Categoria: Lazio

1 Aprile 2010 0

Due schianti, due vite spente in 20 minuti

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Una incredibile e tragica fatalità, oggi pomeriggio, a venti minuti e a poche centinaia di metri di distanza, ha spento le vite di due uomini. A Sant’Elia Fiumerapido (Fr), alle 15 e alle 15.20, hanno trovato la morte Pino Sabiu 50 anni residebnte a Cassino ma originario di Catania e Emilio Colella 60 anni di Casalvieri (Fr). Il 50enne era in sella alla moto del figlio quando si è schiantato alal fine di via Sferracavallo, contro un albero. Un urto violentissimo durante il quale, addirittura, gli si è staccata una gamba. L’arto è stato raccolto a decine di metri di distanza. Lui è morto poco dopo quando sul posto sono arrivati i mezzi di soccorso. Giusto il tempo di constatare il decesso del 50enne, che vigili del fuoco e operatori del 118 sono dovuti accorrere sulla vicina superstrada Cassino Sora. Ad appena 500 metri, due auto, una Fiat Idea guidata da Emilio Colella di Casalvieri si è scontrata frontalmente con una Ford Cmax presa a noleggio da una giovane coppia. Per l’uomo non c’è stato nulla da fare, è morto sul colpo. Non si esclude però che il 60enne possa essere stato colto da malore ancora prima dell’impatto. In entrambi i casi, però, le forze dell’ordine stanno indagando per risalire alle cause degli incidenti. Er. Amedei [nggallery id=90] [nggallery id=89]

1 Aprile 2010 0

Scontro frontale tra due auto, muore un 60enne

Di redazione

Scontro frontale tra due aurtovetture sulla superstrada Cacssino Sopra nel territorio di Sant’Elia Fiumerapido. L’impatto è avvenuto alle 15.20 tra una Fiat Idea e una Opel Corsa. Nell’impatto violentissimo è rimasto vittima, sul colpo, un uomo di 60 anni. La vittima è stata estratta cadavere dalla sua auto mentre gli altri due automobilisti sono usciti indenni dalla loro vettura. Er. Amedei

1 Aprile 2010 0

Si schianta con la moto del figlio, centauro perde la vita

Di redazione

Si schianta con la moto e perde la vita. La tragedia si è consumata poco dopo le 15 sulla via Sferracavallo in territorio di Sant’Elia Fiumerapido. La vittima è un 50enne di Cassino, che aveva da poco finito il lavoro e stava facendo un giro con la moto del figlio 30enne. Pare che l’uomo, dopo aver perso il controllo del motociclo, sia finito fuoristrada schiantandosi contro degli alberi e, nell’impatto, gli si è staccata una gamba raccolta a decine di metri di distanza. L’uomo è morto sul colpo. Er. amedei [nggallery id=90]

1 Aprile 2010 0

Muore 69enne travolto dalla sua auto, sulla stessa strada dove aveva perso la vita un suo figlio

Di redazionecassino1

Terribile incidente ieri a Roccasecca. Un sessantanovenne è morto investito dalla sua auto davanti ai suoi familiari. La sua auto si era bloccata su una delle arterie più pericolose del comune di Roccasecca. Il  pensionato aveva immediatamente avvisato i familiari del pericolo e con loro stava provvedendo a rimettere in moto la vettura, ma per una tragica fatalità ancora al vaglio degli inquirenti, la stessa è ripartita ma all’indietro. Uno sportello lo ha travolto ed è precipitato insieme all’auto in una scarpata, morendo sul colpo.  Sul medesimo tratto, quasi per un tragico destino, uno dei suoi figli era già stato ‘vittima’ di un terribile incidente.

31 Marzo 2010 0

Di notte a far pratica di guida e di sesso, denunciato 17enne

Di redazione

La primavera, o forse i bollori dovuti alla giovane età, ha fatto sì che un 17enne, la scorsa notte, si mettesse nei guai facendosi beccare dai carabinieri della compagnia di Cassino alla guida dell’auto dello zio senza patente e senza assicurazione. Il ragazzo residente a Piumarola, frazione di Villa Santa Lucia (Fr), era a spasso, in piena notte, sullo stradone della Fiat, luogo di ritrovo di lucciole. Aveva raggiunto la zona prendendo in prestito, pare senza permesso, l’Alfa 166 dello zio e, solo soletto, se ne andava a caccia di donne a pagamento. Quando i militari lo hanno fermato lo hanno trovato, ovviamente senza patente, ma anche senza polizza assicurativa. Per questo il minorenne è stato denunciato, l’auto sequestrata e lui, è stato affidato ai genitori. Er. Amedei

