In sella ad uno scooter rubato, 23enne denunciato per ricettazione

13 dicembre 2009 0 Di redazione

Se esistono ladri è perché esistono ricettatori. Per questo le forze dell’ordine non lasciano nulla di intentato per arginare il fenomeno di chi compra merce oggetto di furto. Secondo quest’ottica, i carabinieri della compagnia di Vasto (Ch) al comando del capitano Giuseppe Loschiavo, coordinati sul campo dal tenente Emanuela Cervellera, hanno denunciato un giovane di San Salvo (Ch) perché trovato in sella ad uno scooter risultato rubato a settembre.
Il reato contestato a S. D., 23 enne, di San Salvo è ricettazione. Il giovane è stato notato in sella ad un ciclomotore Piaggio Zip, nelle stradine del centro storico. Prontamente fermato per controlli, S. D. non è stato in grado di produrre la documentazione relativa al ciclomotore.
Più approfonditi accertamenti, hanno consentito di riscontrare che la targa del ciclomotore era stata contraffatta; il ciclomotore era stato rubato nel mese di settembre scorso a F. S., 45enne di Vasto. F. S., avvisato del rinvenimento, è stato invitato a recarsi in Caserma dove, dopo aver riconosciuto come suo il ciclomotore in questione, gli è stato riconsegnato.
All’interno del ciclomotore i carabinieri hanno rinvenuto, tra l’altro, due grossi taglierini.
Espletate le formalità di rito, S. D., è stato denunciato per ricettazione.