Tag: senza

11 ottobre 2018 0

Costruivano un fabbricato senza licenza, denunciate due persone

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FERENTINO – Nella mattinata odierna  i Carabinieri del locale Stazione, nel  corso di servizi di controllo del territorio finalizzati a contrastare le normative edilizie, hanno deferito in stato di libertà due persone responsabili di costruzione abusiva. Nel corso dell’attività dei militari sono emerse responsabilità a carico di L.S. 28enne e F.S. 51enne, appartenenti ad una nota famiglia rom stanziale a Frosinone, rispettivamente titolare e amministratore  di una società immobiliare con sede in Frosinone. I due soggetti realizzavano un fabbricato di circa 70 mq sito Ferentino, località Roana, in assenza della prescritta autorizzazione edilizia. Nel contesto i Carabinieri verificavano che i due denunciati, già censiti per analoghi reati, truffa, rissa, ricettazione e riciclaggio, avevano occupato abusivamente 2 mq. di suolo pubblico.

25 settembre 2018 0

Truffa alle assicurazioni, 55enne di Sora aveva 13 polizze senza saperlo

Di admin

SORA – Aveva intestate a sua insaputa ben 13 polizze assicurative. La 55enne di Sora è tra le vittime di una truffa ai danni di una compagnia di assicurazione cscoperta nel corso di una indagine svolta dalla Squadra Mobile di Savona e che ha portato all’arresto di 10 persone.

Nello specifico la donna, nei primi mesi dell’anno, nei pressi del Distaccamento Polizia Stradale di Sora, aveva sporto denuncia contro ignoti a seguito di una “visita” da parte di un investigatore privato ingaggiato dall’Ufficio Antifrode di una nota compagnia di assicurazioni, poiché a suo nome vi erano 13 polizze stipulate con documenti di riconoscimento con il suo nome ma con foto diverse.

La circostanza rientra in una frode alla compagnia di assicurazione di ampio spettro nel quale sono state sporte analoghe denunce in altre città d’Italia e per le quali la Questura di Savona stava svolgendo indagini, che si sono concluse come detto con l’arresto dei presunti responsabili.

25 luglio 2018 0

Esce dal supermercato senza pagare con un televisore e una spesa da 1400 euro, arrestata 50enne

Di admin

CASSINO – Pensava di passare inosservata uscendo dal supermercato interno al centro commerciale Panorama di Cassino, passando per una cassa chiusa, con un carrello carico di un televisore, elettrodomestici vari e generi alimentari: una spesa per circa 1400 euro.

La donna, una 50enne originaria pugliese ma residente all’estero, però, è stata notata dal servizio di sorveglianza che hanno provveduto a bloccarla e ha richiedere l’intervento dei carabinieri della compagnia di Cassino. Dal controllo è emerso che la merce non era stata pagata. La donna, quindi è stata arresta.

24 luglio 2018 0

Automobili senza copertura assicurativa, nel 2017 in Italia erano 2,8 milioni

Di admin

ATTUALITA’ – Uno dei problemi principali del settore assicurativo, che si ripercuote anche sui rischi nella circolazione su strada, è il numero degli autoveicoli che circolano senza l’obbligatoria copertura assicurativa  per la responsabilità civile auto. I numeri riguardanti l’anno 2017 mostrano come la tendenza a evadere il pagamento sia in diminuzione, anche se riguarda ancora 2,8 milioni di veicoli, un numero consistente.

Rispetto al 2016, il calo è stato di 100.000 unità, e la concentrazione maggiore di tali mezzi risulta essere al sud Italia, dove le polizze assicurative spesso costano molto di più rispetto ad altre regioni del nostro Paese. Il record negativo viene registrato nella provincia di Napoli, dove un veicolo su sei risulta essere sprovvisto dell’obbligatoria assicurazione.

Ania specifica che tale numero non tiene conto di quei mezzi che risultano fermi e non utilizzati all’interno di box o aree private, per cui non c’è l’obbligo del versamento della polizza assicurativa. Oltre a queste sono escluse anche le auto in corso di vendita nei concessionari, depositi giudiziari, ma anche le moto che hanno un’assicurazione stagionale in quanto vengono utilizzate solamente nel periodo primaverile ed estivo.

