Tag: maltempo

23 luglio 2018 0

Maltempo, traffico ferroviario in tilt anche sulla linea Roma Cassino: ritardi fino ad un’ora e mezza

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ROMA – “Sta progressivamente tornando alla normalità la circolazione ferroviaria nel nodo di Roma fortemente rallentata dalle 8.10 circa di questa mattina a causa dell’ondata di maltempo che ha colpito la Capitale”.

Lo si legge in una nota di Trenitalia.

“Interessati i collegamenti alta velocità Roma – Napoli e quelli delle linee regionali FL7 Roma – Formia, FL8 Roma – Nettuno, FL4 Roma – Castelli e FL6 Roma – Cassino.

Registrati ritardi medi di un’ora, con punte di 90 minuti, per i treni verso Sud. Ripercussioni anche per i treni alta velocità provenienti da Nord con ritardi medi di 30 minuti, con punte di 50.

I tecnici di Rete Ferroviaria Italiana sono intervenuti per riparare i danni e ripristinare le normali condizioni della circolazione”.

18 marzo 2018 0

Maltempo, domani allerta gialla su Lazio

Di admin

LAZIO – Nelle prossime ore, l’ingresso di aria fredda sulle regioni nord-orientali, apporterà venti di burrasca e nevicate a basse quote, con sconfinamenti fino in pianura, al nord-est.

Sulla base delle previsioni disponibili, il dipartimento della protezione civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso prevede dalla serata di oggi, domenica 18 marzo, venti di burrasca nord-orientali sui settori costieri di Veneto e Friuli Venezia Giulia, con mareggiate lungo le coste esposte.

Dalle prime ore di domani, lunedì 19 marzo, l’avviso prevede inoltre nevicate, mediamente al di sopra dei 200-400 metri ma con sconfinamenti fino in pianura, su Friuli Venezia Giulia – specie Golfo di Trieste, Emilia-Romagna – soprattutto nel settore centro-occidentale, e Veneto, con apporti al suolo da deboli a moderati.

Sulla base dei fenomeni previsti  è stata valutata per domani allerta gialla su Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Lazio e Molise, nonché sui bacini occidentali di Abruzzo, Campania, Basilicata e Calabria. Permane inoltre l’allerta gialla per rischio idrogeologico localizzato sul Veneto, bacino dell’Alto Piave, a causa della frana della Busa del Cristo, nel Comune di Perarolo di Cadore (Belluno), sulla quale è in corso un continuo e attento monitoraggio.

5 marzo 2018 0

Il maltempo non ferma un Collecedro da primato, ma solo il torneo di Eccellenza

Di redazionecassino1

Il maltempo nel weekend ha pesantemente condizionato le gare del torneo di Eccellenza, dove solo due incontri si sono riusciti a disputare. Nel primo Isotopi supera 5 a 3 Cervaro 2012, nell’altro Caira supera i padroni di casa di Amatori Cerreto per 2 a 5. Diverso, invece, lo scenario del torneo di Promozione, graziato dal maltempo, dove si sono svolti regolarmente tutti gli incontri in programma nella 20esima giornata. Proprio in questo campionato Collecedro prosegue la marcia in testa alla classifica con 49 punti. La formazione di Sant’Angelo non deve faticare per avere ragione di Drink Team Duff battuto per 6 a 0 riuscendo ad allungare il vantaggio su Labbirra (nella foto)fermata da un pareggio a reti inviolate sul terreno del Pignataro. Nella 20esima giornata, tuttavia, il risultato di rilievo è quello ottenuto da Moscuso che, vincendo il confronto sul terreno di Belmonte per 1 a 4, porta la formazione campana a due sole lunghezze dalla seconda posizione in classifica occupata proprio da Labbirra. Il prossimo turno sarà, infatti, decisivo proprio per Labbirra che dovrà affrontare la capolista Collecedro. Più agevole, invece, il match che opporrà in casa Moscuso ad Amatori Piedimonte. Sicuramente un cambiamento in classifica potrebbe verificarsi nel prossimo turno soprattutto nelle posizioni dietro la capolista Collecedro.

