pubblicato il21 maggio 2017 alle 09:31

Piedimonte al voto. Ferdinandi: “Progetto Guerra e Pace per valorizzare i luoghi della memoria”

Piedimonte San Germano – Mancano meno di venticinque giorni al voto per le prossime elezioni Amministrative dell’11 giugno. Il candidato a sindaco del movimento civico Piedimonte#ORA, Gioacchino Ferdinandi, continua nel lavoro di presentazione del programma ai cittadini di Piedimonte San Germano. La campagna elettorale è ormai entrata nel vivo. Tre sono i progetti che la lista ha in animo di realizzare per il paese, oltre ai dodici punti del programma di governo, messi nero su bianco dalla squadra che lo sostiene e frutto di una forte consultazione avvenuta direttamente con la popolazione nel corso del Tour dell’Ascolto e in quello della Proposta.
Il secondo progetto in cantiere – già menzionato dal trentacinquenne avvocato durante la sua prima uscita pubblica in occasione della presentazione dei componenti la sua civica – è quello denominato “Piedimonte Città della Memoria Storica”. Tutti sanno che il paese è stato insignito della Medaglia d’argento al merito civile dopo i fatti della Seconda Guerra Mondiale e quindi anche Piedimonte deve assolutamente tornare a valorizzare e ricordare quanto accaduto nel corso delle sanguinose e cruente battaglie che hanno interessato tutto il territorio.
“Piedimonte, è ora di ricordare le nostre radici – ha affermato Gioacchino Ferdinandi proprio dal palco di Piazza Municipio in occasione della sua prima uscita -. Piedimonte “Città della Memoria Storica” non solo dei nostri connazionali ma anche di tutti i cittadini del mondo che hanno dato la propria vita per un ideale di libertà. Per la nostra amministrazione, il nostro modo di pensare – ha continuato – è fondamentale che Piedimonte, sviluppando un importante progetto sulla Seconda Guerra Mondiale, valorizzi la sua storia diventando un polo attrattivo nell’asse del turismo del Lazio Meridionale”.
Un progetto ambizioso quello dell’aspirate primo cittadino che sicuramente darà lustro al paese e sarà uno dei motori per il rilancio del turismo e quindi per l’economia della città. Il tutto avrà alla base la costituzione di una “Consulta della Cultura” che abbraccerà tutte le realtà associative della zona, mettendole in rete con il Comune, e creando così un gruppo di persone esperte, competenti ed in grado di accogliere al meglio i tanti turisti che vengono a visitare i luoghi della memoria di tutto il territorio.
“L’obiettivo – ha aggiunto Ferdinandi – è quello di creare una manifestazione capace di aumentare un’attività turistica e commerciale di risonanza extra comunale. La nostra idea è la nascita dell’evento commemorativo internazionale “Guerra e Pace”, che cadrà durante la ricorrenza dell’anniversario della Battaglia di Piedimonte San Germano. Oltre alla fase commemorativa, pensiamo ad un evento arricchito con conferenze a tema, rievocazioni storiche e itinerari per le famiglie dei veterani e turisti sui luoghi di valore storico-militare completi di cartelli e pannelli esplicativi in loco. Il percorso si svilupperà su tutto il territorio comunale partendo dalla località di Ruscito fino ad arrivare al Castello di Piedimonte Alta, che tornerà ad essere il cuore pulsante della nostra storia. La realizzazione di questo ambizioso progetto – ha concluso Gioacchino Ferdinandi – sarà affidata alla “Consulta della Cultura” che avrà il compito di coinvolgere i cittadini e richiedere la collaborazione di tutte le Associazioni presenti nel nostro Comune”.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07