Tag: pronto

11 agosto 2018 0

Sagra del Prosciutto a Rocca D’Evandro. Tutto pronto per l’ edizione 34

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ROCCA D’EVANDRO – Tutto pronto a Rocca D’Evandro per l’edizione numero 34 della sagra del prosciutto.

Se in città la calura estiva non dà tregua, nel finesettimana del dopo ferragosto, una gita fuoriporta nella cittadina al confine tra Lazio e Campania permette di conciliare far conciliare la ricerca di frescura e quella dei buoni sapori.

In località Mortola, i membri del circolo Federico Fellini organizzano la tanto attesa manifestazione. A partire dalle ore 19.00 dei giorni 18 e 19 agosto sarà possibile degustare ottimo prosciutto nella bella location che offre 800 posti a sedere.

Ad allietare le due serate tanta buona musica, per trascorrere due giorni di divertimento e buon cibo. Un appuntamento assolutamente da non perdere quello previsto a Rocca D’Evandro. Il prossimo fine settimana tutti a mangiare ottimo prosciutto e a scatenarsi con la musica dal vivo.

26 aprile 2018 0

Tutto pronto per la sesta edizione del rally Terra di Argil,

Di admin

POFI – Ancora qualche giorno per iscriversi alla gara, ed inizierà il conto alla rovescia per la manifestazione della piccola città dei fiori della provincia di Frosinone. Quest’anno, la competizione promossa con passione dallo staff della Rally Game staccherà il cartellino della sesta edizione. Una crescita di anno in anno, quella del rally pofano, da semplice ronde, oggi è un rally nazionale con validità per il campionato regionale rally.

Il giorno 30 aprile, scadranno i termini per iscriversi al rally, ad oggi sono vari gli equipaggi che hanno dato adesione per partecipare alla seconda gara  della stagione 2018 in provincia di Frosinone. La Rally Game, quest’anno  ha mantenuto la formula “ dei due giorni” con le due  prove il sabato sera nei pressi del centro cittadino  di Pofi, poi domenica nove i tratti in programmi con tre prove da ripetere tre volte.

Confermate i tratti nei comuni di Pofi  denominato “ Le Fontane “ di chilometri 6,600 metri e di Castro Dei Volsci  “ Ezio Palombi” di circa sette chilometri. A questi, si aggiunge la novità, il tratto cronometrato di Arnara “ Le Sterpare” di circa 6 chilometri. Proprio con l’ingresso di quest’ultima ps  la gara assumerà il memorial di altri due rallysti Benedetto D’Avelli e Giuseppe Roma.

Tra gli iscritti figurano l’emiliano Marco Cappi, il veneto Lino Acco ed una folta schiera di piloti ciociari,  non sono esclusi altri equipaggi da fuori regione con le R5. Confermato il secondo trofeo Argil  associato ai vincitori delle varie classi, oltre che la lotteria abbinata alla gara.

14 aprile 2018 0

“Sono Gesù”, delirio di un 30enne che danneggia pronto soccorso: i carabinieri non gli credono e lo denunciano

Di admin

CASSINO – Trentanni circa, di Cassino, questa mattina ha seminato il panico all’interno della sala di attesa dell’ospedale di Cassino. L’uomo, con problemi mentali, riteneva di essere malato e, per questo, dopo essere scappato dal centro che lo ospitava, si è ritrovato al pronto soccorso di Cassino.

Difficile dire cosa realmente volesse e cosa lo ha spinto ad armarsi di un oggetto con cui ha danneggiato la controsoffittatura della sala d’attesa, facendo cadere alcuni pannelli in cartongesso e ribaltando sedie e cestini dell’immondizia.

Nel suo delirio sosteneva di essere Gesù ma i carabinieri intervenuti non gli hanno creduto e lo hanno denunciato per danneggiamenti.

Ermanno Amedei

15 febbraio 2018 0

Pronto ad uccidersi se gli avessero riscontrato la malattia, 78enne fermato in ospedale con pistola

Di admin

FONDI  – Armato di pistola si è recato presso un poliambulatorio di Fondi per svolgere un delicato esame, se i timori sullo stato di avanzamento della malattia fossero stati verificati si sarebbe tolto la vita.