F. Pensabene

 

5 marzo 2018 0

Elezioni 2018, laziali sfidano code e maltempo per votare: 72,58%

Di admin

LAZIO – Il 72,58% dei laziali ha sfidato maltempo e lunghe file per imbucare la propria preferenza nell’urna. Ieri sera, le code dentro e fuori dai seggi erano lunghissime, causate dal nuovo sistema di voto che rallentava le operazioni.

A Frosinone la percentuale è appena sopra la media della regione con 75,63%. In provincia di Latina la percentuale dei votanti si è fermata al 72,79% e nella Capitale al 71,81%.

Viterbo è la provincia con percentuale votanti più alta: 76,04%; in quella di Rieti la percentuale si è fermata al 74,62%.

La media dei votanti in Italia è del 72,91%.

(Fonte Ministero dell’Interno)

 

25 febbraio 2018 0

Maltempo, domani a Cassino scuole chiuse per motivi precauzionali

Di redazionecassino1

CASSINO – Dopo una riunione in Comune con la Protezione civile e i volontari VDS, il sindaco di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro, ha firmato l’ordinanza per la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per la giornata di lunedì 26 febbraio a solo scopo precauzionale.

Tra i primi a firmare l’ordinanza di chiusura delle scuole, limitata alla sola giornata di lunedì, è stato ieri il sindaco di Frosinone,

Poi sono arrivate le ordinanze degli altri centri. La neve e il gelo fanno paura e con la chiusura delle scuole si tenta di limitare al minimo la circolazione stradale.

28 dicembre 2017 0

Emergenza maltempo in Ciociaria, disagi per neve a Fiuggi e allerta esondazioni per Liri e Sacco

Di admin

FROSINONE – Tutti bianchi i rilievi in Ciociaria. Le previsioni di una quota neve scesa a 500 metri non sbagliavano. La coltre di neve si sta depositando sui comuni in altura come Veroli, Guarcino, Trevi ed anche Fiuggi. É qui, nella cittá delle terme che si registrano i maggiori disagi per la circolazione stradale che ha necessitato l’intervento dei vigili del fuoco.

Allerta per i fiumi Liri a Ceprano e Pontecorvo mentre il Sacco é sorvegliato a Ceccano.

Il vento forte di questa notte ha spazzato tutta la Ciociaria ma i disagi maggiori li ha arrecati ad Arce dove gli alberi caduti ostruiscono alcune strade.

Ermanno Amedei

27 dicembre 2017 0

Maltempo, allerta arancione su bacini di fiumi Aniene e Liri

Di admin

FROSINONE – La perturbazione atlantica entrata stabilmente oggi sul Mediterraneo centrale continuerà a determinare forte maltempo su gran parte del nostro Paese, con un abbassamento delle temperature nella giornata di domani e la persistenza di una ventilazione sostenuta.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse che estende ed integra quello diramato nella giornata di ieri. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso prevede dalla tarda serata di oggi, mercoledì 27 dicembre, venti forti, con rinforzi di burrasca, dai quadranti settentrionali su Piemonte e Lombardia, venti di burrasca, con rinforzi fino a burrasca forte, dai quadranti occidentali sulla Sardegna, con mareggiate lungo le coste esposte. Dalla giornata di domani attese nevicate con accumuli al suolo generalmente deboli, localmente moderati alle quote più alte: in particolare, la quota neve è prevista al di sopra dei 400-600 metri, sulle zone appenniniche dell’Emilia-Romagna e della Toscana; al di sopra dei 500-700 metri su Umbria e settori interni e appenninici di Lazio, Abruzzo e Molise; al di sopra dei 600-800 metri sui settori appenninici di Campania, Basilicata e Calabria centro-settentrionale. L’avviso prevede, inoltre, il persistere di venti forti o di burrasca, dai quadranti occidentali su Sicilia, Campania, Calabria, Basilicata e Puglia, con mareggiate lungo le coste esposte.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di domani allerta arancione nel Lazio, sull’Appennino di Rieti e sui bacini del Liri e dell’Aniene, in Abruzzo sulla Marsica, sul Bacino dell’Alto Sangro e su quello dell’Aterno e, infine, su gran parte del Molise. L’allerta sarà gialla sui restanti settori di Lazio, Abruzzo e Molise, su gran parte del Friuli Venezia Giulia, sull’Alto Piave in Veneto, in parte della Toscana settentrionale e meridionale, sui versanti appenninici delle Marche, sull’Umbria, sulla Campania, sulla Calabria e su gran parte di Puglia e Basilicata.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.

