Roma, la Diocesi di Montecassino all’udienza generale del Papa

17 Giugno 2009 Off Di redazione

“Sua Santità il Pontefice Benedetto XVI ha concesso un’udienza alla quale abbiamo partecipato insieme all’Abate Dom. Piero Vittorelli. Il Papa rivolgendosi in particolare ai fedeli della Diocesi di Cassino, in ricordo della sua recente visita pastorale, ha detto: “A voi, cari amici, rinnovo l’espressione della mia gratitudine per la cordiale accoglienza che mi avete riservato ed auspico che da quel nostro incontro scaturisca per la vostra comunità diocesana una rinnovata vitalità spirituale e una sempre più generosa adesione a Cristo e alla Chiesa”. Lo ha detto l’on. Wanda Ciaraldi dopo l’udienza. Nel suo importante discorso il Papa ha voluto sottolineare il ruolo dei Santi Cirillo e Metodio, evangelizzatori delle terre slave. Come sempre il Papa dalla vita dei Santi, ha tratto un insegnamento valido per la nostra realtà quotidiana richiamando il ruolo universale della Chiesa che è capace di includere tutte le persone nel proprio messaggio. “Ogni popolo deve calare nella propria cultura il messaggio rivelato – ha detto il Papa – ed esprimere la verità salvifica con il linguaggio che gli è proprio”. Questo ruolo della Chiesa di inculturazione significa saper includere le persone di nazionalità diversa nelle proprie comunità. Un ruolo che la politica spesso non è in grado di compiere specialmente quando propone idee che favoriscono comportamenti xenofobi e razzisti. La Chiesa invece mostra il volto umano di Cristo e tende la mano a chi è in difficoltà con sentimenti di solidarietà. Un insegnamento che ritengo fondamentale per noi cattolici impegnati in politica.”.