Un proposito che il 78enne di Fondi aveva confessato ad un amico che per fortuna ha informato i carabinieri. I militari intervenuti lo hanno trovato nella struttura sanitaria e portava nel cappotto un revolver “smith & wesson” calibro 38, regolarmente detenuto ma con il porto d’armi scaduto di validità. Sequestrata, oltre alle pistola, anche cinque cartucce dello stesso calibro.

La successiva perquisizione domiciliare consentiva di rinvenire anche  un fucile da caccia sovrapposto cal. 12 unitamente a 45 cartucce. il tutto, anche se regolarmente detenuto, è stato sottoposto a sequestro sequestrato.

FOTO REPERTORIO

5 gennaio 2018 0

Tutt pronto ad Aquino per l’arrivo della Befana

Di redazionecassino1

Aquino – La befana arriva sabato 6 gennaio ad Aquino a regalare, oltre ai tradizionali doni alle bambine ed ai bambini delle scuole primarie e dell’infanzia, anche tanto divertimento. L’amministrazione comunale, ha voluto affidare l’iniziativa all’ormai esperto e collaudato staff della pro-loco. Nel programma della giornata, la Messa, officiata alle ore 15:00 nel corso della quale è atteso l’arrivo dei Re Magi e il tradizionale bacio del Bambinello. Al termine tutti i bambini con le loro famiglie si sposteranno nella adiacente piazza San Tommaso, dominata dal suggestivo spettacolo delle luminarie aquinati, dove la befana dispenserà regali e giochi ai più piccoli a cui nei giorni scorsi, classe per classe, sono stati recapitati i voucher per il ritiro.

Lo svolgimento dell’iniziativa, in assoluta tranquillità, sarà garantito dalle ragazze e dai ragazzi del servizio civile.

“Un elemento importante – ha dichiarato con grande il sindaco Libero Mazzaroppi – che genera entusiasmo e partecipazione ed, ancora una volta, certifica ed evidenzia la perfetta sinergia tra Comune, Pro-Loco e parrocchia. Sappiamo che questa idea, che dona non solo regali ma, soprattutto, sorrisi è molto apprezzata dai bambini e dalle loro famiglie. Ringrazio la pro-loco – proseguito il sindaco – per il lavoro che sta svolgendo e per l’impegno profuso per assicurare la perfetta riuscita della giornata. Una menzione al nostro parroco – ha concluso il Primo Cittadino – perché non fa mai passare sotto traccia il reale significato spirituale di questa grande festa che conclude un ricco ed indimenticabile periodo natalizio che ha creato fascini e suggestioni. Ancora una volta vince la nostra città che è unita più che mai”.

5 gennaio 2018 0

Lazio, Sanità: Accesso al pronto soccorso e fermo ambulanze migliorara la situazione

Di redazionecassino1

Roma –  “L’andamento degli accessi ai Pronto Soccorso del Lazio ha fatto registrare nei primi tre giorni del 2018 un lieve miglioramento rispetto allo stesso periodo nello scorso anno. Infatti, alla rilevazione effettuata ogni giorno alle ore 14.00 sono stati complessivamente, in tutte le strutture romane, 4.017 gli accessi rilevati mentre nello stesso periodo del 2017, per le stesse strutture e con la stessa metodologia, la rilevazione è stata di 4.137 accessi complessivi. Il numero dei pazienti in attesa di ricovero o trasferimento è complessivamente quest’anno di 1.063, circa 300 al giorno per tutte le strutture, contro i 1.090 del 2017”. Lo si legge in una nota della Regione Lazio. “Un lieve miglioramento che si verifica nonostante quest’anno il Lazio sia tra le regioni più colpite in Italia per i casi di influenza con un’incidenza di 14 casi ogni 1.000 assistiti. Si ricorda che si è ancora in tempo per la vaccinazione anti influenzale, gratuita per gli over 65. Anche l’andamento della sosta superiore ai 30 minuti dei mezzi del 118 (rilevamento effettuato dal 20 dicembre 2017 al 3 gennaio 2018) dimostra un decremento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno con un  meno 10% di mezzi bloccati, meno 48% in termini di ore di fermo macchina. Sono aumentati gli invii in Pronto soccorso da mezzi del 118 da 7.760 nello scorso anno a 7.805. Le misure messe in campo dalla Regione Lazio per fronteggiare l’emergenza e limitare le difficoltà derivanti dall’iperaffollamento sono state numerose: l’invito a tutte le strutture a dimettere i pazienti 7 giorni su 7, compresi sabato e domenica; apertura di 29 ambulatori medici di famiglia il sabato e la domenica, compresi i giorni festivi, che saranno aperti anche il 6-7 gennaio; apertura di tre presidi per i pediatri di libera scelta il sabato, la domenica e i giorni festivi, che saranno aperti anche il 6-7 gennaio; accordo con tutte le strutture private per la gestione dei trasferimenti. Si ricorda l’importanza di recarsi al pronto soccorso solo in caso di emergenza e negli altri casi si invita a rivolgersi al proprio medico di famiglia o al proprio pediatra”.