27 dicembre 2017 0

Maltempo, rinviato il Presepe Vivente di Cassino

Di admin

CASSINO – Il Comune di Cassino, assessorato alla Cultura d’intesa, con la Parrocchia di San Pietro Apostolo e le associazioni collaboratrici Largo a Don Bosco, Corvi di Giano e Filodrammatica Don Bosco fanno sapere che per avverse condizioni meteorologiche previste per giovedì 28 dicembre la Sacra Rappresentazione del Presepe Vivente in programma è stata spostata al giorno venerdì 29 con stessi orari e modalità.

Un giorno di rinvio a causa del maltempo, quindi, per una iniziativa che promette di essere particolarmente suggestiva e di sicuro interesse.

13 novembre 2017 0

Maltempo, Regione Lazio in allerta per vento di burrasca

Di admin

LAZIO – “Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha esteso l’avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che dalla tarda serata di oggi e per le successive 24-36 ore si prevedono sul Lazio: venti di burrasca, con raffiche di burrasca forte. Possibili mareggiate lungo le coste esposte. Il Centro Funzionale Regionale ha pertanto emesso un bollettino con attenzione per vento su tutte le zone di allerta del Lazio: Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Roma, Aniene, Bacini Costieri Sud e Bacino del Liri. La Sala Operativa Permanente ha diffuso l’allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Permanente al numero 803.555“. Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

13 novembre 2017 0

Maltempo: in arrivo piogge, venti forti e neve anche a quote basse. Allerta arancione su Umbria e Marche

Di redazionecassino1

Un minimo depressionario, formatosi sul mediterraneo occidentale, transita lentamente sulla nostra penisola interessando soprattutto le regioni centrali e meridionali con una intensa ventilazione e precipitazioni diffuse specie sul settore centrale adriatico.  Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende l’avviso emesso ieri. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso prevede dalla tarda serata di oggi, lunedì 13 novembre precipitazioni nevose sulle Marche, al di sopra di 800-900 metri, con apporti al suolo generalmente moderati. Dalle prime ore di domani si prevedono precipitazioni nevose sull’Abruzzo al di sopra dei 900-1100 metri, con apporti al suolo generalmente moderati.

L’avviso prevede inoltre dalla tarda serata di oggi precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Marche ed Umbria, in estensione dal mattino di domani ad Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata e Calabria. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, possibile grandinate e forti raffiche di vento.

Dalla tarda serata di oggi si prevedono, inoltre, venti di burrasca dai quadranti settentrionali sulle Marche e in successiva estensione a Umbria e Lazio.  Dal pomeriggio di domani gli stessi fenomeni interesseranno l’Abruzzo, il Molise e il nord della Puglia con raffiche fino a burrasca forte. Saranno possibili mareggiate lungo le coste esposte.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per martedì 14 novembre allerta arancione su alcuni settori di Umbria e Marche; allerta gialla, invece, su Calabria, Basilicata, Sicilia settentrionale, gran parte della Puglia, Abruzzo, Molise i restanti settori delle Marche e dell’Umbria e alcuni settori del Lazio e dell’Emilia Romagna.

 Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.