Categoria: Cassino

24 Maggio 2010 0

Bimbo di due anni inghiotte una carota, trasferito al Bambino Gesù

Di Comunicato Stampa
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Ha inghiottito una carota intera ed è scattato l’allarme. Si tratta di un bambino di due anni i cui genitori lo hanno sentito improvvisamente disperarsi dai pianti. Immediatamente hanno notato che la carota con cui il bambino stava giocando non c’era più e quindi hanno capito che l’aveva ingoiata. Immediatamente la corsa in ospedale a Cassino. Al pronto soccorso i medici hanno effettuato esami radiodiagnostici per tentare di stabilire la posizione del tubero nel corpo del bambino che, nel frattempo continuava a piangere e a dimenarsi per il dolore. A quel punto è stato necessario trasferirlo al Bambino Gesù di Roma. ermadei@libero.it

23 Maggio 2010 0

Treni Cassino Roma, nelle partenze un inspiegabile “buco” di quasi due ore

Di Comunicato Stampa

Un buco di due ore nei collegamenti Cassino- Roma crea disagio e fastidi ai pendolari che, per lavoro o studio, quotidianamente devono raggiungere la Capitale. Dalla stazione di Cassino, infatti, dalle 10.25 alle 12.11, non partono treni diretti a Roma (clicca qui per il video). Ciò significa che se uno studente o un lavoratore deve arrivare a Roma alle 14, è costretto a partire da Cassino alle 10.25, cioè tra viaggio e attesa, ben 3 ore e mezza prima. Il treno delle 10.25, infatti, arriva alla stazione Termini alle 12.20, mentre quello che parte alle 12.11, arriva alle 14.40. Incomprensibile è un tale “buco” proprio in quella fascia oraria, anche perché da Cassino, diretti a Roma, sia di mattina che di pomeriggio, parte un treno ogni ora. Una mancanza che, nonostante le continue segnalazioni da parte di pendolari ed anche amministratori, tarda ad essere recepita dalle ferrovie. ermadei@libero.it

23 Maggio 2010 0

Concerto di beneficenza per la Casa della Carità

Di Comunicato Stampa

L’Archeoclub d’Italia, sezione Latium Novum di Cassino, ha scelto quest’anno di concludere il lungo e ricco percorso di incontri culturali svolti da novembre a maggio, con un momento musicale che si coniugasse con la solidarietà e con la valorizzazione dei talenti del territorio. È così che ha organizzato per domenica 30 maggio alle ore 18,00 presso la Sala degli Abati, nel palazzo badiale, un concerto di beneficenza, il cui ricavato andrà alla Casa della Carità di Cassino. Ad accogliere con entusiasmo l’invito dell’Archeoclub è stata la musicista M° Paola Saroli con i suoi allievi. Le libere donazioni saranno raccolte dai soci dell’Archeoclub, mentre al pianoforte si alterneranno Renata Risi, che suonerà Mozart, Sonata K282 in Mi b Maggiore; Paolo Vecchio, che eseguirà la Sonata op. 13 “Patetica” in Do Minore di L. van Beethoven; Valentino Risi, a cui sono affidati due pezzi: il Notturno op. 32 n. 1 in Si Maggiore di Chopin e la Rapsodia op.119 di Brahms; Silvia Messore che interpreterà Debussy Pour le piano, e Melissa Rossini che eseguirà le Sonatine di Ravel. Chiuderanno la serata due grandi Maestri: il M° Paola Saroli e il M° Matteo Ciriminna che eseguiranno a quattro mani Six Morceaux op. 11 di Rachmaninoff. Un concerto dunque da non perdere, perché promette di essere speciale. Eventuali donazioni con CCB vanno intestate a: Diocesi di Montecassino – Casa della Carità 1-047436-9 – IBAN: IT53L0537274370000010474369.

23 Maggio 2010 0

Binari sommersi dalle erbacce e stazione senza punti informazione

Di Comunicato Stampa

Una prateria di erbacce incolte solcata dai binari (clicca e guarda il video). E’ quello che sembra essere diventata la stazione ferroviaria di Cassino. Una delle principali porte d’ingresso della città, vive uno stato di abbandono evidente. Basta gettare uno sguardo sui binari per capire che da tempo non viene fatta manutenzione. Una situazione che quotidianamente si ripropone sotto gli occhi di migliaia di pendolari e turisti che affollano la struttura di piazza Garibaldi. Come se non bastasse i cartelloni luminosi funzionano raramente, alcuni, invece, non funzionano mai e, a proposito di informazioni manca, all’arrivo dei treni e soprattutto dei turisti, un punto di informazione che indichi come raggiungere le principali mete turistiche della città. Chi volesse arrivare a Montecassino con un mezzo pubblico, non ha altra scelta che prendere un Taxi, se ne trova uno fuori dalla stazione. Inutile sperare di trovare notizie in merito al luogo e all’ora i partenza degli autobus. ermadei@libero.it

23 Maggio 2010 0

Cade nella intercapedine di un negozio, gattino salvato dai vigili del fuoco

Di Comunicato Stampa

Un miagolio insistente e disperato, questa mattina, stava facendo uscire matti dipendenti e clienti dell’Oviesse in via Arigni a Cassino (Fr). Nessuno dei presenti riusciva a capire da dove quel lamento arrivasse. E’ stato quindi deciso di chiamare i vigili del fuoco di Cassino. Una squadra, quindi, si è recata in via Arigni e ha cercato la proveninze del micio disperato. I pompieri hanno così scoperto che una gatta aveva partorito sulla controsoffittatura e che uno dei suoi figli era caduto nell’intercapedine che si era creata tra uan colonna e il suo rivestimento in gesso. Se i vigili del fuoco non lo avessero trovato, il micio non avrebbe avuto speranza e il suo miagolio si sarebbe spento piano piano vinto dagli stenti e dalla fame. I pompieri, invece, hanno praticato un foro nel gesso e sono riusciti a recuperare l’animale. Impèossibile restituirlo alla madre, di lui si occuperà una donna che ha deciso di adottarlo. La ulteriore riprova, questa, della versatilità dei vigili del fuoco e di come la gente pensa a loro ogni volta che c’è una necessità, dalle tragedie in cui c’è da salvare la vita a persone, fino ad altre cose che possono essere ritenute meno importanti come salvare un gattino. ermadei@libero.it