6 dicembre 2017 0

Roccasecca, tutto pronto per la Festa del Broccoletto dell’8 dicembre

Di redazionecassino1
Roccasecca – Tutto pronto a Roccasecca per uno degli appuntamenti più attesi: la festa del broccoletto, dedicata ad una delle tipicità più gustose del territorio. L’evento è in programma il prossimo 8 dicembre, in via Roma ed è organizzato dalle attività commerciali della cosiddetta piazza Longa, con il patrocinio della Regione Lazio, della Provincia di Frosinone, del Comune di Roccasecca, della XV Comunità Montana Valle del Liri e dell’Unione Cinquecittà. La manifestazione prenderà il via alle ore 12 e saranno allestiti ben 13 stand gastronomici, dove verranno cucinate e si potranno gustare bere e proprie prelibatezze. Arricchiranno la giornata mercatini, musica, animazione, l’accensione delle luci natalizie da parte del Comune di Roccasecca e l’inaugurazione del tradizionale presepe nel Vicolo Giovinazzi. Protagonista indiscusso della giornata sarà ovviamente il broccoletto: non mancherà la famosa “frionza”, la pizzella fritta condita con broccoli, il babbà rustico con broccoli, provola e salsiccia, la zuppa di broccoli e fagioli con crostini, le lasagne con i broccoli, e infine la tipica salsiccia locale sempre accompagnata dal gustoso ortaggio. A completare l’offerta culinaria, si potranno trovare inoltre caldarroste, birra artigianale, vino novello, dolci secchi, frittelle dolci e quanto di meglio può offrire la gastronomia tipica roccaseccana. La festa che si prolungherà fino all’ora di cena e sarà l’avvio del natale per la città di San Tommaso.  “Stiamo facendo uno sforzo grandissimo – spiegano gli organizzatori che hanno dato vita all’associazione Commercianti della Piazza Longa – Antica Terra di Lavoro – abbiamo messo in piedi una manifestazione con tante novità e iniziative, proprio per valorizzare il broccoletto e un suggestivo angolo della nostra città come è appunto il Centro Storico. L’invito è quello di partecipare, sarà un modo per gustare ottimi piatti e per divertirsi”. Per chi lo vorrà, sono a disposizione le guide dell’associazione Pama per la visita guidata al Parco Archeologico dei Conti D’Aquino.
27 agosto 2017 0

Il Peperone di Pontecorvo Dop si fa bello (e buono), tutto pronto per la sua seconda festa

Di admin

PONTECORVO – Tutto pronto per la Festa del Peperone di Pontecorvo Dop, seconda edizione organizzata dall’amministrazione comunale in collaborazione con la Proloco, Coldiretti e Consorzio Peperone Dop.  La manifestazione si svolgerà in due giorni: il 2 e 3 settembre 2017 e coinvolgerà tutta la città, sia il rione Pastine sia il rione Civita.

