Tag: rotatoria

14 Dicembre 2018 0

Paura alla rotatoria di via Casilina nord per l’incendio di un’auto

Di felice pensabene
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Attimi di paura lungo la SS.  Casilina in direzione nord, poco fa, per un’autovettura in fiamme. L”incendio si è sviluppato in prossimità della rotatoria di San Benedetto dinanzi ad un noto centro commerciale.  L’auto, probabilmente, avrebbe preso fuoco mentre era in marcia, vista la scia di fiamme lasciate lungo la strada. Sul posto sono in azione i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Cassino che stanno cercando di spegnere il rogo ed accertarne le cause. Al momento sembra non ci siano feriti. Il fuoco ha investito la vettura con fiamme di grande intensità. Inevitabili i disagi alla circolazione in quel momento per l’ora di punta e la pioggia battente che durante l’intera giornata ha investito la città.

F.P.

31 Agosto 2018 0

Frosinone, inaugurata la rotatoria “Fedele Calvosa”

Di felice pensabene

FROSINONE –  Monti Lepini: inaugurata rotatoria di via Fedele Calvosa.Proseguono i lavori di arredo urbano delle rotatorie realizzate sul tratto urbano della Monti Lepini, a seguito dell’aggiudicazione della manutenzione ordinaria e straordinaria ad alcune società private, a titolo di sponsorizzazione, in relazione al bando promosso dall’assessorato all’ambiente coordinato da Massimiliano Tagliaferri. Dopo la fase delle perforazioni volte all’approvvigionamento idrico (destinato agli ornamenti floreali, che saranno irrigati grazie a un sistema elettronico appositamente congegnato), è stata la volta della installazione degli arredi urbani disegnati dall’Accademia di Belle Arti di Frosinone, a seguito del concorso di idee lanciato dall’amministrazione Ottaviani in collaborazione con l’istituto di palazzo Tiravanti. In particolare, nella rotatoria di via Fedele Calvosa (già via Mezzacorsa), è oggi possibile ammirare un’opera raffigurante una bilancia – immagine non casuale, vista la prossimità con il tribunale cittadino – con due mondi di dimensioni diverse: il più grande e il più piccolo si tengono in equilibrio sulla struttura realizzata, metafora della giustizia.

Le operazioni previste, anche sulle altre rotatorie della Monti Lepini, secondo il progetto espresso dall’amministrazione Ottaviani, hanno l’obiettivo non solo di dare un volto nuovo e rispettoso del decoro alle aree coinvolte, ma sono finalizzate anche a implementare la sicurezza di automobilisti e pedoni della nuova arteria stradale, ubicata in quello che si può ormai ritenere il centro urbano.

1 Agosto 2018 0

Rotatoria sulla SS 630 a San Giorgio a Liri, tavolo tra Amministrazione, Astral e polizia locale

Di Ermanno Amedei

SAN GIORGIO A LIRI – “I lavori per la realizzazione della rotatoria sulla 630 nel comune di San Giorgio a Liri volgono al termine, per questo nei giorni scorsi, in Comune presso la sala consiliare “Giorgio Nardone”, l’amministrazione Comunale, l’Astral e Comando della Polizia Locale si sono ritrovati intorno a un tavolo per delineare quella che è la migliore strategia di sicurezza su tutto il tratto della Strada regionale 630”.

Lo si legge in una nota del comune di San Giorgio a Liri.

“L’amministrazione comunale nella persona del sindaco Modesto Della Rosa, del vicesindaco Massimo Terrezza e del consigliere Enrico De Simone, democraticamente, ha coinvolto in prima persona i commercianti della zona dove sono stati realizzati i lavori. Una zona altamente produttiva per questo occorre coniugare al meglio la sicurezza stradale e le esigenze del territorio”.

“La riunione congiunta – ha spiegato nella nota il vicesindaco Massimo Terrezza – si è resa necessaria per trovare un punto d’incontro fra quelle che sono le esigenze del del territorio, delle attività produttive presenti nel tratto interessato, e la sicurezza stradale. Il progetto, infatti, prevede la realizzazione di uno spartitraffico lungo tutto il tratto, che va dalla dalla rotatoria fino a località Torricelli. Ebbene questo spartitraffico andrebbe a creare un muro al centro della superstrada che dividerebbe il paese in due, per questo abbiamo ritenuto opportuno convocare Astral, commercianti e Comando di Polizia Locale per trovare un punto di incontro. La proposta che l’amministrazione di San Giorgio a Liri ha elaborato e inviato a gli organi competenti è: eliminare lo spartitraffico proposto da Astral, realizzare una seconda rotatoria, nei pressi di località Torricelli e poi, visto che il tratto è altamente urbano, installare di diversi attraversamenti pedonali rialzati. In questo modo anziché dividere le due zone si andrebbero ad unire in maniera coerente e sicura, rispettando il codice della strada. Ringrazio il Comandante della polizia, l’ingegnere De Angelis di Astral, l’ufficio tecnico del Comune di San Giorgio a Liri e i numerosi imprenditori presenti”. .

