Senza casa, una famiglia occupa il palazzo comunale

17 novembre 2009 0 Di redazione

Chiedono una casa o un posto dove vivere. E’ una famiglia disagioata di Cassino che da stamattina ha occuopato l’androne antistante la porta dell’ufficio del sindaco. Il nucleo familiare è composto da 6 persone: padre, madre, un bimbo di 4 anni, una di dieci anni, un’adolescente di 15 anni incinta e il fidanzato di quest’ultima di 17 anni. I genitori sono disoccupati e non hanno di che vivere. Due settimane fa il nucleo familiare è stato sloggiato da un alloggio popolare occupato abusivamente a Piedimonte San Germano (Fr). Fino alla notte scorsa hanno alloggiato in un albergo della zona a spese del comune di Cassino. Dopo due settimane però, il sussidio comunale per pagare l’albergo è venuto meno e la famiglia si è assiepata davanti la porta del sindaco intenzionati a pernottare lì. Una intensa trattativa è stata instaurata tra la famiglia, il sindaco Scittarelli, il comandante dei vigili urbani angelo Tomasso e il vice questore di Cassino Gianfranco Simeone. Tra le porposte c’è la possibilità di un lavoro pèer il padre e un’altra notte pagata in albergo. La famiglia però, non sembra convinta a lasciare il palazzo comunale.
Er. Am.