Moglie e marito arrestati per furto di motori

9 novembre 2009 0 Di redazione

Un coppia di rumeni è stata sorpresa, nel corso della notte tra sabato e domenica, a rubare componenti meccanici all’interno di un’officina a LAnciano (Ch). Moglie e marito stavano caricando un furgone con costosi monoblocchi in alluminio. Ad accorgersi di loro è stata la moglie del meccanico che ha notato la loro operosità e ha quindi chiamato i carabinieri. Gli uomini del capitano Geremia Lugibello sono arrivati mentre i coniugi erano ancora impegnati a caricare i componenti. I militari li hanno fermati e hanno accertato che i due, per introdursi all’interno della struttura hanno forzato, con un cacciavite, il portone in ferro. Per questo, moglie e marito, sono stati arrestati e trattenuti nella camera di sicurezza in attesa dell’udienza di convalida che si è tenuta sabato mattina. Il sostituto procuratore del tribunale di Lanciano, Rosaria Vecchi, ha convalidato l’arresto e li ha rimessi in libertà fissando la prima udienza del processo per inizio dicembre.