Tag: nuovo

14 Febbraio 2019 0

Genzano, bimba di 22mesi picchiata dal nuovo compagno della madre. E’ grave

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

GENZANO – Ha un trauma cranico ed è in rianimazione al Bambin Gesù di Roma la bambina di appena 22 mesi di Genzano picchiata dal nuovo compagno della madre.

Ieri sera la donna una 24 enne italiana con imbraccio la piccola è stata trovata in escandescenza davanti all’ospedale di Genzano. Non sapeva che il nosocomio fosse chiuso e trasferito nel nuovo ospedale dei Castelli.

La sua bambina aveva bisogno di cure immediate e, per questo, dopo essere stata trasportata nel nuovo nosocomio è stata trasferita a Roma.

Oltre ad alcune ecchimosi su tutto il corpo preoccupava il trauma cranico. Ascoltata dagli agenti del commissariato di Genzano la 24enne ha riferito di essersi allontanata da casa per portare medicine al padre malato lasciando la piccola in custodia al nuovo compagno, un 25enne anch’egli italiano e di averla trovata gravemente ferita sostenendo che l’uomo l’avesse picchiata.

Una versione poi confessata dal 25enne che è stato arrestato per tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia.

9 Gennaio 2019 0

Mike Hall è il nuovo rinforzo della Virtus Cassino

Di redazionecassino1

La Virtus Cassino comunica di aver raggiunto, in data odierna, un accordo con l’entourage dell’atleta Michael Horus “Mike” Hall per l’acquisizione delle prestazioni sportive per il corrente finale di stagione 2018/19.

La società rossoblù, in questo modo, mette a segno il colpo di mercato tanto atteso dall’ambiente cassinate, ed annunciato nella conferenza stampa post-partita dal DS Leonardo Manzari; Mike è un giocatore di esperienza, carisma, un “all-around” perfetto, capace di sistemare tante piccole problematiche in casa Virtus, ma soprattutto un giocatore dalle indiscusse doti tecnico-tattiche.

Classe 1984, di Chicago (Illinois), 203 centimetri per 104 chilogrammi, americano con passaporto irlandese, Mike inizia la sua carriera cestistica alla Alan B. Shepard High School di Chicago (Illinois). Nel 2002 si iscrive alla George Washington University, dove gioca per 4 stagioni. Chiude la sua prima stagione con una media di 9,7 punti e 8,2 rimbalzi in 34,4 minuti a partita, venendo inserito nel quintetto delle migliori matricole. Chiude la stagione 2003-2004 con 10,3 punti e 7,8 rimbalzi in 30,5 minuti di media. Prima della stagione 2004-2005 viene eletto capitano; chiude la stagione con 10,6 punti e 8,0 rimbalzi di media, venendo inserito nel miglior quintetto difensivo e vincendo l’Atlantic 10 West Division e l’Atlantic Conference. Nella stagione 2005-2006 chiude con 11,0 punti e 7,6 rimbalzi di media e vince nuovamente l’Atlantic 10 West Division. Durante questo periodo forma con il compagno di squadra Pops Mensah-Bonsu una delle coppie più talentuose della lega. Nel 2006, dopo aver disputato il Portsmouth Invitational e la Summer League, viene ingaggiato dai Tulsa 66ers, in D-League. Chiude la stagione con 15,7 punti e 8,5 rimbalzi in 37,2 minuti a partita. Il 28 febbraio 2007 firma un contratto con i Washington Wizards, in NBA, per rimpiazzare gli infortunati Caron Butler e Antawn Jamison. Nell’estate 2007 disputa la Summer League e il training camp con i Wizards, ma non viene confermato nel roster della capitale degli States. In seguito firma nuovamente con i Tulsa 66ers, chiudendo la stagione con 48 presenze e 16,2 punti di media. Nell’aprile 2008 viene ingaggiato dalla Victoria Libertas Pesaro, per poi firmare l’11 agosto 2008 firma con l’Olimpia Milano. Il 12 ottobre 2008 esordisce con la nuova maglia, giocando 23 minuti e segnando 2 punti e 6 rimbalzi. Chiude la stagione con 11,0 punti e 7,6 rimbalzi a partita, imponendosi come uno dei migliori rimbalzisti di Serie A1, dove Milano arriverà in finale, per poi essere sconfitta dalla Montepaschi Siena. Disputa anche 16 partite in Eurolega con 8,3 punti e 4,1 rimbalzi di media, aiutando la squadra a qualificarsi per le top 16. Durante questa stagione realizza un career-high di 27 punti e 9 rimbalzi in Eurolega e di 23 punti e 15 rimbalzi in Serie A. Nell’agosto del 2010 viene ingaggiato dalla Teramo Basket. Dopo disputa solo 5 partite con 10,8 punti e 8,2 rimbalzi per partita. Nel dicembre 2010 firma con i Dakota Wizards, in D-League, per poi vestire successivamente le maglie dell’Erdemir Zonguldak, in Türkiye 1. Basketbol Ligi, del Baloncesto Fuenlabrada, in Liga ACB, del Maccabi Ashdod, in Ligat ha’Al, del Toros de Aragua, club militante in Liga Profesional de Baloncesto, e del Manresa, facendo ritorno in Liga ACB. Nel 2014 con il Sionista Paraná, club militante in Liga Nacional de Básquet, per poi trasferirsi nel 2015 in Italia, prima a Verona e poi a Biella. Con la formazione piemontese, chiude la stagione con cifre di assoluto valore: poco meno di 15 punti e oltre 13 rimbalzi in 36’ a gara di media in regular season, poco meno di 14 punti e 11 rimbalzi in 40’ a gara di media nei play off a cui vanno aggiunti più di 3 assist per match. A Biella è un idolo e alla fine della stagione viene votato miglior straniero del campionato. Due stagioni in maglia Biella, per poi passare la scorsa annata sportiva a Ferrara, dopo oltre ad essere eletto più volte giocatore del mese, viene votato a fine stagione dagli addetti ai lavori, come ‘miglior giocatore del campionato’, nonchè miglior rimbalzista dell’intera lega. Per lui 16 punti per gara in 36 minuti con 13 rimbalzi. Nella stagione 2018/19 viene riconfermato nel roster di Ferrara, salvo poi lasciare la formazione emiliana dopo 11 partite, con 13.9 ppg in 37 minuti, 12 rimbalzi e 5 assist.

