Tag: sorpresi

7 Aprile 2010 0

Sorpresi a rubare rame sulla ferrovia, arrestati tre rumeni

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

I Carabinieri della Stazione di Venafro nel corso di uno specifico servizio finalizzato alla repressione dei reati contro il patrimonio, hanno individuato alcune persone mentre erano intente a tranciare cavi di rame sulla tratta ferroviaria in località pedemontana di Venafro. I malfattori accortisi di essere stati scoperti si sono dati a precipitosa fuga cercando di allontanarsi con un’autovettura che avevano parcheggiato nei pressi della ferrovia. L’immediata azione dei militari della stazione ha consentito di bloccarli prima che potessero dileguarsi in direzione del napoletano, per cui: tre rumeni, un 25enne, un 34enne ed un 40enne tutti provenienti dal campo nomadi di Napoli, sono stati arrestati e condotti presso il carcere di Ponte San Leonardo, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria. Il proprietario dell’autovettura con la quale gli arrestati stavano cercando di allontanarsi, un 35enne del casertano, pregiudicato, è stato segnalato per “favoreggiamento”. Il tratto di ferrovia interessato, immediatamente ripristinato dal personale di Trenitalia, non ha subito conseguenze per la sicurezza della circolazione dei treni. Sempre i Carabinieri della Stazione di Venafro durante i controlli effettuati su esercizi pubblici e commercianti hanno segnalato alla competente Autorità Giudiziaria due romeni, provenienti dal napoletano, per “vendita di prodotti privi del marchio CE”. Un consistente numero di manufatti e giochi elettrici che potevano costituire un pericolo, soprattutto per i bambini, cui erano destinati, è stato sottoposto a sequestro. Ed ancora i Carabinieri della Compagnia di Venafro durante i controlli sugli automobilisti che guidano in stato di ebbrezza alcoolica hanno riscontrato due casi in cui i conducenti nonostante l’assunzione di sostanze alcooliche si erano messi alla guida di veicoli. L’apparecchiatura in dotazione ha evidenziato, in uno dei due casi, un tasso di alcool nel sangue di ben 2,55 gr. per litro. Per il conducente oltre al ritiro della patente si è proceduto anche al sequestro del veicolo. I carabinieri della Compagnia di Isernia hanno segnalato alla competente Autorità Giudiziaria due giovani, per “guida senza patente “. Un napoletano che fermato durante un posto di controllo è risultato privo del documento perché mai conseguito ed un isernino al quale la patente era stata sospesa.

12 Novembre 2009 0

“Vogliono una vita spericolata”, in 120 sorpresi con la droga al tour di Vasco

Di redazione

“Voglio una vita spericolata…voglio una vita piena di guai”. La celebra frase del rocker di Zocca deve essere stata presa alla lettera da 120 ragazzi della provincia di Caserta che in occasione del tour organizzato dal famoso cantante italiano sono stati controllati e trovati in possesso di sostanza stupefacente. Dei 120 ragazzi, addirittura 15 sono stati denunciati a piede libero alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere in quanto per loro è scattata l’accusa di detenzione ai fini di spaccio. I predetti soggetti, caduti nelle maglie dei controlli meticolosamente predisposti dalle Fiamme Gialle di Aversa, hanno anche cercato di disfarsi della sostanza stupefacente nella convinzione di riuscire ad eludere i controlli. Il dispositivo repressivo posto in essere prevedeva tuttavia la presenza di una cospicua aliquota in borghese che interveniva costantemente in ausilio alle unità cinofile antidroga. I restanti 105 ragazzi verbalizzati sono stati segnalati alla Prefettura per uso personale. Per questi ultimi, la bravata di una notte potrà costare la sospensione della patente o del porto d’armi o del passaporto ovvero il divieto di conseguire tali documenti. In totale, nel corso della sei serate sono stati complessivamente sottoposti a sequestro 300 grammi di sostanza stupefacente, in prevalenza hashish e marijuana, ma non sono mancati i fermi di eroina cocaina e di alcune pasticche di ecstasy.

29 Ottobre 2009 0

Sorpresi con la droga, due giovani in manette

Di redazione

Beccati con l’erioina sull’autostrada. A finire in manette sono stati due ragazzi L. F., 30 anni di Raiano (Aq) e S. C. 21 anni di Sulmona (Aq). I carabinieri li hanno fermati per un controllo all’uscita del casello autostradale di Pratola Peligna (Aq) e sono stati trovati in possesso di 20 grammi di eroina, un grammo di cocaina e altri due di hascisc, custoditi in un involucro nascosto nel cruscotto dell’auto. Inevitabile l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I due sono stati rinchiusi nel carcere di Sulmona.

