Via Vertelle: Rifiuti abbandonati, i cittadini fanno da soli!

12 Dicembre 2013 Off Di Felice Pensabene

“Chi fa da sé fa per tre” recita un vecchio proverbio. La saggezza popolare, si sa, ha sempre un buon fondo di verità e lo ha ancor di più quando riguarda il rapporto tra pubblico e privato. Parliamo (purtroppo ancora una volta) della questione “rifiuti a Cassino”. La raccolta differenziata ha preso il via ormai da diverso tempo nella città, portando però con se numerosi lati oscuri mai risolti dall’amministrazione comunale. 

Se durante la bella stagione a soffrire di più è il Centro di Cassino a causa della presenza dei numerosi contenitori esalanti cattivi odori, durante l’inverno la preoccupazione riguarda in maggior modo le periferie.

Molte zone di Cassino, in prossimità spesso di terreni non recintati e confinanti con le strade, stanno diventando delle vere e proprie discariche a cielo aperto a causa di sconsiderati gesti di inciviltà: in tanti purtroppo abbandonano la propria spazzatura deturpando gravemente l’ambiente circostante e mettendolo in serio pericolo per l’infiltramento dei liquidi di scarto nel sottosuolo.

E il Comune cosa sta facendo per correre ai ripari? Nessuno risponde!

Uno dei tanti casi è quello che ci racconta un abitante della zona limitrofa all’ospedale Santa Scolastica, Alessandro Persichini: “il 26 Settembre scorso ho fatto un esposto all’ufficio ambiente per denunciare il degrado di Via Vertelle nei pressi del Nuovo Ospedale. In particolare ho segnalato la presenza di rifiuti ingombranti e numerosi sacchi di spazzatura abbandonati sul ciglio della strada. Dopo avere atteso invano per più di un mese che il comune facesse qualcosa, ho deciso di attivarmi da solo: mi sono messo in contatto direttamente con la società De Vizia e raggruppando l’immondizia in un luogo concordato, i camion della società stessa hanno raccolto prima il materiale ingombrante e poi il resto.  Adesso la zona è bonificata ma va costantemente monitorata, magari videosorvegliata, perché purtroppo chi ha buttato fino ad oggi la spazzatura potrebbe farlo anche in futuro e da cittadino privato posso fare ben poco. Mi chiedo a questo punto quale sia il lavoro quotidiano dell’assessorato all’Ambiente e perché continua ad ignorare che la raccolta differenziata così com’è fatta non può andar bene.

Ad ogni modo va un plauso alla De Vizia per l’intervento fatto e un sincero ringraziamento all’associazione Meritocrazia Italiana per l’aiuto ricevuto nella sistemazione dei rifiuti”.

via vertelle 1

via vertelle 2 via vertelle

Condividi