Nel destino del numero 7, adesso, la Virtus Cassino, una vera e propria sfida che Mike ha accettato con entusiasmo e passione.

La soddisfazione del DS Manzari sulla chiusura della trattativa: “Sono estremamente contento di aver portato Mike a Cassino. È esattamente l’identikit di giocatore che cercavamo. Un’atleta totale, un ‘all-around’ che adesso è difficile trovare. Aver portato un giocatore importante come lui, poi, in una città come Cassino, è motivo per me di ancora più orgoglio. Andrà ad impreziosire il nostro roster, e speriamo che possa essere il giocatore che ci possa risolvere quelle problematiche che abbiamo individuato nel nostro roster”.

Allora non ci resta altro che vederlo all’opera sabato, nella prossima gara delle ‘V’ rossoblù, contro la capolista Virtus Roma.

Benvenuto, Mike!

8 Gennaio 2019 0

Il nuovo progetto del CUT nell’Ateneo cassinate: “dis-ABILITÀ, il teatro rende uguali”

Di redazionecassino1

CASSINO – Centro Universitario Teatrale di Cassino inaugura il nuovo anno con un evento dedicato all’integrazione sociale, alla diffusione della cultura dell’inclusione e della solidarietà. “dis-ABILITÀ: il teatro rende uguali” è un’iniziativa di impegno civile e sociale sul tema della diversità e del rispetto dell’altro proposto in collaborazione con il CUDARI, il Centro Universitario Diversamente Abili Ricerca Innovazione dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. È stato realizzato con il contributo della Regione Lazio e con il patrocinio dell’UNICAS, del Comune di Cassino, della Provincia di Frosinone, del CRUL (Comitato Regionale di Coordinamento delle Università del Lazio) e della UILT (Unione Italiana Libero Teatro).

