“Mascherato” da padre di famiglia, spacciatore di cocaina professionista

13 giugno 2010 0 Di redazione

Conduceva una vita di basso profilo, con una visibilità minima, tutto casa e famiglia. Ma la sua vera attività è stata smascherata dai Carabinieri del Nucleo Operativo di Lanciano che con un blitz repentino sono entrati nella sua abitazione a Castel Frentano e dopo un’accurata perquisizione hanno rinvenuto 70 gr di cocaina, un bilancino di precisione e 350 euro provento dello spaccio. La droga in parte era ancora in pietra, ed una ventina di grammi già suddivisa in dosi di vario peso, a secondo del tipo di acquirente. Vi erano dosi da 0,20 gr. destinate sicuramente ai cocainomani occasionali che vogliono vivere l’ebbrezza della coca nel fine settimana. infatti ieri sabato pomeriggio, al momento dell’irruzione, alcuni ovuli per cioccolata erano già pieni di minuscole dosi pronte ad essere riversate sul mercato giovanile del lancianese e della costa. L’arrestato, BODLLI Spartak albanese incensurato di 26 anni, regolare in Italia con moglie e figlio italiani, è stato tradotto al carcere di villa Stanazzo ove sarà interrogato nei prossimi giorni dal Sost. Proc. Di Cuonzo che ha diretto le operazioni. Ora le indagini puntano al livello superiore per scoprire i fornitori dell’arerstato.