Categoria: Montorio al Vomano

26 Agosto 2013 0

Incidente frontale tra due auto sulla SS80 “del Gran Sasso D’Italia” in provincia di Teramo

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

L’Anas comunica che, a seguito di un incidente frontale tra due autovetture, sulla strada statale “del Gran Sasso D’Italia” è stato provvisoriamente istituito il senso unico alternato della circolazione in corrispondenza del km 56.600, nei pressi di Montorio al Vomano, in provincia di Teramo.

Nell’incidente una persona è rimasta ferita ed è stata trasportata in ospedale dal 118. Sul posto sono presenti le squadre dell’Anas e dei Carabinieri per la gestione della viabilità e per ripristinare al più presto la normale circolazione.

L’Anas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione ‘VAI Anas Plus’, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”.

Gli utenti hanno poi a disposizione la web tv www.stradeanas.tv e il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

13 Ottobre 2011 0

Il vescovo di Teramo ha incontrato i dipendenti Enel di Montorio al Vomano

Di admin

Il Vescovo di Teramo-Atri, mons. Michele Seccia, ha visitato gli uffici Enel di Montorio al Vomano e la centrale idroelettrica di San Giacomo, accompagnato da don Nicola Iobbi, parroco della città.

Il Vescovo si è soffermato con particolare interesse sul Posto di Teleconduzione di Montorio, uno dei sei siti italiani per la gestione degli impianti idroelettrici ed eolici di Enel. Mons. Seccia ha dialogato molto cordialmente con i lavoratori presenti, con i quali si è complimentato per il lavoro svolto.

Il sito di Montorio ha competenze nell’Italia centrale, nelle regioni Abruzzo, Marche, Molise, Lazio e Sardegna. Gestisce a distanza 107 impianti idroelettrici ed eolici, con una potenza installata di 1.672 MW.

Il Vescovo si è poi recato in visita presso la Centrale di San Giacomo “Ignazio Silone” per vedere da vicino come si produce energia elettrica pulita da fonte idraulica. Anche in questo caso mons. Seccia ha voluto conoscere nel dettaglio il funzionamento di questa “fabbrica nascosta” e il suo importante ruolo per la sicurezza del sistema elettrico nazionale, soffermandosi con i lavoratori sul rapporto tra uomo e mondo del lavoro, sui temi della sicurezza e della tutela dell’ambiente.

“Ringraziamo di cuore mons. Seccia – hanno dichiarato i dipendenti Enel – ha colto i sentimenti e i timori di ognuno di noi. La sua presenza e la sua parola sono per noi motivo di conforto e riflessione”.

7 Ottobre 2011 0

Mons. Michele Secce, vescovo di Teramo, visita la centrale Enel di San Giacomo

Di redazionecassino1

Il Vescovo di Teramo, Monsignor Michele Seccia, ha visitato ieri gli uffici Enel di Montorio al Vomano e la centrale Enel di San Giacomo, accompagnato da Don Nicola Iobbi parroco della città. Il Vescovo è stato accolto dal responsabile del Posto di Teleconduzione Lanfranco Di Pietro, che ha illustrato il funzionamento di questa moderna “sala controllo” che monitora l’intero impianto idroelettrico. La visita è proseguita presso gli uffici Enel dove il Vescovo, ricevuto dall’ingegnere Antonio Marini di Enel, ha dialogato con i lavoratori presenti complimentandosi per il lavoro svolto. Successivamente, Monsignor Seccia, accompagnato alla centrale idroelettrica di San Giacomo, ha incontrato gli operai e posato con loro per una foto ricordo.

“Ringraziamo di cuore il Vescovo Seccia – ha dichiarato Antonio Marini – per la sua visita. La sua presenza e la sua parola sono per noi motivo di incoraggiamento nel nostro lavoro quotidiano.”