Giovedì 10 gennaio alle ore 11,00 presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, avrà luogo la manifestazione che vedrà alternarsi momenti dedicati alle arti sceniche e cinematografiche e momenti di dibattito e confronto, moderati dalla vicedirettrice del quotidiano L’Inchiesta Rita Cacciami. Si parlerà del laboratorio multidisciplinare integrato che il Cut sta portando avanti da novembre rivolto a bambini, studenti e diversamente abili. Andrà quindi in scena lo spettacolo dal vivo “Guarda chi viene a cena” una commedia breve leggera e divertente ideata da tutti i partecipanti al laboratorio, adattata in forma drammatica proprio da uno di loro, Pietro Iozzia, e prodotta in questi due mesi di intensa attività didattica. Un ampio spazio sarà dedicato al racconto delle strategie creative in grado di favorire il benessere e l’inclusione dei diversamente abili con la prof.ssa Rosella Tomassoni, presidente del Cudari, e la dott.ssa Eugenia Treglia. Così come si parlerà nello specifico della didattica dell’inclusione attraverso non solo la rappresentazione teatrale ma anche attraverso la pedagogia, con i dottori Nicola Santangelo, Monica Alina Lungu, Marialaura  Gargano. Interverranno anche Sara Manfuso, presidente dell’associazione per lo sviluppo sociale “#iocosì” di Roma, Roberta De Feo, presidente di “TUtela i tuoi diritti” ODV (Gestione potenziamento Centro Antiviolenza del Comune di Cassino), e Giorgio Mennoia, direttore artistico del Cut. Verranno infine proiettati i cortometraggi che hanno invece per protagonisti i giovanissimi attori delle scuole medie ed elementari alle prime armi con la macchina da presa: “Chi la fa l’aspetti” incentrato sul tema del bullismo e “Brillantina” sul tema della socializzazione tra bambini.

Quello di giovedì è solo il primo di una serie di appuntamenti previsti nel mese di gennaio, questo progetto punta infatti a stabilire un vero e continuo dialogo con la comunità sul tema dell’integrazione sociale, attraverso il percorso didattico-formativo e le attività teatrali. Un dialogo che si attiva e cresce grazie anche alla rete di relazione con enti e istituzioni del territorio costruita nel tempo. Sono coinvolti ad esempio la Scuola Media “Conte”, l’Istituto Magistrale “Varrone” e il Piccolo Teatro San Pio di Roma che ospiteranno le prossime tre repliche in programma. Il lavoro di cooperazione continua da anni anche con le strutture residenziali terapeutiche-riabilitative “Le Palme e gli Oleandri” e la Cooperativa sociale “Arca” che gestisce il centro socio-educativo “Arcobaleno”, e saranno presenti giovedì mattina con i loro ospiti e gli operatori. Senza dimenticare il rapporto costante con l’amministrazione del Comune di Cassino e con l’UNICAS, presenti entrambi alla manifestazione del 10 gennaio con il sindaco D’Alessandro, gli assessori Iannone e Leone, e il Rettore Betta.

Da sempre legato alla logica della sensibilizzazione e dell’aggregazione attraverso le arti figurative, il Centro Universitario Teatrale di Cassino ha realizzato tante attività socio-educative nel tempo. Molto importati sono state le collaborazioni con le Case circondariali di Cassino e Frosinone, con il carcere di Regina Coeli di Roma, con enti e comunità di recupero, con la Asl di Frosinone (nelle strutture di Cassino e Anagni), con la Camera di Commercio di Frosinone, con la Fondazione Exodus di Cassino, con il Consorzio dei Comuni del Cassinate e con numerose scuole di ogni ordine e grado. «L’obiettivo che abbiamo oggi con questo nuovo progetto – spiega Giorgio Mennoia – è di riuscire a creare un’integrazione reale e profonda attraverso percorsi di danza, musica, recitazione e cinema, senza inquadrare problemi di disabilità in un quadro puramente assistenziale: puntiamo a favorire il benessere psico-fisico e sociale dei partecipanti, ad accrescere la capacità di instaurare relazioni interpersonali, a favorire la riflessione sui temi della differenza e della positività in essa contenuti, a facilitare l’inclusione sociale attraverso la cultura e la comunicazione teatrale».

16 Dicembre 2018 0

Unionecinquecittà: “Proteggiamoci dai rischi” al via il nuovo progetto di Servizio Civile

Di redazionecassino1

AQUINO – Lo aveva preannunciato, pochissimi giorni fa all’atto del saluto dei giovani che avevano concluso l’anno di servizio nei Comuni ove erano stati assegnati e, puntuale, è arrivata la conferma di quanto anticipato.

Leggiamo, infatti, in un post dei Sindaci di Aquino e Piedimonte S.G., che ha preso il via il nuovo progetto di Servizio Civile di cui l’Unione Cinquecittà è risultata aggiudicataria nel Bando della Presidenza del Consiglio.

