Premio Donna 2021 per le operatrici sanitarie della ASL di Frosinone

Premio Donna 2021 per le operatrici sanitarie della ASL di Frosinone

21 Maggio 2021 Off Di Redazione

Una cerimonia molto sentita e commovente, quella di ieri 20 maggio, per la consegna del Premio Donna 2021 alle operatrici sanitarie della ASL di Frosinone.
“Con questo premio vogliamo ringraziare tutte le operatrici sanitarie della ASL di Frosinone che si sono prodigate per l’assistenza e la cura dei pazienti durante la pandemia Tutte loro, indistintamente, sono un grande esempio di dedizione professionale e di coraggio personale che non possiamo dimenticare”, ha detto Stefania Capoccetta Salvadori mentre consegnava la targa del premio alla dottoressa Pierpaola D’Alessandro, Direttore generale della ASL di Frosinone.
“Il COVID è stata una valanga tremenda che ci ha colpiti tutti. Mi ha tolto tanto ma mi ha anche dato tanto – ha detto Sara Rea, un’infermiera dell’Ospedale Spaziani di Frosinone – mi ha fatto crescere come essere umano, come donna e come professionista. Come posso dimenticare le mani dei pazienti? Me le ricordo tutte quelle mani che cercavano una consolazione. Pazienti intubati, soli, lontano dai familiari. Trovavano consolazione solo nelle nostre mani…”
Tanta la commozione nella sala della Direzione generale, ascoltando le parole di queste protagoniste della lotta al terribile virus, che hanno ricordato come anche i loro familiari, mariti, figli, per lunghe settimane hanno dovuto rinunciare alla loro presenza in casa, impegnati in corsia senza risparmio di energie.
Rosanna Esposito Vulgo Gigante, infermiera dell’Ospedale Santa Scolastica di Cassino, ha ricordato a tutti come gli operatori sanitari siano stati descritti come “eroi” ma il sentimento che portano nel loro cuore, dopo l’esperienza umanamente devastante della pandemia, è di tanta tristezza. “Gli eroi non sono tristi. Noi lo siamo. Il Covid ci ha tolto il sorriso.”
Tante le esperienze dolorose ma anche momenti di grande speranza e gioia di vedere pazienti uscire dal COVID, come ha testimoniato la dottoressa Emanuela Callegaro, anestesista all’Ospedale di Cassino. Pierpaola D’Alessandro ha ricordato come sia stato importante trasformare il Santa Scolastica in ospedale COVID. “Già a novembre c’erano i segnali che saremmo stati investiti dalla seconda ondata. La scelta fatta sulla rete ospedaliera della nostra Provincia in Area Nord e Area Sud, con i due ospedali COVID a Frosinone e Cassino, è risultata vincente nei risultati.”
L’Inner Wheel ClubClub assegna il riconoscimento Premio Donna a personalità femminili di spicco del territorio che si siano distinte in tutti i campi professionali e che abbiano una particolare visibilità in ambito sia locale che nazionale ed internazionale, per promuovere modelli che siano di esempio per altre donne ad essere sempre più protagoniste del nostro tempo.