La polizia locale di Cassino torna in strada a ristabilire le regole, i cittadini plaudono all’iniziativa sui social

La polizia locale di Cassino torna in strada a ristabilire le regole, i cittadini plaudono all’iniziativa sui social

22 maggio 2018 1 Di redazionecassino1

CASSINO – Poteva sembrare uno scherzo la notizia che da giorni circola in città, ma che in realtà i cittadini aspettavano da molto tempo. Quella apparsa sulla pagina facebook del comune di Cassino secondo cui “I vigili lasciano l’ufficio e tornano in strada”. Chissà in quanti avranno pensato si trattasse della “bufala di turno”, invece era tutto vero e dopo un primo comprensibile attimo di incredulità in tanti hanno voluto commentare l’evento che da tempo tutti aspettavano in città.

I commenti non si sono fatti attendere sia quelli diretti a ribadire il ruolo e la necessità di un maggior controllo contro gli indisciplinati. “Finalmente lavorano” scrive qualcuno. “Questa città non ci sono più regole ormai è allo sbando” rincara la dose qualche altro. “Fino adesso dove sono stati in ufficio e siccome loro ci sono per regolare il traffico e controllare che si rispetti il codice stradale come mai si è atteso tanto per questa decisione?” si chiede qualche altro. “Finalmente. Questo bisogna farlo anche di pomeriggio e la sera, orari nei quali vige un assoluto far west e un grado di inciviltà intollerabile”, suggerisce ancora un altro. “Troppi i…Parcheggi alla napoletana……fate multe raffica la gente di Cassino è senza regole” ammonisce qualche altro.

C’’è persino chi si è emozionato a rivedere la polizia locale in strada e lo sottolinea: “Che emozione ieri vedere i vigili in strada a Cassino” come dargli torto visto che da decenni la polizia locale a dirigere il traffico e a far rispettare le regole a Cassino sembrava essere divenuta ‘una specie animale protetta ed in via di estinzione”. In un paese normale questo provvedimento non avrebbe motivo di esistere, infatti, il ruolo della polizia locale è proprio quello di impedire il caos del traffico e, soprattutto, quello di sanzionare i furbetti e il parcheggio selvaggio. Per Cassino evidentemente non è così. Un coro unanime di consensi come chi ribadisce: “Finalmente una cosa che mi piace. E speriamo che gli automobilisti imparino quantomeno a parcheggiare secondo le regole”. Ma c’è anche chi non tralascia l’aspetto economico per le casse comunali, un modo per risollevare le finanze del Comune punendo gli indisciplinati: “Visto che il comune non ha soldi almeno recupera con le multe”.

Non mancano i suggerimenti sulle strade e sui disagi dei cittadini in molte parti della città. “Bivio di Montecassino… un disastro per i pullman che salgono o scendono”; “Spesse volte I bus che salgono verso Montecassino devo imboccare contromano la strada per le troppe macchine parcheggiate sull’incrocio lato montagna. E vogliamo parlare delle macchine parcheggiate sempre su Via di Biasio sul lato opposto dell’incrocio? Soprattutto i bus polacchi lunghi 14 metri non c’è la fanno ad allargarsi per imboccare la strada per Montecassino…. Cominciamo con un po’ di multe…. Così si educano i cittadini e il comune incassa un po’ di soldini…” sostiene Anna Maria.

I suggerimenti ed i commenti positivi per l’iniziativa non sono mancati,  come anche quelli di dissenso per l’adozione tardiva del provvedimento, ma poi siamo veramente sicuri che l’iniziativa funzioni, visto che da qui a qualche mese molti agenti della polizia locale andranno in pensione? Come reagiranno i sostenitori del provvedimento nel caso dovessero essere loro i destinatari delle multe? Vedremo, per ora cominciamo a porre un argine al caos del traffico e speriamo che l’Amministrazione adotti anche soluzioni contro l’inquinamento atmosferico dovuto alla circolazione di auto in centro adottando una politica di mobilità sostenibile una volta per tutte!

F. Pensabene