Ecco il programma: Giorno 2 Settembre 2017 nel rione Pastine.  Ore 17 Apertura Mostra Personale Marco Merafina Fotografo. Ore 18 Convegno presso l’Aula Consiliare sul tema: «Peperone di Pontecorvo D.O.P.-Ricerca e Tradizione». Ore 19.30 in Piazza Annunziata  ci sarà la  degustazione Prodotti Tipici, rievocazione della tradizione storica del Paese con distribuzione di pane e Peperone di Pontecorvo Dop distribuito gratuitamente, pizza a cura dei Maestri Pizzaioli Napoletani con mozzarella di bufala e Peperone Dop • Musica dal vivo e balli con «Ugo De Marco & Friends» a seguire «Musica e Comicità NAPULITA’». Giorno 3 Settembre 2017 a partire dalle ore 18,00 ci sarà il percorso itinerante presso il rione Civita: con inizio da Viale Porta Pia con giochi per bambini, musica, danze, spettacoli e giro sul calesse. Ci sarà il Consorzio di Tutela Peperone Pontecorvo D.O.P e Mercato campagna amica della Coldiretti. Stand con Mostra e vendita prodotti: Tabacco Pregiato, Mostra auto e trattori d’epoca e di ultima generazione, Mostra Paramenti Sacri Cattedrale S.Bartolomeo (18,30-20,30), Antichi Mestieri, Mostra Personale Marco Merafina Fotografo, Mercatini, antiquariato, bijoux, scarpe e abbigliamento. Postazioni con Musica dal Vivo e Spettacoli lungo il percorso ad opera di si gruppi pontecoervesi. Con la partecipazione straordinaria dei “DRUM STREET”. Il menù Degustazione ad opera di attività pontecorvesi con il solo contributo di 10 euro, prevede:  Bruschette al Peperone D.O.P. e Prosecco (Civico 39), Calzone fritto al Peperone D.O.P. e ricotta (Bacchus), Mezze maniche al Peperone D.O.P. e baccalà (La Ciociara), Frittura di paranza e Peperoni D.O.P. (Borgo),  Peperone D.O.P. ripieno (La Piazzetta), Trancio di pizza con mozzarella di bufala e Peperone D.O.P. (Byblos), Gelato artigianale tradizionale (Bar Prata). “Quella che andrà in scena  non sarà solo la festa del peperone. Il programma elaborato prevede un interessente momento di riflessione  in sala consiliare su quello che è il futuro del nostro prodotto di eccellenza con la presenza di tutti gli attori protagonisti del settore, tra i quali il direttore regionale Coldiretti Aldo Mattia, il professor Bernabei dell’Università della Tuscia, l’assessore regionale Carlo Hausmann e Claudio Digiovanniantonio direttore Arsial. Nella due giorni sono stati coinvolti i due rioni a dimostrazione che il ponte unisce e non divide, a tutti i commercianti pontecorvesi è stata data la possibilità di partecipare per cui non solo peperone dop, ma anche promozione delle peculiarità  commerciali  delle tante attività storiche. Ma anche cultura un esempio la mostra di paramenti sacri in cattedrale. Ringrazio l’assessore Nadia Belli che ha fortemente voluto questo evento, la Regione lazio, la coldiretti e la Pro loco”. Lo afferma il sindaco Anselmo Rotondo
7 agosto 2017 0

Caos migranti a Frosinone, il sindaco pronto ad istituire numero “SOS abusi di stranieri”

Di admin

FROSINONE – “Dopo l’ultima vicenda verificatasi a Frosinone, nel corso della quale una ventina di profughi, per evitare la multa da parte dei controllori del Cotral, si sono scagliati contro un dipendente dell’azienda di trasporto pubblico, travolgendo anche quanti si trovassero davanti alle uscite del bus, è intervenuto il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, con iniziative clamorose volte a ripristinare la normalità nelle relazioni civili e nella sicurezza nei luoghi pubblici o aperti al pubblico, in cui si stanno registrando, da mesi, situazioni di criticità connesse al comportamento di alcuni profughi”. E’ quanto si legge in una nota del comune di Frosinone.

