Parco del Matese, un itinerario turistico per Prata Sannita, Fontegreca e Capriati a Volturno

Parco del Matese, un itinerario turistico per Prata Sannita, Fontegreca e Capriati a Volturno

26 Maggio 2021 Off Di Comunicato Stampa

SAN POTITO SANNITICO – Dopo il forzato periodo di fermo si lavora alla ripartenza alla sede del Parco Reginale del Matese. Proprio presso la sede dell’Ente matesino, infatti, in via Figulantina a San Potito Sannitico, domani, 27 maggio alle ore 17:30 sarà presentato un testo importante per i contenuti e quindi per il territorio. “Un itinerario turistico culturale nel Parco Regionale del Matese”, patrocinato dall’Ente retto dal presidente Vincenzo Girfatti.

Il “Gruppo Archeologico Prata Sannita”, promotore dell’iniziativa ha dichiarato: “La pubblicazione cha andiamo a presentare nasce dall’idea di proporre un itinerario turistico-culturale che interessa i comuni di Prata Sannita, Fontegreca e Capriati a Volturno, attraversati da due fiumi, il Lete ed il Sava, ed inseriti nella perimetrazione del Parco Regionale del Matese. Con questa pubblicazione la nostra Associazione inizia un percorso nuovo di ricerca e valorizzazione dell’intero versante N.O. del massiccio del Matese, estendendo le sue ricerche, oltre che a Prata, ai comuni del circondario.

Per la realizzazione di questo progetto abbiamo messo in campo le migliori competenze specifiche dei soci aderenti, che hanno contribuito a comporre un “mosaico” coerente con gli scopi che si propone: agevolare la conoscenza dei luoghi, fornire puntuali riferimenti storici, archeologici e naturalistici, proporre iniziative di fruizione turistica attraverso la divulgazione e le attività didattiche. Un sincero ringraziamento all’Ente Parco Regionale del Matese nella persona del suo Presidente, Avv. Vincenzo Girfatti, che fin dal primo nostro incontro ha mostrato interesse e fiducia alle nostre attività dandoci modo di onorare al meglio il nostro quarantesimo anno di attività”.

“Un itinerario fondamentale per la ripartenza, un pezzo di un puzzle importante per il Matese, perla della Campania, che merita un futuro rivolto verso il turismo dato il consistente patrimonio artistico, paesaggistico e culturale che racchiude. Ho voluto valorizzare ancora una volta le associazioni, che tanto hanno dato e tanto hanno da dare al territorio, proprio in termini di contributo culturale alla crescita, allo sviluppo del Matese in generale”. Ha precisato il presidente Girfatti che stasera ospiterà, in occasione della presentazione, anche Santillo Martinelli, presidente del G.A.P.S. (Gruppo Archeologico di Prata Sannita) e Lucia M. Dega Scuncio, direttore scientifico del G.A.P.S..