Ben 29 tra ragazze e ragazzi, nella Sala Consiliare del Comune di Piedimonte San Germano, assente Iannarelli per impegni istituzionali, sono stati accolti dal Presidente Libero Mazzaroppi, dal padrone di casa Gioacchino Ferdinandi e dai Sindaci di Roccasecca Giuseppe Sacco e di Colle San Magno Antonio Di Adamo che, unitamente al funzionario dell’Ente Giuseppe Fordellone, hanno dato il loro benvenuto e le prime indicazioni del futuro impiego operativo.

Le ragazze e i ragazzi che sono stati, fin da subito, dislocati nelle varie Città sedi di progetto, ove è prevista la loro attività, hanno dimostrato di essere emotivamente carichi di entusiasmo e di buoni propositi.

Saranno impegnati, per un anno, nel programma che replica e ottimizza quello precedente denominato Proteggiamoci dai rischi in una attività che – come ha detto Mazzaroppi – è un’occasione importante che assicura crescita, sviluppo del senso civico e aumenta la capacità di sentirsi parte importante della comunità perché offre lo spunto e la possibilità di partecipare alle attività pubbliche, in maniera concreta e attiva, facendo crescere il sentimento di essere veri cittadini testimoni del proprio tempo.

Anche i Sindaci Sacco, Ferdinandi e DI Adamo hanno espresso parole lusinghiere e di incoraggiamento ai giovani selezionati raccomandando loro di essere rispettosi delle regole e dei cittadini in un contesto di crescita che li vedrà, sicuramente, protagonisti a tutti i livelli.

 

16 Novembre 2018 0

“Tempo”, Sony Music lancia il nuovo singolo di Luciano D’Abbruzzo

Di admin

ATTUALITA’ – È disponibile nei digital store e in streaming il nuovo singolo di Luciano D’Abbruzzo per Sony Music, dal titolo “Tempo”, accompagnato dalla pubblicazione del video sul canale VEVO dell’artista. La musica e il testo confermano ancora una volta le doti del cantautore, che negli anni ha dimostrato di possedere una ricercata vena compositiva e una raffinata scrittura.

Il brano, realizzato nella parte musicale con Alessandro de Berti e arrangiato da Massimo Franceschina, è una profonda riflessione sul concetto di Tempo, in relazione alle sue immense sfumature: dunque, un pensiero sugli istanti della nostra esistenza, su come li trascorriamo e sui momenti che impieghiamo per riflettere, piuttosto che vivere.

Nel video, girato e diretto da Laura Rossi, viene enfatizzata la metafora del “tempo che ci scorre addosso” – come afferma il cantautore – attraverso la proiezione di alcune immagini sul corpo di Luciano D’Abbruzzo, protagonista del videoclip e autore del soggetto; altre, invece, vengono riprodotte sul volto dell’artista e raffigurano alcuni personaggi di una serie televisiva molto amata dai ragazzi, nettamente proiettata al futuro, dunque a sostegno di un invito che il cantautore rivolge a sua figlia Cristiana: avere la capacità di proiettare il proprio sguardo verso il futuro. D’altronde, lo stesso Luc ha abbracciato negli anni questa filosofia, che gli ha consentito di costruire una carriera artistica costellata di momenti importanti: le vittorie del Premio De Andrè nel 2016 (con il brano L’Ultima Festa) e del Premio Città di Recanati (ora Musicultura) con la canzone Da grande. Da frontman della sua band di allora, i MIG, nel 2002 si è esibito sul palco del Primo Maggio a Roma; l’anno successivo è stato il protagonista di due grandi opening act (Sonic Youth e Luciano Ligabue, allo Stadio Olimpico di Roma). Ai molti live in giro per l’Italia e ai passaggi radiofonici e televisivi, si aggiungono i suoi numerosi incontri nelle scuole: è molto attivo nel sociale, e proprio per questa sua propensione ha ricevuto nel 2010 la targa come Difensore dei Diritti Umani. Per Sony Music, quest’anno, ha già pubblicato un EP, “Come Acqua”, contenente tre tracce, tra cui il brano vincitore del Premio De Andrè. Ha all’attivo due album: il primo, come MIG, dal titolo “N€uro” (2001 – Rossodisera/EMI); il secondo, come Luciano D’Abbruzzo e MIG, “Come un’Arancia in Norvegia”, uscito nel 2013. Link video: http://www.youtube.com/watch?v=xAgRls4zwr0 Info su: www.lucianodabbruzzo.com

12 Ottobre 2018 0

Strisce blu: a Cassino in attesa del nuovo bando, l’Amministrazione fa cassa con i ‘grattini’

Di redazionecassino1

CASSINO – Brutte notizie per gli automobilisti di Cassino sembra che a breve torneranno a pagare le strisce blu. In altri termini l’Amministrazione cerca di fare cassa introducendo di nuovo il pagamento dei parcheggi in città e solo nelle strisce blu, le gialle dovrebbero sparire. Lo farà con un metodo nuovo, attraverso dei ‘grattini da acquistare presso commercianti disponibili.