22 Maggio 2010 0

Stop alla movida “fastidiosa”. Controlli a tappeto della polizia

Di Comunicato Stampa

Lotta alla movida, agli schiamazzi notturni, alla guida in stato di ebbrezza e a tutti quelle attività che rendono la notte rumorosa e pericolosa. Per questo, a Cassino, da ieri sera, fino all’alba di questa mattina, gli agenti di polizia del commissariato diretto da Gianfranco Simeone e dagli agenti del distaccamento comandati dal vice questore Bruno Agnifili, hanno perlustrato la città controllando 74 persone di cui 5 sono state sottoposte all’alcol test con esito negativo, 46 autovetture, di queste 5 sono state contravvenzionate, sono state invitate 5 persone ai sensi dell’art. 650 c.p. ad interrompere qualsiasi diffusione sonora. Inoltre hanno tratto in arresto per inottemperanza all’ordine del Questore a lasciare il territorio nazionale un cittadino nigeriano, hanno denunciato per contravvenzione al f.v.o. 2 italiane ed una nigeriana. ermadei@libero.it

21 Maggio 2010 0

Coltello alla gola, minorenne obbliga uno studente a sborsare soldi

Di Comunicato Stampa

Minorenne terribile quello arrestato questa mattina dagli agenti di polizia del commissariato di Cassino. E’ un rumeno domiciliato pressso il campo nomadi di Forcella (Na) che, è giunto a Cassino a bordo di un treno. Propio nei pressi della stazione ha compiuto la sua missione, cioè puntare un coltello alla gola di uno studente maggiorenne per rapinarlo. Il minore si è avvicinato alla sua vittima chiedendogli che ora fosse e lo studente stava rispondendo leggendo l’orario dal telefonino quando, con una mossa fulminea, il rumeno gli ha strappato l’apparecchio dalle mani. A quel punto sarebbe dovuto scappare ma, neanche per sogno. Ha tirato fuori dai pantaloni un coltelolo con cui ha bloccato la reazione dello studente intimandogli di tirar fuori i soldi per riavere il suo cellulare. Il giovane impaurito gli ha quindi consegnato 50 euro e, non appena il malfattore si è allontanato, ha allertato la polizia. Poco dopo una pattuglia della squadra di polizia giudiziaria coordinata dal vice questore Ginafranco Simeone si è posta alla ricerca del giovane che è stato rintracciato ancora dentro la stazione, in attesa di riprendere il treno per Napoli. Arrestato condotto al Centro di Prima Accoglienza di Roma. ermadei@libero.it

20 Maggio 2010 0

Distrutta dalle fiamme la Lexus del vice sindaco Nardone

Di Comunicato Stampa

Incendiata questa notte la lussuosa Lexus del vice sindaco di Cassino Michele Nardone. La vettura era parcheggiata in via Bellini e le fiamme si sono sprigionate poco dopo le 4. Immediato l’intervento dei vigili del fuoco che hanno domato il rogo prima che potesse interessare le altre autovetture parcheggiate nelle vicinanze. La macchiana dell’amministratore però è andata distrutta. Del caso se ne stanno occupndo i carabinieri della compagnia di Cassino agli ordini del capitano Adolfo Grimaldi. Al momento l’origine dolosa dell’incendio è quella meno battuta ma non si esclude nulla. Sembra invece accertato il corto circuito per l’incendio che ha distrutto alle 22.18 la Fiat Punto parcheggiata in via Di Biasio. ermadei@libero.it

18 Maggio 2010 0

L’80esimo Reggimento dell’Esercito resta a Cassino

Di Comunicato Stampa

L’80esimo Reggimento Roma dell’Esercito resta a Cassino. Da tempo voci, mezze affermazioni di politici, o di funzionari hanno fatto temere che Il centro addestramento per sergenti potesse trovare posto altrove. Oggi, nell’Aula della Camera il sottosegretario alla Difesa Guido Crosetto, ad una interrogazione dell’Udc è stato categorico: “Le notizie relative alla chiusura dell’80/mo Reggimento Roma dell’Esercito sono prive di fondamento«Posso garantire che al momento la città di Cassino non verrà privata della presenza del reggimento, in quanto non ne è pianificata la soppressione nell’ambito dei processi di riorganizzazione della Forza armata”. ermadei@libero.it

16 Maggio 2010 0

Salvato dal suicidio, denunciato per porto abusivo di arma

Di Comunicato Stampa

Salvato da un tentativo di suicidio e denunciato per porto abusivo di arma da fuoco. Si tratta di un 42 enen di Cassino che si è allontanato dalla sua abitazione imbracciando un fucile calibro 12 e con chiari intenti suicidi. Nella notte è scattato quindi l’allarme sono stati allertati i carabinieri che hanno individuato il 42enne dissuadendolo dal suo insano gensto e, dopo averlo salvato, lo hanno denuunciato per porto abusivo di arma da fuoco in luogo pubblico. ermadei@libero.it