16 Maggio 2018 0

Installato il monumento di Saito sulla rotatoria di via Di Biasio a Cassino

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Appare diversa da come veniva stilizzata nei progetti, l’opera d’arte realizzata dall’artista giapponese Shigeru Saito. Quella che si sta installando questa mattina sulla rotatoria di viale Di Biasio a Cassino, sotto la direzione dello stesso artista, sembra molto più contenuta nelle dimensioni e meno spigolosa.

La rotatoria in questione ha suscitato grosse polemiche perché, inspiegabilmente, un’opera pubblica che solitamente serve per snellire il traffico, a Cassino lo aumenta. Tra le riflessioni di alcuni c’era anche quella secondo cui un’opera metallica composta da spuntoni, posizionata a livello strada, come da bozze di progetto, sarebbe stata pericolosa. Si temeva che, a seguito di incidenti, automobilisti o ciclisti corressero il rischio di rimanere infilzati.

Quantomeno questo rischio è stato sventato dato che l’estro artistico di Saito, ha partorito un’opera certamente apprezzata e valutata dopo che il montaggio sarà ultimato, ma che appare decisamente meno spigolosa di quanto si pensasse. Certamente non è questo un invito a schiantarvisi.

         

18 Aprile 2018 0

Rotatoria via Di Biasio-viale Bonomi, manca solo l’opera del M° Shigeru Saito

Di felice pensabene

CASSINO – Il Sindaco del comune di Cassino Carlo Maria D’Alessandro ha effettuato, questa mattina, un nuovo sopralluogo ai lavori di messa in sicurezza dell’incrocio tra Via Di Biasio e Viale Bonomi attraverso la realizzazione della rotatoria dove sarà installata l’opera d’arte dello scultore giapponese Shigeru Saito

“Oggi sono stati completati i lavori per la riqualificazione del manto stradale, mentre ieri in serata è stato installato l’impianto di illuminazione della rotatoria. Sono state eseguiti gli accertamenti tecnici e le relative prove che hanno evidenziato la perfetta funzionalità delle strutture posizionate. Sono altresì iniziati i lavori per la realizzazione del parcheggio di proprietà del Comune di Cassino, che sarà adibito per la sosta a pagamento ed adiacente l’ingresso della clinica San Raffaele.

In sostanza i lavori sull’opera procedono a ritmo serrato grazie anche alla professionalità e all’azione molto celere della ditta che sta eseguendo i lavori. Entro qualche giorno saranno completati anche i marciapiedi realizzati per consentire un passaggio sicuro sino alla sede degli studenti dell’Università degli Studi di Cassino.

A fine interventi avremmo sicuramente a disposizione un’opera che andrà non solo ad abbellire la nostra città, ma anche uno svincolo di ingresso e uscita dalla nostra città che garantisce la sicurezza di automobilisti e pedoni.

Torno nuovamente a scusarmi con tutti i cittadini per gli eventuali disagi che si sono e potranno ulteriormente verificarsi da qui al completamento dell’opera e le relative eventuali criticità che ricadranno sul traffico cittadino. Stiamo parlando di improcrastinabili interventi per migliorare la viabilità e la sicurezza in un punto nevralgico di Cassino”.

 

 

11 Marzo 2018 1

Rotatoria di via Di Biasio: questa sarebbe un’opera funzionale…?

Di felice pensabene

CASSINO – Che la rotatoria di via Di Biasio fosse un’ennesima opera inutile di questa città e con soluzioni progettuali estremamente discutibili, anzi a dirla tutta, fuori da ogni logica di buon senso è da molti riconosciuto. Che fosse inutile a rendere meno congestionato il traffico in quel punto e più sicuro il transito di pedoni ed auto è sotto gli occhi di tutti. Le colonne di auto a tutte le ore sono all’ordine del giorno e della sera, mettono a dura prova chi debba arrivare al centro della città. Considerando poi, che non costa poco, ma quasi 500mila euro di soldi pubblici, quell’opera ha delle soluzioni progettuali che considerale pericolose e bizzarre è un eufemismo. È sufficiente, infatti, porre attenzione allo stato delle rampe dei marciapiedi che in diversi punti presentano una pendenza non certo fatta a regola d’arte o ad alcuni attraversamenti per rendersi conto che qualcosa va rivisto, non ci vuole molto a capirlo anche per chi non è un tecnico. Certamente vanno riviste quelle lastre di marmo messe alla fine degli attraversamenti, pericolose durante le giornate di pioggia, su cui chiunque potrebbe scivolare, specie se si tratta di anziani o peggio di persone in sedia a rotelle. Evidentemente quelle realizzate nello stesso modo in centro a Cassino, troppo spesso causa di incidenti, non sono servite ad esempio della loro pericolosità. Alcuni attraversamenti, inoltre, sono posti quasi in prossimità di curve, cosa non di poco conto. Ma le vere “chicche” sono ben visibili su via Di Biasio. Proprio lì, infatti, nel bel mezzo del marciapiede è presente un palo della luce che ne impedisce il corretto uso, peraltro, su un marciapiedi già di dimensioni estremamente ridotte (sicuramente non a norma poiché la larghezza è inferiore a 1,5 metri come prescritto dalla legge).