Una misura tampone in attesa di poter indire un nuovo bando per la gestione dei parcheggi e, soprattutto, che ci sia qualche ditta pronta ad assumersi quest’onere e a riassumere i trentacinque ausiliari del traffico che da mesi godono del sussidio di disoccupazione, ormai giunto agli sgoccioli. Un’iniziativa che però lascerà fuori proprio i trentacinque ausiliari, infatti i controlli e le sanzioni saranno di competenza della Polizia locale, grazie ai sette nuovi vigili in arrivo e che resteranno in servizio fino al 31 dicembre.

La gestione dei parcheggi da parte del Comune dovrà durare almeno fino a buona parte dei primi meai del 2019, in attesa anche delle somme che la TMP deve versare all’Ente, poi si vedrà. Certo è che prima del completamento della procedura di assegnazione e gestione alla società aggiudicatrice del servizio, passeranno, secondo i più ottimisti, dai quattro ai cinque mesi. Nel frattempo un po’ di introiti dovrebbero entrare nelle dissestate casse comunali. L’Ente ha previsto diecimila ‘grattini’ per la sosta di un’ora e duemila quelli per l’intera giornata, con una spesa di 995 euro IVA compresa.

Un vero salasso per gli automobilisti di Cassino e per i tanti che vengono dai comuni limitrofi tutti i giorni a lavorare in città. Non è dato sapere, però, il prezzo per ciascuno dei ‘grattini’. Ma non basta, c’è da chiedersi quanti ‘grattini’ dovrà acquistare  al mese chi è impegnato l’intera giornata o chi lavora qualche ora al giorno, come insegnanti, medici in visita domiciliare, artigiani impegnati per qualche ora nelle riparazioni e via discorrendo? Ogni ora dovranno ‘grattare’ la sosta a pagamento? Una misura, quella pensata dalla Giunta D’Alessandro, che non mancherà di creare molti problemi ai cittadini!

F. Pensabene

28 Luglio 2018 0

Il luogotenente De Somma è il nuovo comandante della stazione carabinieri di Fiuggi

Di admin

FIUGGI – Cambio al comando della stazione carabinieri di Fiuggi. Al luogotenente Mario Vinci, che ha comandato la cittadina termale per 10 anni, e che oggi ha assunto il comando della stazione di Boville Ernica, si sostituisce il luogotenente Raffaele De Somma.

Gestire la pubblica sicurezza in una città termale e congressuale come lo è Fiuggi, resta mestiere arduo considerando in particolare gli eventi che spesso assumono rilevanza politica nazionale, con presenze quasi quotidiane di personaggi di spicco. Ecco perché la designazione del comandante della stazione dei carabinieri di una cittadina con queste caratteristiche deve necessariamente ricadere su figure la cui affidabilità deve essere lungamente provata. Il luogotenente De Somma, senza alcun dubbio, ha tutte le caratteristiche necessarie.

Il militare arriva dal nucleo comando della compagnia di Alatri ma per 15 anni ha comandato la stazione carabinieri di quel centro. In quel periodo, oltre a distinguersi in importanti operazioni, aveva contribuito a costruire un forte legame tra la cittadinanza e l’Arma. Quarantanove anni, sposato e padre di tre figli, De Somma è laureato in scienze dell’amministrazione e vanta diverse onorificenze tra le quali quella del cavaliere al Merito della Repubblica Italiana.

A lui, e al maresciallo Vinci, gli auguri di buon lavoro.

