Mese: Luglio 2019

4 Luglio 2019 0

Cassino: Minacce, estorsione e lesioni. Due persone in manette

Di Comunicato Stampa
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Emesso dalla Procura della Repubblica il fermo di indiziato di delitto nei confronti di due persone, un 18enne ed un 47enne di Cassino. Dalle risultanze investigative dei carabinieri del Norm, emerge che in particolare il 18enne sia responsabile di spaccio di stupefacenti in concorso, estorsione aggravata in concorso, danneggiamento a seguito di incendio, aggravato e in concorso, danneggiamento aggravato e in concorso, incendio aggravato e in concorso e detenzione e porto in luogo pubblico di bottiglia incendiaria. Invece per il 47enne accusa di estorsione aggravata in concorso e lesioni personali aggravate. I due costringevano due vittime a consegnare loro la somma di euro 200 a fronte di un debito di euro 420 con violenze e minacce come incendiare la porta d’ingresso dell’appartamento e danneggiare l’auto. La vittima veniva anche colpita con un pugno. I due malviventi sono stati rintracciati a Cassino dopo alcuni giorni di ricerche. Foto d’archivio

4 Luglio 2019 0

Gare truccate, 8 arresti e 17 indagati

Di Ermanno Amedei

FROSINONE – Dall’alba di questa mattina i militari del Gruppo Carabinieri Forestale di Frosinone stanno dando esecuzione ai seguenti provvedimenti emessi dal GIP del Tribunale di Frosinone. In esecuzione una ordinanza di custodia cautelare (in carcere) emessa a carico di Rappresentante legale di societa’ operante nel settore rifiuti, Una seconda ordinanza di custodia cautelare (in carcere) emessa a carico di Tecnico comunale e Rappresentante di fatto di Societa’ di servizi operante nel campo ambientale. La terza  riguada 6 Ordinanze di custodia cautelare (arr. dom.) a carico di: Assessore comunale; Rappr. di fatto di societa’ di servizi operante nel campo ambientale; Amministratore della medesima Societa’ di servizi; Addetto alla medesima societa’; Dipendente ASL Frosinone; Dipendente della Citta’ Metropolitana di Roma. L’ ipotesi accusatoria e’ relativa a vari episodi corruttivi, accertati negli anni 2017 e 2018, dove Dipendenti e Amministratori pubblici agevolavano le Ditte nell’ assegnazione dei lavori ricevendo come contropartita somme di denaro (dell’ ordine di qualche migliaio di euro), assunzioni di persone da loro segnalate o fornitura di beni e servizii I soggetti pubblici omettevano i dovuti controlli sulla regolarita’ delle gare e sulle esecuzioni dei lavori favorendo in modo esplicito le Ditte indagate.

4 Luglio 2019 0

Latina, Maltrattamenti in famiglia, un 51enne allontanato dall’abitazione

Di Comunicato Stampa

Polizia di Stato – Questura di Latina:Un uomo viene allontanato dalla casa familiare per minacce aggravate e maltrattamenti in famiglia con sequestro cautelativo delle armi. Nel corso dell’attività di prevenzione e controllo del territorio, alle ore 20.30 circa di ieri, un equipaggio della Squadra Volante è intervenuto presso un’abitazione in quanto era pervenuta al 113 richiesta di intervento per lite ed aggressione in atto. Giunti immediatamente sul posto, i poliziotti hanno trovato in strada una donna con la figlia minore. La donna ha raccontato agli agenti di aver avuto pochi istanti prima una violenta lite con il marito per futili motivi, nel corso della quale l’uomo, armato di fucile, aveva minacciato di morte sia lei che la figlia minore della coppia. Visto lo stato di agitazione delle due donne , è stato richiesto l’intervento immediato del 118 per le cure del caso. I poliziotti hanno raggiunto l’uomo nell’abitazione che ha confermato i fatti. Intanto gli operanti hanno effettuato una perquisizione dell’appartamento e hanno ritrovato nella camera da letto, 5 fucili regolarmente detenuti dall’uomo. In sede di denuncia, la donna ha raccontato che le minacce, gli scatti d’ira, le percosse e le violenze si protraevano già da tempo e che a causa dei continui soprusi posti in essere dal proprio marito, viveva in uno stato di soggezione, manifestando timore e paura per la propria incolumità, e per tale motivo aveva chiesto ospitalità al proprio fratello. A carico dell’uomo è scattato un provvedimento di allontanamento urgente dalla casa familiare, con il divieto di avvicinarsi alla persona offesa. Nei confronti dello stesso veniva inoltre disposto il Sequestro Cautelativo dei 5 fucili e del relativo titolo autorizzatorio. Foto d’archivio