31 Marzo 2010 0

Palo della telefonia blocca la strada per l’abbazia, black out telefonico

Di redazione

Un palo della telefonia ha costretto agli straordinaria, ieri sera, i vigili del fuoco e i vigili urbani di Cassino. Il maltempo di alcuni giorni fa ha causato il cedimento di una grossa quercia i cui rami si sono appoggiati pesantemente sul cavo tanto da spezzare il palo in legno. Il tutto è accaduto sulla strada provinciale per Montecassino all’atezza dell’incrocio con via Pinchera. Oggi pomeriggio il palo ha ceduto ulteriormente fino ad occupare parte della rete stradale. Per questo sono intervenuti i vigili urbani coordinati dal tenente Acquaro, i pompieri e personale della Telecom. Per rimuovere il palo danneggiato è stato necessario interrompere la linea telefonica nella zona che verrà ripristinata quanto prima. Er. Amedei

31 Marzo 2010 0

Litiga con un meccanico e spara contro la porta dell’officina

Di redazione

Ha esploso colpi di fucile contro la porta di una officina meccanica. Il gesto compiuto a Trorrice (Fr) da A. D. 27 anni di Ripi (Fr) è dovuto probabilmente a dissidi di natura economica che il giovane aveva con il proprietario del capannone. I Carabinieri, dopo averlo rintracciato, lo hanno denunciato in stato di libertà per porto abusivo d’arma da fuoco e danneggiamento. L’indagini proseguono al fine di recuperare l’arma utilizzata per la consumazione del reato.

31 Marzo 2010 0

Coca “mascherata” da caramella, un giovane la tiene in bocca fino a quando gli agenti lo costringono a sputarla

Di redazione

Masticava, masticava, e continuava a masticare fino a quando gli agenti non gli hanno chiesto cosa avesse in bocca. Si tratta di un giovane di Cassino sottoposto ad un controllo stradale. Dopo una accurata perquisizione personale e della sua auto, gli uomini in divisa non sono riusciti a trovare nulla. La presenza di quella che sembrava o veniva trattata come una caramella però, ha insospettito gli agenti di polizia che hanno chiesto al giovane di sputarla. Inizialmente il cassinate ha tentato di convincere i poliziotti dell’inutilita del gesto, ma dopo l’insistenza, è stato costretto ad ubbedire sputando, così una “pallina” di carta alluminata contenete alcuni grammi di cocaina. Il giovane, quindi è stato segnalato alla prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti. Er. Amedei

31 Marzo 2010 0

“Mio padre ucciso da un bruto per difendere alcuni ragazzini”, parla la figlia di Umberto Magni

Di redazione

“Finalmente avete dato un nome all’”anziano” di Ferentino, aggredito, massacrato e ucciso come ho letto nei diversi titolo degli articoli, estratti dai quotidiani locali”. Lo scrive Stefania Magni, figlia di Umberto Magni, a commento dell’articolo relativo alla triste fine del padre. Il 76enne è stato picchiato da un uomo di molto più giovane solo perché Umberto aveva difeso alcuni ragazzini dallo stesso aggressore. Una vicenda che la figlia ricostruisce in una toccante storia che noi abbiamo affidato alla rubrica “Mela Racconti la Tua Storia”.

31 Marzo 2010 0

Regionali 2010/Anna Maria Tedeschi, al Consiglio Regionale per i problemi del territorio e dei cittadini

Di redazionecassino1

Anna Maria Tedeschi, neo eletta al Consiglio Regionale del Lazio per l’Italia dei Valori. Un risultato importante e prestigioso per il successo del partito, ma anche personale. Una  forte affermazione in termini di preferenze, ma anche un’ottima affermazione politica di tutto il partito. Un risultato prestigioso avvalorato dalla sua prima candidatura e culminato con la sua prima elezione alla massima assise regionale. Una campagna elettorale, sobria, fatta attraverso il contatto diretto con i cittadini, evitando le ‘spese folli’ che hanno contraddistinto molti candidati di altri schieramenti, ma ascoltando i problemi della gente, dei numerosi cittadini che partecipavano ai suoi comizi. Proprio i comizi elettorali, come avveniva negli anni passati, forse sono stati il suo vero punto di forza, poi premiato dall’elettorato con le numerose preferenze ottenute.  “Al rammarico per la perdita della Presidenza della Regione Lazio, da parte del centro-sinistra – dichiara Anna Maria Tedeschi – si affianca la soddisfazione per il radicamento sul territorio dell’Italia dei Valori. Il risultato più che positivo per il nostro partito, unitamente ad una campagna elettorale che ha voluto comunicare alla gente soprattutto il programma politico per il territorio, ha consentito che io possa fare una seria opposizione in Regione. La carica di consigliere regionale è una grande opportunità: la democrazia è fatta da chi governa e da chi fa opposizione in modo serio e costruttivo, questo è il mio impegno verso i cittadini, un impegno che si fonda sui valori dell’onestà, della trasparenza, della solidarietà sociale. Per i prossimi cinque anni il lavoro alla Pisana e in Ciociaria sarà intenso e svolto con spirito di servizio. Ritengo fondamentale, ed è quello che ho sempre cercato di evidenziare e di portare all’attenzione dei cittadini che partecipavano ai mie incontri elettorali, che per me la politica è questo: servizio alla cittadinanza ed al territorio. E’ su questi principi e su questi obiettivi che orienterò tutto il mio lavoro per i prossimi cinque anni”.