Se a questo si aggiunge, la rampa che consente l’attraversamento della strada è in prossimità della curva e uno spartitraffico impedisce di raggiungere il lato opposto, il quadro è già sufficientemente completo.

A questo punto i dubbi sul modo di spendere i soldi pubblici, sul controllo dei lavori nel rispetto delle norme e se realizzati a regola d’arte, mi sembrano sacrosanti. Non fosse altro per evitare inchieste giudiziarie, ma per non scadere (almeno) nel ridicolo!

F.Pensabene

 

     

21 Gennaio 2018 0

Cassino, grave incidente in via Casilina sud alla rotatoria del C. C. Panorama

Di felice pensabene

Cassino –  Grave inicidente stradale questa mattina in via Casilina sud, in prossimità della rotatoria del Centro commerciale Panorama.  Due le auto coinvolte nello scontro frontale. Dai primi accertamenti sembra che una delle due vetture abbia imboccato la rotatoria contromano impattando violentemente su quella proveniente in senso opposto.Sembra che lo scontro sia avvenuto a causa di un malore di uno dei due automobilisti che avrebbe perso il controllo della propria auto e, a seguito di questo, abbia invaso la corsia della rotatoria opposta al suo senso di marcia scontrandosi violentemente con l’altra autovettura una Y10. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno provveduto a prestare le prima cure ai conducenti.  Le condizioni dei due occupanti le autovetture sono risultate serie e gli stessi soccorritori hanno provveduto a trasferirli all’ospedale Santa Scolastica. Sono in corso i rilievi da parte degli agenti della polizia stradale della sottosezione di Cassino. I due feriti non sarebbero, per fortuna, in pericolo di vita. L’incidente ha causato alcuni rallentamenti alla circolazione.

24 Novembre 2017 0

Rotatoria al San Raffaele, sopralluogo e reiterazione delle prescrizioni da parte della Soprintendenza

Di felice pensabene

Cassino – Erano appena partiti i lavori per la realizzazione della nuova rotatoria al Colosseo, quella davanti al San Raffaele, che già arriva il primo stop. Si era già proceduto al taglio di alcuni pini marini e abbozzato un cantiere con tanto di recinzione e container da adibire a uffici o servizio degli operai, ma sembra che ci vorrà del tempo prima di poter mettere mano alla nuova rotatoria che costerà quasi cinquecentomila euro. Questa mattina, la Soprintentendenza ha disposto ed effettuato un sopralluogo al cantiere della rotatoria disponendo la reiterazione delle prescrizioni. L’intervento di oggi farebbe seguito ad un esposto che ravvisava la presenza ed il danneggiamento di importanti reperti archeologici nella zona dei lavori. Che l’opera avesse già provocato non pochi problemi e disagi al traffico delle auto in ingresso a Cassino e agli autobus che portano gli studenti a scuola lo si sapeva da tempo. Le lunghe code e gli intasamenti nelle ore di punta del mattino, e non solo in quelle, davanti al San Raffaele erano all’ordine del giorno. Molti gli automobilisti che lamentavano code già dalla rotatoria che si trova in prossimità della S.R. Cassino-Formia, senza contare gli ingorghi al popoloso rione Colosseo. Il rischio, ora, è che si vada verso la sospensione dei lavori per permettere alla Soprintendenza di verificare la presenza di reperti di importanza archeologica di cui la zona è ricca ed eventuali danneggiamenti che a questi potrebbero derivare dalla realizzazione della rotatoria.

 F. P.

 

20 Ottobre 2017 Off

Presentato, in sala Restagno, il progetto della “Rotatoria in via Di Biasio”

Di felice pensabene

Cassino – Si è svolta stamattina, presso la Sala Restagno del Comune di Cassino, la presentazione del primo intervento di rigenerazione urbana previsto nel piano Cassino Reload. Il sindaco Carlo Maria D’Alessandro, il responsabile dell’Area Tecnica, Giancarlo Antonelli, e l’artista Shigeru Saito hanno illustrato ai presenti le caratteristiche della rotatoria che sarà realizzata tra via Di Biasio e Viale Bonomi nei pressi della clinica San Raffaele e dell’opera d’arte dello scultore nipponico, appunto, che sarà collocata al centro di essa. In sala oltre ai rappresentanti della CO.GE.CO 2003, l’impresa che si è aggiudicata la gara d’appalto e che sta iniziando i lavori sul posto, anche molti cittadini.