3 Luglio 2019 0

Posti di lavoro in Fiat in cambio di voti, divieto di dimora a Piedimonte San Germano per il sindaco. Arrestato il vicesindaco

Di Ermanno Amedei

PIEDIMONTE SAN GERMANO – Secondo sindaco a finire ne guai nel Cassinate in più chi mesi. Dopo il sindaco di Cervaro, sempre con l’accusa di voto di scambio, è finito coinvolto nell’indagine dei carabinieri di Cassino anche il sindaco di Piedimonte San Germano Gioacchino Ferdinandi. Arrestato e ai domiciliari il suo vicesindaco.

Sono tre le misure cautelari eseguite questa mattina dagli uomini del colonnello Fabio Cagnazzo e del Capitano Ivan Mastromanno  2 con applicazione agli arresti domiciliari e 1 con applicazione del divieto di dimora nel comune di residenza, emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Cassino su richiesta della locale procura della repubblica, siccome tutti ritenuti responsabili del reato di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione elettorale ” (c.d voto di scambio), posti in essere da politici ed imprenditori locali.

Il provvedimento custodiale verrà eseguito nei confronti dell’attuale sindaco (divieto di dimora) e del vice-sindaco (arresti domiciliari) del comune di Piedimonte San Germano nonchè di un imprenditore del luogo (arresti domiciliari). l’attività di indagine, condotta dal nucleo investigativo, ha permesso di stabilire che gli indagati avevano promosso ed organizzato un consolidato sistema corruttivo finalizzato al voto di scambio a fronte di promesse, in vari casi concretizzatesi, di assunzioni a tempo determinato presso alcune società compiacenti dell’indotto Fiat/Fca, turbando i meccanismi elettorali democratici e agevolando così fraudolentemente il successo elettorale dei politici coinvolti nelle elezioni amministrative.

 

3 Luglio 2019 0

Anagni, bimba di 9 anni usata per video pedopornografici: arrestato 67enne

Di Ermanno Amedei

ANAGNI – Usava una bambina di 9 anni per realizzare video pedopornografici. Lo hanno scoperto i carabinieri di Anagni che nel pomeriggio di ieri hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere per “pornografia minorile” emessa dal Tribunale di Roma, su richiesta di quella Procura che condivideva integralmente le indagini svolte dai militari operanti.

Una vicenda davvero triste che suo malgrado ha visto coinvolta una ragazzina. Una persona da lei conosciuta produceva filmati a carattere pedopornografico che coinvolgevano la minore, iniziando queste brutalità quando la ragazzina aveva 9 anni. I Carabinieri iniziarono le indagini a seguito di una segnalazione di un cittadino che aveva notato una ragazzina appartata all’interno di un’autovettura che mostrava alcune parti del suo corpo. Le suddette attività sono state eseguite con riscontri e perquisizioni che hanno portato al sequestro di computer e numerosi dvd all’interno dei quali sono stati trovati i filmati.

Il reato contestato è il 600 ter del codice penale, che punisce chi sfrutta minorenni per realizzare esibizioni pornografiche o produrre materiale pornografico. La pena prevista è la reclusione da 6 a 12 anni. Il 67enne, residente nella provincia di Frosinone, dopo le formalità di rito sarà tradotto in carcere.

