Un premio giornalistico per ricordare Ilaria, studentessa lancianese vittima del terremoto de L’Aquila

22 Gennaio 2014 Off Di Ermanno Amedei

Nell’intento di ricordare la figura di Ilaria Rambaldi, giovane studentessa universitaria di Lanciano (Ch) morta il 6 aprile del 2009 nel terremoto dell’Aquila, l’Associazione Ilaria Rambaldi Onlus e l’Ordine nazionale dei Giornalisti hanno bandito la seconda edizione del Premio nazionale “Ilaria Rambaldi”, riservato ai giornalisti professionisti, praticanti e pubblicisti. Un Premio speciale verrà assegnato agli allievi delle scuole di giornalismo. Il Premio è diviso in tre sezioni: sezione A per articoli o inchieste scritte pubblicati su quotidiani, periodici, agenzie di stampa o su internet (su siti o web tv regolarmente registrati come testate giornalistiche); libri.
Sezione B per servizi o inchieste audio o video trasmessi da radio, tv o pubblicati su internet (su siti o web tv regolarmente registrati come testate giornalistiche). Sezione C: riservata agli studenti delle Scuole italiane di giornalismo che dovranno indicare la testata giornalistica sulla quale hanno pubblicato i lavori. Gli articoli, i servizi, le inchieste e i libri dovranno riguardare aspetti relativi alla tutela ambientale, alla prevenzione e alla sicurezza in tutti i luoghi frequentati dall’uomo per evitare il ripetersi di tragedie e drammi, anche con conseguente perdita di vite. I giornalisti che intendono partecipare al concorso dovranno far pervenire i lavori, in numero massimo di 3 per ciascun concorrente, entro il 15 febbraio 2014. Ogni concorrente potrà partecipare ad una sola sezione (A o B). Il bando di concorso può essere richiesto presso la Segreteria del Premio presso: ilariarambaldionlus@libero.it; scaricato da Facebook dalla Pagina dell’Associazione Ilaria Rambaldi ONLUS o dal profilo Premio Giornalistico Ilaria Rambaldi; dal sito internet www.ilariarambaldionlus.it .

Condividi