“Questo di oggi non è un punto di arrivo, bensì un nuovo inizio. – ha dichiarato il sindaco D’Alessandro – E’ il primo tassello di Cassino Reload, il piano di rigenerazione urbana che realizzeremo in questi anni. Attraverso la riprogettazione degli spazi urbani vogliamo dare un volto nuovo alla città, migliorare la qualità della vita dei nostri concittadini, favorirne le relazioni sociali, promuovere le risorse del nostro territorio e riscoprire la nostra identità. Con l’intervento che sarà fatto nei pressi del San Raffaele oltre a riqualificare l’area si migliorerà la viabilità ma soprattutto si garantirà maggiore sicurezza sia per gli automobilisti che per i pedoni.

Saranno realizzati più di 350 metri di marciapiedi lineari più altri 350 metri banchina sulla strada che porta verso il campus La Folcara e quindi la frazione di Sant’Angelo in Theodice. Un primo intervento che senz’altro potrà garantire un livello di sicurezza più alto anche su questa importante arteria della nostra città.

La settimana prossima sarà convocata un’altra conferenza stampa per illustrare il secondo progetto del piano che partirà in tempi brevi, questa volta nel centro della città di Cassino”.

Shigeru Saito ha spiegato, invece, il “concept” della sua opera. “L’acqua è fonte di vita, la principale fonte della vita. Della nostra vita. Di ogni forma di vita. – ha detto lo scultore – La storia di ogni essere umano è stata sempre assieme con l’acqua. E` impossibile formarsi la società umana senza presenza di acqua. Come noi sappiamo, l’acqua è una materia che si presenta in tanti modi, ha tante figure. Sembra una cosa normale che noi abbiamo acqua in abbondanza, vivere in un rapporto di normalità con l’acqua. Sulla Terra, ci sono le zone in cui non hanno il dono di acqua sufficientemente, oppure addirittura hanno inaridito le sorgenti. Al di la della Terra, ancora non abbiamo scoperto nessun’altro pianeta con l’esistenza di acqua in stato liquido. Per questo monumento “ Spread ”(Espansione), l’acqua è presentata nella sua flessibilità e solennità.

Il monumento è stato pensato come un richiamo del nostro compito educativo: coltivare la buona cultura e le virtu` che dobbiamo trasmettere alle prossime generazioni: come si espandono i cerchi delle onde sulla cresta dell’acqua, in tutte le direzioni, e in modo infiniti”.

  

13 Ottobre 2017 0

Firmato il contratto d’appalto per la realizzazione della rotatoria in via Di Biasio

Di felice pensabene

Cassino – Questa mattina è stato firmato il contratto di appalto per la realizzazione della rotatoria tra Via di Biasio e Viale Bonomi. La COGECO 2013 srl che si è aggiudicata la gara comincerà i lavori di allestimento del cantiere a partire già dalla settimana prossima. Al centro della rotonda sarà posiziona una scultura, frutto delle offerte migliorative che l’azienda ha apportato al progetto originario, alta circa due metri realizzata in acciaio inox dall’apprezzato artista Shigero Saito, dal 2005 al 2007 delegato in Italia per la ricerca artistica per conto del Ministero degli Affari Culturali del Giappone.

Venerdì 20 ottobre alle ore 11,30 presso la Sala Restagno si svolgerà una conferenza stampa alla presenza dello stesso Saito per illustrare i dettagli dell’opera.

“Quella di oggi è una data importante – ha detto il Sindaco, Carlo Maria D’Alessandro – Tra qualche giorno verrà aperto un cantiere strategico per la città di Cassino. Da tempo era necessario un intervento di questo genere, in grado di mettere in sicurezza l’intera area attraverso l’adeguamento e la riqualificazione delle opere che circondano l’incrocio nei pressi della clinica San Raffaele. Saranno realizzati più di 350 metri di marciapiedi lineari più altri 350 metri banchina sulla strada che porta verso il campus La Folcara e quindi la frazione di Sant’Angelo in Theodice. Un primo intervento che senz’altro potrà alzare il livello di sicurezza su questa importante arteria della nostra città.

La rotatoria sarà inoltre impreziosita da una bellissima opera realizzata da uno deli artisti più apprezzati nel mondo dell’arte contemporanea. La struttura sarà sicuramente uno straordinario messaggio di benvenuto per tutti coloro che vorranno accedere al centro di Cassino”. Ha concluso il Sindaco del comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro.