A gennaio parte il progetto “Intrecci del passato” che valorizza gli antichi mestieri artigianali

13 Dicembre 2013 Off Di Felice Pensabene

“Da gennaio partirà un progetto denominato ‘Intrecci del passato’ il cui intento è quello di recuperare e valorizzare antiche mestieri legati alla tradizione locale.”  A dichiararlo è stato l’assessore alla cultura e turismo del Comune di Cassino, Danilo Grossi, che ha annunciato l’apertura delle iscrizioni al corso base di merletto a tombolo, che si terrà a partire da mercoledì 8 gennaio 2014 presso la sede di Cassino Turismo, in via San Marco 23. Un progetto promosso dall’assessorato al Turismo in collaborazione con l’associazione Artemisia e patrocinato dal Comune di Cassino. “Come è evidente – ha sottolineato Grossi – il tema centrale di questo progetto è la valorizzazione del patrimonio culturale attraverso iniziative che possono incentivare l’economia locale puntando all’artigianato artistico. Proprio come nel caso del merletto a tombolo che era un’attività molto diffusa nel nostro territorio fino agli inizi del secolo scorso, ma della quale oggi si è persa traccia.  Questo anche a causa del tempo, ma soprattutto degli eventi bellici e dei frenetici ritmi della vita moderna, dominata dalla tecnologia, che hanno allontanato da noi la conoscenza di questo antico ‘sapere’, fatto di misurati e pazienti movimenti delle mani in grado di creare con maestria pregiati merletti, vere opere d’arte, frutto di un delicato e minuzioso lavoro. Un’arte di cui abbiamo testimonianza grazie ai raffinati merletti custoditi nella sagrestia di Montecassino che adornano gli altari della basilica e che spesso sfuggono all’attenzione dei numerosi turisti che la visitano. Insomma con questo corso, che nasce dalla collaborazione fra l’associazione Artemisia e le merlettaie del gruppo L’Arte dei Fuselli, la riscoperta di un’antica tradizione femminile può diventare un attrattore turistico decisamente importante.”

Il corso, rivolto alle principianti e alle appassionate già esperte, è articolato in 15 lezioni, tenute dal gruppo di artigiane coordinate da Liana Lanni della durata di circa 3 ore, che si terranno con cadenza bisettimanale.

Il merletto a tombolo, tramandato di madre in figlia, si è specializzato nel tempo, fino a rappresentare il manufatto tipico di una determinata comunità, spesso incrementando la ricchezza di un luogo e della relativa popolazione. Quindi il merletto rientra a pieno titolo nel “patrimonio culturale” di un popolo e deve essere salvaguardato anche per il suo particolare rilievo estetico.

Per informazioni e iscrizioni rivolgersi a:

CASSINO TURISMO – tel. 0776 26766

Condividi