Il sindaco di Cassino sui goumiers, una terribile storia con ferita ancora aperta

Il sindaco di Cassino sui goumiers, una terribile storia con ferita ancora aperta

15 Maggio 2021 Off Di Redazione

“È nata una polemica – scrive il sindaco di Cassino Enzo Salera sulla sua pagina Facebook – nel corso della serata di ieri in merito al progetto le Luci della Fratellanza, un progetto della Tiresia film e dell’associazione Terraferma.

Il progetto mirava e mira a portare all’attenzione la vicinanza della città di Cassino a tutti i popoli del mondo, tutti coloro che hanno lottato sul nostro territorio, soprattutto in un momento in cui tante persone non possono essere qui nella nostra città come ogni anno a causa della pandemia.

È stato fatto un grande errore dall’associazione Terraferma nel momento in cui nella giornata di ieri la Rocca Janula era illuminata con i colori della Francia hanno parlato apertamente e con leggerezza di Goumiers. È chiaro che quanto successo 77 anni fa e le terribili violenze che sono state esercitate su donne uomini e bambini dai Goumiers sul nostro territorio sia stato qualcosa di terribile e che restano ancora oggi una ferita ancora aperta; averne parlato in questo modo, con questa leggerezza penso che sia stato un errore da cui mi dissocio con fermezza.

Cassino è e deve restare una città di pace e di fratellanza, Cassino vuole essere la città della fratellanza e sono sicuro che obiettivo delle associazioni non era certo quello di creare polemiche ma di costruire un progetto di fratellanza.

Per questo motivo sono sicuro si scuseranno, come ho fatto io per questo errore che hanno fatto”.