Lavoro nero, chiuso un’opificio dalla guardia di finanza.

3 maggio 2010 0 Di redazione2

Erano 23 e lavoravano senza contributi, possibilità di ferie e malattia. Si tratta degli addetti scovati dalla guardia di finanza all’interno di una sartoria operante nel territorio del Sorano. La Guardia di Finanza continua nel contrasto al dilagante fenomeno del lavoro nero in Ciociaria. Le Fiamme Gialle della Tenenza di Sora, nell’ambito di attività di controllo pianificate dal Comando Provinciale di Frosinone, hanno accertato presso l’opificio industriale, la presenza di 16 operai intenti a svolgere attività lavorativa. Uno solo risultava regolarmente assunto. Dalle indagini sulla documentazione extracontabile è stato accertato che l’azienda tessile aveva avuto, nel tempo, ben 24 dipendenti dei quali solo 1 risultava essere stato assunto. Al titolare dell’impresa, sono state contestate le mancate assunzioni di 23 lavoratori successivamente segnalati ad I.N.P.S ed I.N.A.I.L. oltre alla Direzione Provinciale del Lavoro. L’attività industriale è stata sospesa.

Tamara Graziani