“Qualche tempo fa, quando, come sindaco di Frosinone, ho posto l’accento su alcuni episodi di sopraffazione registratisi all’ingresso del cimitero comunale, da parte di alcuni profughi che, stranamente, facevano la spola, giornalmente, da Fiuggi a Frosinone, venni preso come visionario – ha dichiarato nella nota Nicola Ottaviani –  La settimana scorsa, però, tutti hanno potuto constatare come quei timori fossero fondati, poiché all’interno di uno dei centri ospitanti di Fiuggi è scoppiato quello che, secondo una lettura superficiale, è apparso come caos, mentre risulta, invece, la conseguenza inevitabile dell’ennesima speculazione, economica e finanziaria, in danno dei contribuenti, oltre che a discapito della stessa solidarietà in materia di assistenza internazionale per i profughi. Quello che è accaduto, dunque, durante l’ultimo fine settimana, a Frosinone, sui mezzi pubblici che transitavano nella zona del capolinea di piazza Pertini, rischia di essere, soltanto, il più recente ma non l’ultimo dei fatti di gravi soprusi subiti dalla nostra comunità locale che, considerata anche a livello provinciale è, di fatto, la vera ed unica comunità ospitante”. “E allora – ha continuato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – dobbiamo ormai ragionare in termini strettamente giuridici, poiché non stiamo discutendo, qui, di chi sia a favore o contro l’assistenza sociale internazionale, nei confronti dei profughi abbandonati in mare dai mercanti di essere umani, ma stiamo discutendo se sia giusto o meno assistere con inerzia all’utilizzo criminale di una legge che sta finendo per alimentare le casse private dei soliti furbetti, senza scrupoli, con un business ormai fuori controllo. In altri termini, se all’interno di un asilo d’infanzia convenzionato un direttore, anziché preoccuparsi di fornire adeguata assistenza agli alunni in fasce, si preoccupa, invece, soltanto di ‘ammucchiare’ bambini dentro le stanze, al fine di aumentare le iscrizioni e gli incassi, è tenuto ad assumersi responsabilità giuridiche rilevanti per la propria condotta, poiché amministra provvidenze pubbliche e genera situazioni di pericolo per i piccoli ospiti, allora lo stesso criterio deve valere per quelle imprese e per quelle associazioni di finto volontariato, che stanno trasformando alcuni settori della nostra comunità in autentiche polveriere sociali e relazionali. Del resto, se alcuni operatori privati percepiscono dallo Stato dai 38 ai 40 euro al giorno, per l’assistenza completa per ogni profugo, per poi abbandonarli a vagabondare quotidianamente, nell’ozio più totale, in giro per i quartieri, dovrà pure esserci un meccanismo minimo per ripristinare la legalità e anche la decenza.

A breve, per monitorare quanto sta avvenendo e per attenuare la degenerazione di questo fenomeno, non più tollerabile, istituiremo al Comune di Frosinone – visto che l’assistenza ai profughi non è materia di diretta competenza dei sindaci – un numero verde per segnalare gli episodi e gli elementi che saranno trasferiti alla conoscenza dell’autorità giudiziaria, oltre che della Prefettura e della Questura, affinché lvere espulsioni, almeno dal circuito economico, siano relative a quei soggetti che fanno mercimonio illecito delle disavventure che colpiscono i profughi, unitamente alla presentazione delle denunce verso i singoli soggetti responsabili di sopraffazioni e violenze verso i cittadini, italiani o stranieri, della nostra collettività”.

1 agosto 2017 0

Infermiera aggredita al Pronto Soccorso di Cassino, emergenza sicurezza Santa Scolatica

Di admin

CASSINO – Ancora una aggressione in ospedale a Cassino. A farne le spese sono stati, anche in questo caso, gli infermieri del pronto soccorso.

Ciò che è accaduto ieri mattina alle 6.30 circa, ripropone il problema della scarsa sicurezza all’interno del Santa Scolastica il cui pronto soccorso sembra essere in balia di chiunque voglia dar prova del proprio livello di inciviltà.

A quell’ora, infatti, un 45enne di Cervaro, in stato di ebrezza avrebbe aggredito l’infermiera con un calcio ed un pugno, solo questo, al volto ferendo anche un secondo infermiere.

La richiesta di intervento fatta alle forze dell’ordine non avrebbe sortito effetto; nessuno è intervenuto per fermare l’uomo che avrebbe continuato ad aggredire infermieri anche nel corso della mattinata. Per la vicenda è stata presentata una denuncia per lesioni. Resta il problema, quindi, della sicurezza nel presidio ospedaliero.

Ermanno Amedei