12 Settembre 2009 0

Sorpresi con il temibile cobret

Di redazione

Sono stati trovati in possesso di quasi dieci grammi del famigerato cobret e per questo sono stati arrestati. Alle 12 circa di oggi, nelle adiacenze della Stazione ferroviaria di Isola del Liri (Fr), i Carabinieri del NORM della Compagnia di Sora, nel corso di attività info-investigativa tesa al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno intercettato e sottoposto a perquisizione personale M.C., 25enne del luogo e C.M., 20enne di Monte San Giovanni Campano, entrambi già noti alle Forze di Polizia. Il controllo ha permesso di rinvenire sostanze stupefacenti per un peso complessivo di 9,2 grammi e precisamente: “cobret” (stupefacente allucinogeno a base di eroina e sostanze sintetiche dal principio attivo altissimo e molto pericoloso), “hashish” e “cocaina. Pertanto, i due sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Uno è stato associato presso la Casa Circondariale di Cassino e l’altro sottoposto al regime della detenzione domiciliare.

12 Agosto 2009 0

Vacanze per droga, sorpresi all’aeroporto con 7,5 chili di “droga”

Di redazione

Un viaggio come tanti fidanzatini che avevano deciso di trascorrere qualche giorno di ferie in Brasile, quando, rientrati in Italia, il controllo dei Baschi Verdi del gruppo di Aversa li ha sorpresi con 7.500 grammi di cocaina purissima, sottoposti a sequestro. Così si è conclusa l’avventura di due cittadini di nazionalità bulgara, atterrati all’aeroporto di Napoli – Capodichino nella mattinata del 10 agosto con un volo proveniente da San Paolo del Brasile, con scalo intermedio a Madrid. K.I.G. di anni 28 e A.I.V. di anni 20, passati il controllo doganale, pensavano di averla fatta franca, ignari di doversi imbattere nei penetranti controlli delle Fiamme Gialle del Gruppo di Aversa, supportate da unità cinofile e da personale del Gruppo Investigativo Criminalità Organizzata di Bologna, rischierato nell’ambito dei servizi straordinari di controllo del territorio. Poco distante dall’aeroporto partenopeo, i due “mulos”, termine utilizzato dalle organizzazioni sudamericane per indicare i corrieri di sostanza stupefacente, sono stati intercettati dai militari del Corpo che rinvenivano all’interno dei bagagli personali due macchine per la lavorazione della pasta “fatta in casa”, unitamente a pochi effetti personali. Insospettiti dall’insolito souvenir, i due bulgari venivano tradotti presso i locali del Gruppo di Aversa ove veniva approfondito il controllo. Solo la caparbietà dei Finanzieri permetteva di rinvenire, occultata all’interno dei 4 cilindri metallici che componevano i macchinari, la sostanza stupefacente risultata pari a circa 7 chili e mezzo di cocaina, il cui esame speditivo ha evidenziato l’elevato grado di purezza della sostanza stupefacente, che, immessa sul mercato locale, avrebbe permesso di conseguire ricavi per un valore di oltre un milione e mezzo di euro. I due trafficanti sono stati associati rispettivamente presso le Case Circondariali di Poggio Reale e Pozzuoli. Resta alto il livello di attenzione della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Caserta che, nonostante il periodo estivo, continua imperterrita nell’azione di contrasto ai traffici illeciti perpetrati dai locali sodalizi criminali, così come testimoniato anche dal recente sequestro di due tonnellate di tabacchi lavorati esteri di contrabbando operato, sempre dai militari del Gruppo di Aversa, in data 4 agosto u.s.

10 Giugno 2009 0

Ladri di carburante sorpresi a svuotare serbatoi… comunali

Di redazione

Hanno cercato di rubare il carburante dai mezzi del comune di Pineto (Te) ma sono stati arrestati. Ieri notte i Carabinieri della Stazione di Pineto (TE) agli ordini del Luogotenente Cariminatonio DI DONATO, hanno tratto in arresto in flagranza di reato di concorso in furto aggravato tre cittadini di nazionalità romena. Si tratta di MIU DANUT IONEL, IVANOV PETRE e STAN GHEORGHE, rispettivamente di anni 40, 32 e 34 e residenti in Pescara, Montesilvano e Città Sant’Angelo. Poco prima delle ore 02.00 i tre malviventi hanno tagliato la rete di recinzione di un’area di parcheggio di proprietà del Comune di Pineto, all’interno della quale si trovano parcheggiati i mezzi di servizio della Cooperativa “Pineto Coop s.r.l.” ed una volta all’interno hanno forzato i serbatoi di tre autocarri, asportando circa 170 kg. di gasolio riponendoli in 5 contenitori in plastica. La pattuglia dei Carabinieri ha notato la presenza dei tre all’interno dell’area di parcheggio, cogliendoli sul fatto mentre svuotavano i serbatoi. La refurtiva del valore complessivo di circa € 185 è stata restituita ai legittimi proprietari, mentre i tre romeni sono stati accompagnati presso la casa Circondariale di Teramo dove si trovano ristretti a disposizione della competente A.G.