Fornisce false generalità per nascondere l’evasione dagli arresti domiciliari

2 Luglio 2010 Off Di Comunicato Stampa

Si è spacciato per un suo amico al fine di eludere i controlli dei carabinieri e far capire loro di essere evaso dagli arresti domiciliari.
A Veroli, questa notte, i militari hanno arrestato Sandro Tagliaferri, 40 enne domiciliato nel capoluogo Ciociaro, perché responsabile di evasione e falsa attestazione sulla propria identità. L’uomo, già in regime di detenzione domiciliare, è stato sorpreso dai Militari operanti a bordo della vettura di A.L. 51 enne di Morolo, nei pressi della località Casamari. A seguito di controllo del mezzo e dei suoi occupanti, Tagliaferri ha fornito false generalità, allo scopo di sottrarsi al sicuro arresto da parte dei Militari, che invece riuscivano ad identificarlo. Ad espletate formalità di rito, l’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Frosinone, mentre A.L. è stato denunciato in stato di libertà per favoreggiamento e porto illegale di armi, in quanto all’interno dell’autoveicolo sono stati rinvenuti un machete ed un coltello a serramanico.

Condividi