Maria di Galeria, hanno tratto in arresto Enzo F. 52 enne e Simone F. 24 enne, entrambi del posto, perché nel corso di una perquisizione domiciliare sono state rinvenute le sottoelencate armi: – un mitra marca Auto Ordinance, matricola NOS28684; – un moschetto mod. 98 sprovvisto di otturatore, con matricola illeggibile; – n.1 fucile monocanna, marca S. Tephanoise d’armes j. Gaucher cal. 8,5 mod. gazzelle, senza matricola; – n.1 fucile sovrapposto marca Manu-Arm, matr. 4-A31081; – n.1 balestra marca Horton Crossbows, mod. safare, matricola 17005; – n1 baionetta, senza marca e matricola; – n.1 baionetta, senza marca e matricola; – una baionetta americana U-S matricola illeggibile; – una pistola P. Beretta, avente castello matricola F-16450, culatta avente matricola abrasa con scritta cal. nove corto anno 1937, con canna 7,65, munita di due caricatori; – un fucile Remington U.S. modello 1903 avente matricola nr. 3037383; – un fucile marca Garant U.S., con matricola parziale n. 4886; – una carabina 30M1, matricola 519283; – una baionetta di cm. 38, con matricola nr. 0780 con relativo fodero – una pistola Luger, anno di costruzione 1942, avente matricola nr. 1939; – una pistola marca M. Zulaica & C. con alcune parti meccaniche mancanti; – un otturatore per fucile Garant, avente matricola B28287-128°; – un mirino completo per fucile Garant; – gruppo di scatto per carabina mod. 30 M1; – 70 cartucce cal. 7.65 ; – nr. 5 cartucce cal. 38 – nr. 34 cartucce per carabina, cal 30-06; – nr. 113 cartucce cal. 45; – nr. 22 bossoli cal. 38 special privi di ogiva; – nr. 75 ogive cal. 38 special; – nr. 204 ogiva per cal 7,65; – nr. 130 bossoli cal. 7,65 privi di ogiva; – nr. 21 cartucce per carabina cal. 7,56; – nr. 4 cartucce cal 9×19; – nr. 1 cal. 9 corto. Nel corso della stessa operazione, è stato denunciato in stato di libertà F.G., 70 enne, sempre del luogo. Ad espletate formalità di rito, gli arrestati sono stati accompagnati presso le loro abitazioni in regime di arresti domiciliari.

23 Gennaio 2010 0

La trovano in strada in una pozza di sangue, ferita una 70enne

Di Comunicato Stampa

Quando alcuni passanti l’hanno notata era vicino ad un marciapiedi in una pozza di sangue ed è stato facile ipotizzare che si trattasse di un secondo investimento pirata in due giorni. Ieri mattina una donna di 70 anni è stata trovata riversa per terra in via Bonomi a Cassino (Fr). Sembrava priva di sensi e sul postio è stata chiamata un’ambulamnza del 118. Gli operatori giunti sul posto l’hanno soccorsa e trasportata in ospedale. Le sue condizioni, per fortuna non erano gravi anche se la settantenne eè rimasta a lungo sotto shock tanto che non è riuscita ancora a spiegare cosa le fosse accaduto. Non è da escludere però che l’anziana fosse caduta dal marciapiedi senza che nessuna vettura l’avesse urtata. Er. Am.

27 Novembre 2009 0

Cercano fondi della mala e trovano un’evasione fiscale

Di Comunicato Stampa

Indagando nel mercato immobiliare di Fiuggi, alla ricerca di capitali della mala investiti nel “mattone” della città termale, gli uomini della guardia di Finanza coordinati dal colonnello Giancostabile Salato, hanno scoperto una evasione fiscale di oltre 1 milioni di euro di ai fini dell’Iva e di circa 410 mila euro ai fini delle Imposte dirette. All’evasione in questione, inoltre, si è aggiunta anche una violazione per quanto concerne il lavoro nero, difatti è stato individuato un dipendente che lavorava nell’ufficio della suddetta società e lo faceva completamente a nero, in modo tale che venivano cosi evasi i contributi previdenziali. Una condotta, quella della società in questione finalizzata, finalizzata, secondo gli investigatori della finanza, a monopolizzare il settore immobiliare nella città di Fiuggi, difatti avendo posto in essere condotte evasive e risparmiandosi dal retribuire in modo corretto e secondo la legge i dipendenti, la società, avendo meno costi ha conseguito notevoli vantaggi nell’acquisto ed edificazione di terreni, tanto inseguiti per investire, a seguito del crollo dei prezzi, dovuto alla crisi economica che sta affliggendo la città di Fiuggi.

9 Ottobre 2009 0

Gli trovano addosso un coltello proibito, denunciato

Di Comunicato Stampa

Se ne andava in giro con un coltello del genere proibito. La scorsa notte, a Sora (Fr), i militari del NORM della locale Compagnia, nel corso di un predisposto servizio finalizzato al contrasto dei reati in genere, hanno denunciato in stato di libertà per porto abusivo d’arma da taglio G.S., 40enne di Avezzano (AQ). L’uomo, a seguito di approfondito controllo dei militari, è stato trovato in possesso di un coltello del genere proibito, sottoposto a sequestro.

