Conclusa l’operazione Artemide, esplosione controllata nella cava di Sant’Elia Fiumerapido

Conclusa l’operazione Artemide, esplosione controllata nella cava di Sant’Elia Fiumerapido

15 Marzo 2015 Off Di Ermanno Amedei

L’ordigno da 500 Libre disinnescato e rimosso da una terreno a Fontana Liri è stato fatto brillare poco dopo le 16 in una cava di sant’Elia Fiumerapido. Ieri, vigili del fuoco e esperti artificieri del 6 Reggimento Genio Pionieri hanno scavato una buca profonda circa cinque metri in cui, oggi, dopo la rimozione delle spolette, la bomba è stata calata e ricoperta da pietrisco prima che, con una esplosione controllata, è stata fatta brillare.

È terminata così l’operazione Artemide che, quiesta mattina, ha visto evacuate 6300 persone in una vasto territorio compreso tra Fontana Liri, Arpino e Monte San Giovanni Campano.

Er. Amedei

Condividi