Ermanno Amedei

12 Luglio 2018 0

Virtus Cassino: Luca Castelluccia vestirà di nuovo la maglia rossoblu

Di redazionecassino1
CASSINO – La Virtus Cassino comunica di aver raggiunto l’accordo con l’entourage dell’atleta Luca Castelluccia, per l’acquisizione delle prestazioni sportive per la stagione 2018/19. L’atleta classe ’86, è un gradito ritorno in casa rossoblù, in quanto parte integrante del roster benedettino, che ha calcato il parquet della ‘città martire’, nelle stagioni 2014/15 e 2015/16. Ala di 202cm, inizia il suo percorso cestistico all’età di 5 anni ad Ortona, sua città natale. Qui, le sue doti vengono ben presto apprezzate dalla Virtus Siena, che ne acquisisce le prestazioni sportive all’età di 14 anni. Quattro anni in Toscana per il giocatore abruzzese, che nel 2003 conquista lo scudetto juniores, continuando a migliorare e consolidare le doti di ala moderna. Caratteristiche importanti, che gli consentono di conquistare la partecipazione con la nazionale italiana agli europei juniores di Saragoza 2004 e di Mosca 2005. Successivamente, la carriera da senior, che inizia a Pavia, in “Lega2”, per poi trasferirsi nell’ordine, ad Olbia, Patti, Gualdo, Chieti, Padova, Torre dei Passeri, Costa Volpino e Lanciano. Nell’annata 2013/14, viene ben presto notato dal DS cassinate Leonardo Manzari, con il quale sigla un accordo biennale. Una qualificazione ai playoff nel primo anno in maglia Virtus, ed una finale nell’anno successivo, che lo consacrano come uno dei giocatori più importanti del panorama nazionale di Serie B. Nell’ultimo anno in rossoblù, Luca ha collezionato 38 presenze, con una media di circa di 27 minuti a gara, per 10.1 punti, 4.1 rimbalzi ed il 44% da tre punti. Di seguito, il ‘ritorno a casa’ ad Ortona, ed il trasferimento a Bisceglie, dove sigla 12.7 punti per gara in 29 minuti in campo (56% da 2; 36% da 3; 82% ai tiri liberi; 3.7 rimbalzi; 1.1 assist, ndc). Da qui, la grande possibilità per Luca di affermarsi in un palcoscenico ancor più importante e di livello superiore; il buon “Caste”, così, vestirà ancora la maglia delle “V” rossoblù nel palcoscenico della Serie A2 Nazionale. Al nuovo numero 6 cassinate, un caloroso bentornato all’ombra dell’Abbazia, da parte di tutta la società rossoblù.
13 Giugno 2018 0

Nuovo stadio della Roma, 9 arresti tra cui vice presidente regione e presidente Acea

Di admin

ROMA – Dalle prime luci dell’alba, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Roma stanno dando esecuzione ad una misura cautelare emessa dal G.I.P. di Roma nei confronti di 9 persone (per 6 indagati è stata disposta la custodia cautelare in carcere, per 3 gli arresti domiciliari).

L’indagine è coordinata dalla Procura della Repubblica capitolina, e ha messo a fuoco un’associazione per delinquere finalizzata alla commissione di condotte corruttive e di una serie indeterminata di delitti contro la Pubblica Amministrazione, nell’ambito delle procedure connesse alla realizzazione del nuovo stadio della A.S. Roma calcio.

E’ un vero terremoto quello che ha scosso questa mattina la Capitale e il consiglio regionale del Lazio.

In manette sono finiti il vicepresidente del Consiglio Regionale del Lazio Adriano Palozzi (Fi), l’imprenditore Luca Parnasi e il presidente di Acea Luca Lanzalone.

Coinvolti anche l’ex assessore regionale Michele Civita del Pd,  indagato anche il capogruppo M5S al Campidoglio Paolo Ferrara tra i 27 indagati complessivi.

18 Maggio 2018 0

La questura di Latina si riorganizza, Di Francia è il nuovo capo di Gabinetto

Di admin

LATINA – Questura di Latina riorganizza alcuni dei propri Uffici fondamentali, anche a seguito dell’avvenuto trasferimento per promozione del Dr. Bernardino Ponzo e della Dr.ssa Manuela Iaione. Ad assumere le funzioni di Capo di Gabinetto è il Vice Questore Dr. Paolo Di Francia, già Dirigente del Commissariato di Formia, il quale sarà coadiuvato dal neo Vice Commissario Dr. Antonio Spadaccio.

Il Dr. Roberto Graziosi da lunedì 21 maggio p.v. assumerà l’incarico di Dirigente del Commissariato Distaccato di P.S. di Terracina mentre l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico ha un nuovo Vice Dirigente, il neo Vice Commissario Giovanni Scifoni.