Immigrati nel frusinate, Salvati e Federici (Unione dei Comuni) condannati a risarcire l’Erario

Immigrati nel frusinate, Salvati e Federici (Unione dei Comuni) condannati a risarcire l’Erario

22 novembre 2016 0 Di admin
Frosinone Antonio Salvati presidente dell’Unione dei Comuni “Antica Terra di Lavoro” e il dirigente dello stesso ente Giovanni Federici sono stati condannati dalla Corte dei Conti a risarcire l’Erario di una somma complessiva pari a 208.500 euro.
La vicenda è legata alla emergenza Nord Africa del 2011 per gestire la quale in provincia di Frosinone, l’ente presieduto dal coordinatore provinciale di Fratelli D’Italia affidò in maniera diretta e illegittimamente, secondo gli investigatori della Finanza che hanno indagato e dei giudici amministrativi che lo hanno condannato, la Gara alla cooperativa una coperativa “Noi” ritenuta inadatta a sostenere il progetto perchè non aveva mezzi nè strutture idonee.
Ai due, in sintesi, i giudici della Corte dei Conti contestano uno spreco e false rendicontazioni fatte in un contesto spacciato per emergenziale quando emergenziale non lo era. Servizi rendicontati per la gestione degli stranieri ma che non erano svolti a loro favore tanto che erano costretti a condizioni alloggiative e senza beneficiare di un vitto adeguato.
La procura e la finanza aveva chiesto per loro un risarcimento di 794 mila euro ma la condanna è stata più mite: poco piu di 208mila euro.