Visti i numeri consistenti sono allo studio nuove soluzioni per contrastare questo fenomeno negativo. Dallo scorso anno vengono utilizzati sistemi di controllo automatizzati delle targhe in circolazione grazie all’analisi che viene eseguita dalle telecamere montate su più di 200 auto della Polizia di Stato. Questi sistemi permettono di catturare delle immagini delle targhe dei veicoli, che vengono confrontate immediatamente, grazie alla rete, con il database online delle coperture assicurative presso la Motorizzazione, e chi risulta non in regola viene fermato e sanzionato. Inoltre, in questi casi, è previsto anche il fermo del dispositivo.

Una spinta alla diminuzione di questo fenomeno può provenire anche dai costi in calo relativi al premio dell’assicurazione auto, che dal 2012 al 2017 sono scesi del 25%, inoltre per risparmiare ulteriormente ci si può affidare a UnipolSai, leader delle RC Auto in Italia, che propone polizze per ogni genere di esigenza, permettendovi le massime garanzie a un prezzo contenuto e coprendo in modo completo per ogni genere di sinistro su strada.

Tornando ai metodi di controllo, un esempio dell’efficacia dei controlli attraverso telecamere è rappresentata dall’operazione “Mercurio Insurance”, che ha portato alla verifica di 400.000 mezzi, con 2419 veicoli che sono stati sequestrati. Inoltre, sono stati compiuti 12 arresti e 45 denunce, mentre va sottolineato come il 40% di coloro che sono stati pizzicati senza assicurazione aveva dei precedenti a livello penale, inoltre, nella maggior parte dei casi, la mancata presenza dell’assicurazione si accompagna alla mancata revisione del mezzo.

Il vero problema però sono i pericoli che questi veicoli generano circolando su strada, soprattutto nel caso in cui siano coinvolti in un incidente. Nel caso di danni, a rispondere è il Fondo per le vittime della strada, creato appositamente per tale scopo, ma che non risulta essere un sistema che gode di una perfetta salute, visti i conti perennemente in rosso e le tantissime richieste che vengono presentate. Tale fondo viene finanziato grazie all’aliquota del 2,5% applicata a ogni premio RC Auto e i massimali al momento sono di 5 milioni per danni a persona e 1 milione per danni a cose.

22 giugno 2018 0

Avevano realizzato lavori edili, ma senza ‘permesso di costruire’ denunciate tre persone

Di redazionecassino1

SANT’ANDREA del GARIGLIANO –  I militari della Compagnia di Cassino sono sempre più impegnati nella prevenzione e repressione dei reati in genere, al fine di contrastare in modo serrato il fenomeno dell’abusivismo edilizio.

In particolare, nella giornata odierna, in Sant’Andrea del Garigliano, i militari della Stazione di Sant’Apollinare deferivano in stato di libertà tre persone del luogo, un35enne, in qualità di committente dei lavori, un 52enne, direttore dei lavori, nonché un 60enne titolare dell’impresa esecutrice i lavori, tutti per i reati di “esecuzione di lavori edili in assenza del permesso di costruire” ed “esecuzione di lavori edili in assenza di autorizzazione sismica”.

I predetti, ognuno per la parte di competenza, realizzavano delle opere di sostegno di un terrapieno, costituite da due file di gabbie ripiene di pietre, poste lungo un perimetro di 35 metri, nonché un cancello di ingresso con relativi pilastri in cemento armato.

La costruzione, per un valore di € 50 mila circa, veniva sottoposta a sequestro.

13 giugno 2018 0

Se n’è andata Luciana Alpi, senza conoscere la verità sulla figlia Ilaria e su Miran

Di redazionecassino1

ROMA – Se n’è andata, a 85 anni, Luciana Riccardi Alpi. Una donna forte, combattiva alla ricerca della verità e dei motivi che le avevano portato via sua figlia Ilaria. Lo ha fatto sempre con tenacia, determinazione, sobrietà, prima con il marito Giorgio, poi da sola.

Ha lottato ancora non solo per conoscere la verità, ma anche contro quell’odiosa archiviazione che lei non avrebbe sopportato. Solo chi ha vissuto quel calvario di perdere una figlia, di perderla per mano di un assassino, che forse non si conoscerà mai. Di perderla e di dover lottare contro depistaggi, falsità, accuse ad innocenti in nome di chissà quali oscuri interessi. Un dolore grande per ogni genitore, quello di sopravvivere alla perdita di un figlio o figlia, ancor più duro se costretti a non conoscerne le cause ed i colpevoli, a dover convivere e lottare contro l’omertà. 