6 Ottobre 2009 0

Gli trovano a casa una bomba, una pistola e droga. Arrestato un 36enne

Di Comunicato Stampa

Una pistola, una bomba artigianale, munizionamento di vario genere e droga. E’ quanto, i carabinieri di Ferentino (Fr) hanno trovato nel corso di una perquisizione domiciliare a casa di S. I, 36enne pregiudicato del posto. I carabinieri sono intervenuti stamattina nel corso di una indagine che ruotava intorno all’uomo. Ben occultato in casa gli hanno trovato: una pistola automatica cal. 7,65 con matricola e marca abrase; una bomba artigianale, del peso di 500 grammi realizzata con un barattolo di vetro completa di innesco per la deflagrazione; 28 cartucce di vario calibro per pistola e fucile; 15 grammi di sostanza marijuana; 140 grammi di hashish; 3 lampade alogene, emittenti luce rossa e blu, utilizzate nella la coltivazione della canapa indiana per sollecitare la crescita delle piante dalle quali si estrae la sostanza stupefacente. L’uomo è stato arrestato ed associato al Carcere circondariale di Frosinone a disposizione dell’Autorità Giudiziaria e dovrà rispondere di detenzione illegale di arma comune da sparo con matricola abrasa, munizioni e materie esplodenti, detenzione e coltivazione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Sono in corso ulteriori accertamenti allo scopo di chiarire la provenienza della pistola e, soprattutto, per stabilire la destinazione della rudimentale ma funzionante bomba artigianale. Non si escludono, quindi, nei prossimi giorni ulteriori clamorosi sviluppi dell’indagine.

28 Settembre 2009 0

Trovano 17mila euro e li restituiscono al proprietario

Di Comunicato Stampa

Chi sostiene che le persone oneste non esistono dovrà ricredersi. Una giovane coppia di Teramo ha trovato un borsello contennete ben 17.300 euro. Un vero ed inaspettato tesoro che non ha minimamente minato l’onestà dei due che hanno prontamente chiamato la polizia e affidando agli agenti quanto rinvenuto su un distributore di benzina. Le indagini svolte dagli uomini del commissariato di Teramo ha permesso di risalire allo sbadato commerciante, proprietario di un supermercato, che aveva poggiato il borsello sulla pompa di benzina mentre faceva il pieno di carburante. E’ andato poi via lasciando lì l’intero incasso della giornata.

25 Maggio 2009 0

Muore in casa, lo trovano dopo 20 giorni

Di Comunicato Stampa

Era morto da 20 giorni, ma nessuno se ne era accorto. Domenica i vigili del fuoco hanno forzato il portone di ingresso dell’appartamento di Casoli (Ch) e hanno trovato il corpo esanime di D.A.A. 57 anni del posto. Da tempo i vicini di casa non lo vedevano in giro. Ad insospettirli è stato il cattivo odore che proveniva dal suo alloggio. Hanno quindi chiesto l’intervento dei carabinieri e dei vigili del fuoco che, una volta dentro, hanno capito che il cattivo odore proveniva dal corpo in decomposizione dell’uomo. L’intervento del medico legale, Melasecca, disposto dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Lanciano, dottoressa Rosaria Vecchi, ha permesso di constatare che il decesso, risalente a circa 20 giorni fa, era da attribuirsi a cause naturali. La salma, al termine degli accertamenti, è stata restituita ai familiari.

14 Maggio 2009 0

Affidano soldi ai vigilanti e non li trovano più

Di Comunicato Stampa

Recuperavano i soldi dalle filiali della banca Unicredit e se i tenevano per sé. Era l’attività, decisamente molto produttiva, di un istituto di vigilanza di Campobasso, incaricato dalla banca, di scortare i soldi difendendoli dai ladri. Gli incassi di alcuni centri commerciali venivano regolarmente prelevati la sera, finivano regolarmente nel caveau dell’istituto di credito e regolarmente non venivano versati alla Banca D’Italia. I funzionari della Unicredit hanno accertato che in questa maniera, gli uomini addetti alla “sicurezza” si sono appropriati di oltre 5 milioni di euro e hanno denunciato l’accaduto facendo scattare le indagini della Squadra mobile di Campobasso che ieri ha sequestrato l’istituto di vigilanza e ha denunciato cinque persone per associazione per delinquere finalizzata al peculato. Quando si dice: affidare le pecore ai lupi.

13 Maggio 2009 0

Non risponde ai vicini, aprono la porta e la trovano morta

Di Comunicato Stampa

Hanno sfondato il portone di casa e hanno trovato il suo corpo esanime. E’ accaduto oggi pomeriggio a Torrice (Fr) dove i vicini di casa di una donna di circa 80 anni, allarmati dal fatto che da tempo non la vedevano in giro, hanno chiamato i soccorritori. Sul posto, in via Cervona, è arrivata prima un’ambulanza del 118 e poi i vigili del fuoco di Frosinone che hanno forzato la porta. Una volta dentro hanno trovato l’80enne omai morta. Non è ben chiaro quando è deceduta, ma a causarne la morte sarebbe stato certamente un malore naturale.