Sette gelatieri per una mimosa “gelata”, la festa delle donne nel frusinate si festeggia a cucchiaiate di ‘”Infinito”

Sette gelatieri per una mimosa “gelata”, la festa delle donne nel frusinate si festeggia a cucchiaiate di ‘”Infinito”

3 Marzo 2021 Off Di Ermanno Amedei

Attualità – In un momento di certo non facile per le attività commerciali del comparto alimentare, un gruppo di gelatieri artigiani della provincia di Frosinone ha deciso di unire le proprie forze per dare vita ad un’iniziativa atta a celebrare la figura della donna in occasione della ricorrenza dell’8 marzo prossimo.

Un “pensiero” per tutte le donne, certamente, attraverso un omaggio “gelato” riservato solo al gentil sesso, ma anche un modo per cercare di combattere la “crisi” smuovendo un po’ le acque intorno ad un settore che in questo periodo dell’anno, in altri contesti, sarebbe stato in piena rampa di lancio, complici anche le belle giornate di sole che si stanno susseguendo. Il gruppo in questione si compone di una decina di gelatieri, in rappresentanza di 7 gelaterie, dislocate un po’ in tutto il territorio provinciale. Si tratta di Matteo Toti del Vanilla Caffè di Alatri, Amedeo Canali del Cofee Break di Ferentino, Marco Berti de Il Mastro Gelatiere di Frosinone e Castro dei Volsci, Alessandro Masci di Zero-e di Isola del Liri, Giangiacomo Mariani e Margherita Franco de Il Settimo Gelo di Cassino, Fabio Santoro di Sabot Bakery di Roccasecca e Roberta e Stefania Corsetti di Fantasie Gelateria e Caffetteria di Arce.

Nei giorni di sabato 6, domenica 7 e lunedì 8 marzo, ognuna delle gelaterie che hanno dato vita all’iniziativa, denominata “Infinito” (come il numero 8 posto in orizzontale), proporrà, in esclusiva, una sua interpretazione di gelato sul tema “mimosa”.

Il gusto proposto, simile ma diverso in ognuna delle gelaterie coinvolte, verrà omaggiato a tutte le donne che acquisteranno una vaschetta da asporto contenente anche altri gusti. “All’inizio – spiegano i gelatieri – l’idea era quella di omaggiare ogni donna con una degustazione di gelato alla mimosa. Poi il cambio di colore della nostra provincia e l’ingresso nella zona arancione ci hanno costretto a modificare il tutto, potendoci avvalere della sola vendita da asporto”. In pratica, per ogni vaschetta da asporto acquistata, contenente il gusto “mimosa”, verrà omaggiato il 50% di gelato in più. Si pagherà 5,00 euro la vaschetta da 7,50 euro, 7,50 euro quella da 11,00 euro e via dicendo.

“Crediamo che, fare sistema – concludono i 7 gelatieri – cercando di unire la professionalità e l’impegno di tutti, possa essere un segnale concreto di rinascita per questo territorio e le nostre aziende, lietissime, in questa occasione, di rendere omaggio a tutte le donne della nostra provincia”.

Condividi