1 Luglio 2019 0

Cassino, bruciano sterpaglie nel parcheggio di campo Miranda, pericolo per alcune auto in sosta

Di felice pensabene

CASSINO – Bruciano alcune sterpaglie nel parcheggio di campo Miranda a Cassino. Lincendio è avvenuto pochi minuti fa a ridosso del lato di via Verdi. Le fiamme alimentate dal leggero vento e, soprattutto, dall’erba secca e dai rifiuti presenti fra l sterpaglie si sono propagate in breve tempo alzando una colonna di fumo che ha invaso le abitazioni circostanti. Panico fra i residenti per il fumo denso e acre e per alcune auto parcheggiate nelle vicinanze del fuoco.

Da stabilire le cause probabilmente dovute a qualce mozzicone di sigaretta. I residenti della zona hanno avvertito le forze dell’ordine e i vigili del fuoco.

Sul posto, infati, sono prontamente intervenuti una pattuglia della polizia del Commissariato di Cassino e una squadra dei vigili del fuoco del Distaccamento di Cassino, questi ultimi, in breve tempo, hanno provveduto a spegnere le fiamme.

F. P.

1 Luglio 2019 2

Presentata la rassegna “Art City 2019” che si svolgerà nell’Anfiteatro romano

Di felice pensabene

CASSINO – Si è svolta questa mattina, nella Sala Restagno del Comune la conferenza stampa di presentazione della rassegna “Art City 2019”, che si svolgerà dal 12 luglio al 2 agosto, presso il Museo Archeologico Nazionale “G. Carettoni” e l’area archeologica di Casinum”. Presenti alla conferenza stampa il sindaco Salera, il presidente della Commissione regionale alla cultura, Pasquale Ciacciarelli, il direttore del Polo Museale del Lazio, Edith Gabrielli, la coordinatrice del progetto, Marina Cogotti, l’assessore alla cultura del comune di Cassino, Danilo Grossi, nella quale sono state illustrate le cinque serate in programma a Cassino che si svolgeranno nella suggestiva cornice dell’Anfiteatro. Un progetto del Polo Museale del Lazio, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, che nasce con l’intento di integrare la fruizione di complesso antico con la visita culturale del Museo ‘G. Carrettoni’ e l’area archeologica dell’Antica Casinum con spettacoli di grande spessore artistico e culturale. Ad aprire la rassegna, il 12 luglio, Giovanni Allevi con “Piano solo tour – Summer 2019”. Sarà la volta, il 17 luglio, dell’Orchestra Bottoni, uno dei gruppi più inediti della word music italiana e la partecipazione di Neri Marcorè, il 21, sarà la volta di “Alma Manera”, serata dedicata alla grande musica e al cinema “Ciak si gira…Cine…mà” un omaggio ai grandi compositori e autori del cinema internazionale. Domenica 28 il programma prevede la Medea di Euripide interpretata da Laura Morante accompagnata da Lorenzo Fuoco al violino e Salvatore Monzo al pianoforte. Chiuderà la rassegna Marina Massironi, il 2 agosto, con un reading teatrale divertente sull’Otello di Verdi. Prezzo del biglietto di 4 euro. Una rassegna di alto spessore che ha l’ambizione di trasformare il visitatore in spettatore di eventi musicali e teatrali, il tutto nella suggestiva cornice dell’Anfiteatrum da cui il nome del progetto curato da Marina Cogotti.

Soddisfazione è stata espressa dal presidente della Commissione cultura della Regione Lazio, Pasquale Ciacciarelli, che in una nota ha dichiarato: ““Sono pienamente soddisfatto, in qualità di presidente della Commissione Cultura del Consiglio Regionale del Lazio, di aver contribuito a riportare una rassegna teatrale di altissimo livello nella città martire: “Art City 2019”.

F. Pensabene