Diceva: «Hai una figlia, quindi si può solo immaginare che cosa significa vivere 24 anni senza quell’amore». Oppure: «Come fai a non pensare a tua figlia che muore, non subito, ma lentamente, in un tempo lontano, in un posto lontano». Non potevo, non posso”. Oggi la signora Luciana ci ha lasciati in modo silenzioso e discreto, purtroppo senza aver raggiunto il risultato per cui ha combattuto per ventiquattro anni.

Ovunque sia, addio signora Luciana Riccardi Alpi. Gli italiani onesti, quelli che amano la verità e la giustizia non la dimenticheranno.

F. Pensabene

Foto di archivio

 

7 giugno 2018 0

Frosinone, sequestrata auto senza assicurazione ed anche il carro attrezzi che è andato a caricarla

Di admin

FROSINONE – Gli agenti della Sezione Polizia Stradale di Frosinone   fermano, nel centro cittadino, una Volkswagen, con la sola conducente a bordo.

Nel corso  del controllo emerge  che il veicolo è sprovvisto della copertura assicurativa  e la donna  ha la patente di guida scaduta.

Oltre  ad elevare le contravvenzioni,  i poliziotti   procedono anche  al sequestro dell’auto.

Nel frangente la signora  chiede  di contattare il soccorso stradale di sua fiducia:  anche il carro attrezzi è sprovvisto della prevista assicurazione.

Entrambi multati ai sensi del C.d.S. per un importo superiore a 1.700 euro.

29 maggio 2018 0

L’ex 007 Mary Pace torna in attività: Italia senza copertura contro il terrorismo

Di admin

SGURGOLA – Mary Pace torna al lavoro. L’ex 007 di Sgurgola sostiene di essere prossima a rimettersi in gioco in una veste nuova, quella dell’istruttrice di agenti segreti.

“Una necessità – sostiene lei – che nasce dai gravissimi danni, in tema di sicurezza nazionale, cagionati dagli ultimi deplorevoli Governi”.

Come noto, Mary Pace vanta una prestigiosa ed ineguagliabile collaborazione operativa, per oltre 45 anni, con i Servizi Segreti, sia italiani sia esteri, essendo peraltro salita agli onori della cronaca per aver sostenuto, dandone prova, di aver fornito, nel 2003 alla DIGOS e nel 2010 alla CIA, le esatte coordinate del rifugio di Osama Bin Laden.

“Bisogna porre rimedio all’incontrollata e pericolosissima presenza di cellule clandestine di jihadisti fondamentalisti, sul nostro territorio. Bisognerà porre mano a tutta la precaria ed inefficace strategia, fino ad oggi attuata, in tema di controterrorismo, spionaggio e controspionaggio. Non è materialmente ammissibile lasciare il nostro Paese esposto ad un livello così alto di rischio attentati terroristici. Per dirla in termini tecnici, ma volutamente criptici, attualmente l’Italia non è coperta da alcun ombrello e la possibilità di violenti acquazzoni, se non addirittura bufere, è sempre dietro l’angolo”.

28 maggio 2018 0

False generalità per nascondere la guida senza patente: arrestato

Di admin

FROSINONE – False generalità rese a Pubblico Ufficiale è l’accusa mossa dagli agenti della Squadra Volante della Questura nei confronti di un 29enne residente nella Capitale.

L’uomo, dopo essere stato fermato ad un posto di controllo sulla SR 214, aveva dichiarato di aver dimenticato i documenti, fornendo al contempo dati anagrafici che non trovavano alcun riscontro in banca dati.

I poliziotti erano, pertanto, costretti a fotosegnalarlo e soltanto nella circostanza ha declinato le “vere” generalità: arrestato.

A suo carico diversi pregiudizi di polizia, con revisione della patente di guida presso la Commissione Medica.

Il mezzo è stato sottoposto a sequestro amministrativo.

13 maggio 2018 0

Scoperto a Cassino cantiere edile senza sicurezze e con lavoratori a nero

Di admin

CASSINO – Un cantiewre edile con lavoratori a nero e senza che all’interno venissero rispettate le norme di sicurezza è stato individuato dagli agenti di polizia di Cassino, in prossimità del Commissariato di via Ausonia.

All’esito dell’accesso congiunto effettuato con l’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Frosinone, è emerso che erano presenti due ditte, una della quali con il 60% della manodopera a “nero” e pertanto verranno comminate le relative sanzioni, con obbligo a carico del datore di lavoro di regolarizzare i rapporti di lavoro.

Anche in materia di sicurezza, sono state rilevate irregolarità per le quali si procederà con le segnalazioni alla competente autorità giudiziaria con prescrizione, a carico delle ditte, di procedere ai dovuti adeguamenti.